1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Franca81

    Franca81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno sono in procinto di acquistare un appartamento edificato nel 1968 a Pomezia ed ho saputo da poco che non ha il certificato di agibilita'. Il proprietario non vuole richiederlo per non spendere altri soldi, cosi mi e' stato risposto, ed ora mi chiedo cosa potrebbe succedere se decidessi di acquistare in questo modo. L appartamento e' stato comprato nel 1970 direttamente da costruttore quindi in circa 40 anni nessuno si e' occupato di richiedere il certificato! Potete spiegarmi cosa comporterebbe tutto questo?
    Grazie a tutti
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao Franca. Devi verificare con un tecnico di tua fiducia le motivazioni per le quali il certificato non sia mai stato richiesto. Può essere, come a volte accade, che si sia trattato di una mera dimenticanza del costruttore. Oppure ci potrebbero essere delle motivazioni più serie di cui dovrai tener conto al fine di effettuare una trattativa corretta.

    Il fatto che il venditore non voglia provvedere potrebbe avere una logica. Magari l'appartamento non dispone di impianti a norma ed in molti comuni il presupposto per procedere con la richiesta è anche quello di presentare le conformità degli impianti...
    Sarebbe quindi necessario ristrutturare tutto l'immobile... ma a che pro?
    Meglio che lo faccia l'acquirente secondo le proprie necessità ed il proprio gusto...
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  3. Franca81

    Franca81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la risposta! Solo che non riesco a capire come mai il costruttore avrebbe dovuto evitare di richiedere l abitabilità. Capisco perfettamente i proprietari che a questo punto preferiscono lasciare le varie ristrutturazioni all acquirente ma non capisco come posso sapere con certezza se la mancata richiesta è dovuta ad inadempienze o ancor peggio ad irregolarità. Sapresti dirmi quali documenti richiedere o come indagare meglio la questione? L unica cosa che mi hanno detto in agenzia è che per la compravendita non è essenziale e che i proprietari non vogliono richiederla esclusivamente per una questione di soldi. Il fatto però è che queste sono parole e che invece io vorrei vedere i documenti che provano quello che dicono e che possano farmi scegliere con consapevolezza e tranquillità.
     
  4. Franca81

    Franca81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusami ho saltato una parte della tua risposta... quindi l unico modo che ho è incaricare un tecnico?
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si.
    Purtroppo, è abbastanza comune che manchi l'agibilità.
     
  6. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Un "giretto" a parlare prima con l'amministratore non guasterebbe.

    Quanto meno per capire la "portata" della motivazione dell'assenza del certificato.

    Che come ha ben osservato un paio di volte il mio amico @CheCasa! da Riccione, puo' avere diversi gradi di complessita', e diverse strade burocratiche percorrebili, per riuscire ad ottenerlo.

    "Ristrutturando", ma pure semplicemente progettando di farlo, entro il rogito, si puo' istruire la pratica per la richiesta e in trenta giorni ottenerlo.

    Con costi che possono limitarsi a 600euro.

    Mentre invece per i casi piu'complessi, di maggior serieta' in ordine ai costi e dalle difficolta' degli adempimenti ad ottenerlo, maggiore sara' l'abbattimento del prezzo da cagionare al venditore.

    L'assenza del certificato oggi costituisce un grave inadempimento del venditore.
    Che va ad incidere sul valore dell'alloggio perche' ne insidia gravemente la commerciabilita'.

    A sottolineare il fatto che e' sempre e comunque una questione di soldi.

    Non esporti in alcun modo, sul prezzo da avanzare in fase di acquisto, prima di aver esaminato bene la situazione.
     
    Ultima modifica: 23 Aprile 2016
    A Sim e Tobia piace questo messaggio.
  7. Franca81

    Franca81 Membro Junior

    Privato Cittadino
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    "Lo facciamo dopo.."

    È la frase che nel corso degli anni ho sentito più volte pronunciare al proprietario, al geometra, all'architetto, per l'abitabilita, per un aggiornamento catastale, per una variazione urbanistica..

    Roba che una volta facevi in quattro e quattr'otto mentre adesso arrivi perfino a scomodare gli Ing. strutturalisti, l'Arpa, la regione..

    Tutto per aver posticipato "ad majora"

    Mah!
     
    A CheCasa!, Sim, mata e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Basta che pagano.

    Poi possono farlo prima, dopo, mai.

    Come preferiscono.

    Gli accatastamenti, i calcoli statici, i collaudi degli ascensori, non competono all'azione dell'intermediario.
     
    A Sim piace questo elemento.
  10. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Un mio venditore ha provato a far fare un'agibilità, poi si è trovato di fronte a richieste di documentazione purtroppo inesistente poichè oggi una pratica per l'ottenimento di agibilità non tiene conto dell'epoca dell'edificio e della burocrazia. Ha lasciato stare
     
  11. Franca81

    Franca81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Voglio ringraziare tutti per i commenti, la questione sta diventando sempre più chiara. Grazie mille!
     
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non bisogna mai lasciare perdere. Se si ha l'acquirente.

    Molte volte l'assenza del certificato abbatte il prezzo di compravendita.

    L'iter burocratico per ottenerlo può variare ed essere diverso da caso a caso.

    Non è infrequente, che un acquirente, possa metterci caparbietà, al fine di ottenerlo.

    Impiegando risorse, a volte il problema può essere risolto, spendendo poche migliaia di euro.

    In questo caso bisogna stare accorti.

    Come accade per il contadino, che deve ignorare la bontà del formaggio con la pera, se il venditore si accorgesse, che con poche migliaia di euro il problema potrebbe essere risolto in pochi mesi, il prezzo convenuto, per via della mancanza del certificato, potrebbe cambiare sensibilmente.
     
  13. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il certificato lo chiedeva come valore aggiunto, s'è venduto lo stesso
     
    A Bagudi e PyerSilvio piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina