1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Buongiorno, avrei una questione da sottoporvi.
    Nel 2001 i miei genitori hanno "donato" a me e mio fratello un negozio di loro proprietà già dato in locazione.
    Nel 2012 scadrà il contratto di locazione in essere.
    Vorrei sapere se è necessario stipulare un contratto ex-novo con l'attuale conduttore o è possibile il rinnovo tacito del contratto in essere previo cambio dell'intestazione del contratto stesso.
    Grazie mille.
    Massimo
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    La seconda che hai detto.

    La procedura standard comporta la notifica del cambio di titolarità dell'immobile all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate dove è stato registrato il contratto di locazione, presentando l'apposito modello 69. Alcuni uffici delle Entrate si accontentano, però, anche di una semplice scrittura privata in cui si dichiara che in seguito a donazione...estremi dell'atto...i nuovi proprietari/locatori sono i sigg......che subentrano al sig...nell'atto n°....anno...registrato in data...


    Modello 69

    Quadro A:

    DATA DI STIPULA/ADEMPIMENTO: la data dell'effettiva transazione
    TIPOLOGIA DELL'ATTO: Cessione a seguito di donazione (+ gli estremi dell'atto)
    ADEMPIMENTO: Cessione


    Quadro B:

    In genere viene richiesto di compilare solamente il NUMERO ORDINE 1, scrivendo i dati dei proprietari/locatori (codice fiscale, cognome, nome ecc.). Alcuni uffici dell'Entrate richiedono anche i dati del conduttore al NUMERO D'ORDINE 2.

    Al modello 69 va allegata una copia degli estremi dell'atto di donazione.

    Tale particolare forma di "cessione" non è soggetta all'imposta di registro nella misura fissa di 67 euro.
     
  3. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Grazie mille Pennylove per la risposta, contatterò l'agenzia delle entrate per sapere se necessitano del modello 69 o se è sufficiente la scrittura privata. Ancora una domanda, non è che potrei incorrere in sanzioni dato che la cessione è avvenuta parecchi anni fa e ne do comunicazione solo adesso allo scadere del contratto? Tieni presente che l'affitto, dal momento della donazione, sempre stato dichiarato come reddito da me e mio fratello.
    Ancora grazie.
     
  4. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Grazie mille Pennylove per la risposta, contatterò l'agenzia delle entrate per sapere se necessitano del modello 69 o se è sufficiente la scrittura privata. Ancora una domanda, non è che potrei incorrere in sanzioni dato che la cessione è avvenuta parecchi anni fa e ne do comunicazione solo adesso allo scadere del contratto? Tieni presente che l'affitto, dal momento della donazione, sempre stato dichiarato come reddito da me e mio fratello.
    Ancora grazie.
     
  5. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    La risposta è negativa. A quanto mi consta, per tale fattispecie (cessione a seguito di compravendita, donazionecc.) non è prevista sanzione in caso di tardiva consegna della comunicazione.
     
  6. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Ancora grazie mille Pennylove! Per le risposte esaustiva, chiare e per la velocità nelle stesse.

    Davvero grazie
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Complimenti e grazie a pennylove, ma ancora una domandina.

    Se non erro la legge Bassanini esonerava i citatdini dal ripetere alla pubblica amministrazione documenti per informazioni già in possesso della PA. Ora in caso di compravendita o donazione di immobile, la AdE è ampiamente informata della cessione: la necessità di ripetere con un mod.69 la stessa informazione si configurerebbe come un quasi inutile aggravio a carico del cittadino (.... va be, credo ci sia di mezzo la comunicazione dei dati catastali, ma magari questo era già avvenuto...)
     
  8. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Grazie Bastimento per la considerazione, in effetti anche io pensavo la stessa cosa, ma un paio di volte è capitato a mio padre di ricevere comunicazioni da parte della AdE riguardo ad una mancata dichiarazione nel modello 730 del reddito relativo all'affitto del negozio, anche se tuttavia questo è sempre stato dichiarato da me e mi ofratello che siamo gli attuali proprietari. Credo forse sia il caso di mettermi in contatto con l'Agenzia setssa e senire loro se necessitano o meno tale comunicazione.
     
  9. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Senza entrare nel ginepraio della nostra giurisprudenza :sorrisone:, le cose dovrebbero (uso il condizionale) stare in questi termini.

    E' cura del notaio comunicare all'Agenzia delle Entrate- a mezzo procedura chiamata UNICO (modello 69 telematico) - la registrazione del solo atto di compravendita/donazione di immobile e la successiva trascrizione presso l'Ufficio del Territorio - Servizi Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria dei Registri Immobiliari).

    Se, però, l'immobile, oggetto della compravendita/donazione, risulta locato (come, mi pare di capire, nel caso di specie) sarà cura del nuovo proprietario-locatore comunicare la cessione del contratto d'affitto in essere - a seguito di compravendita/donazione - all'ufficio del registro preposto tramite il modello 69.
     
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Grazie Pennylove, ... e poi apprezzo moltissimo i tuoi condizionali e la tua personale considerazione sulla giurisprudenza ( e sugli attori che operano in essa...;)).

    Certamente il tuo consiglio è a prova di PA.: ma mi domando ancora, giusto per gusto dialettico, visto che sei disponibile a dare ... consulti gratuiti ..;), : ricordo male o una legge sanciva il diritto del cittadino a non dover ripetere informazioni già in possesso della PA?
    Pazienza per la denuncia di cessione fabbricato (è oltre tutto indirizzata ad enti diversi), ma qui il destinatario sarebbe sempre l'AdE: direi quindi che se non si può applicare qui la legge (bassanini?) quando si applicherà mai?

    Circa la precisazione di blackmassi, convengo: l'impiegato che non è stato direttamente informato, fa il suo lavoro. A lui concedo che si debba, per finirla li, comunicargli secondo le modalità precisate da pennylove, la cessione del contratto. Ma rimane il fatto che avrebbe dovuto essere informato per vie interne: se no le leggi restano grida manzoniane, e l'inerzia addebitabile all'interno dell'amministrazione.
     
  11. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    Concordo nel merito. La legge di riforma della pubblica amministrazione per la semplificazione amministrativa (la cosiddetta legge Bassanini) data 1997. Ora, autocertificazione a parte, io tutta questa semplificazione - al di là delle parole - non l'ho ancora vista (e non so - conoscendo il terreno su cui va ad innestarsi - se la vedrò mai). Ciò che regola il lavoro dell'Agenzia delle Entrate - e lo dico deliberatamente - pare rimanere ancora la circolare interna, non la legge. A volte si ha come l'impressione che a conoscere la legge siano solo i cittadini, e che l'ufficio delle Entrate ne sia completamente all'oscuro :occhi_al_cielo: :^^:, beninteso, senza la benchè minima assunzione di responsabilità individuale da parte dei funzionari preposti, eh (sottoscrivere una dichiarazione al contribuente? giammai!), o che ti facciano quasi un favore personale a inoltrare una pratica: per cui si veleggia a vista, attraverso eccezioni, silenzi, arroganze, irresponsabilità, etiche personali = routine. Ora, io non conosco le dinamiche interne dell'Ade, ma, in questi anni, un'idea me la sono fatta:

    a) inefficace comunicazione verticale (Ade locale/Miinistero/INPS/Enti vari).
    b) inefficace comunicazione orizzontale (stanza accanto).

    Tutto ciò, invece di semplificare (dal latino semel = una volta sola e plicare= piegare) complica maledettamente le cose non solo al cittadino, ma alla stessa amministrazione finanziaria, che, evidentemente, non riesce a fare a meno di piegare più volte le cose ;).
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    :ok: :applauso: :ok: :applauso:

    Il guaio è che le stesse conclusioni sembrano applicarsi a tutte le amministrazioni dotate di "potere".
    Sulla comunicazione di cessione fabbricato ad esempio, è lo stesso Ministero Interno dipartim. pubblica sicurezza che scrive all'autorità locale di P.S. la Nota 31/05/2011, n. 557/LEG/010.418.6, così concludendo:

    dando alla legge ed ai suoi effetti una interpretazione personale e restrittiva...., senza per altro essere riconosciuta o conosciuta dalla porta accanto, c.v.d.
     
  13. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    In tema, leggo oggidì sulle gazzette che SuperMario è pronto a lanciare l'Operazione Fisco Amico, in pratica, un nuovo decreto Bassanini 2 (la vendetta) per la semplificazione tributaria degli italiani. "Mi piacerebbe tanto arrivare ad una dichiarazione dei redditi di due paginette - ha detto lo smemorato direttore dell'Agenzia delle Entrate Attilio Befera - non di 140 pagine.". Ossignur..."Scusa, Attilio - gli direi, abbandonandomi a riti apotropaici :sorrisone: - ma non sei stato forse tu, otto mesi fa a semplificare la vita degli italiani in sole 53 pagine di primi chiarimenti sulla cedolare secca?" :occhi_al_cielo:
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Intanto confesso che dovrò andare a consultare l'enciclopedia per erudirmi su questi riti ostrogoti, ...

    Poi vado un pò OT, spendendo una parolina in difesa del nostro Caio Attilio, che non sempre ritengo responsabile di tutto ciò che gira intorno alle imposte: poveretto (si fa per dire, ) deve spesso cercare di dare coerenza ed organicità a tutte le riserve, eccezioni, evizioni, (questa forse non centra ma fa molto fine) ,,, e decisioni improvvisate dei nostri parlamentari e governanti: alla fine è per tener conto del provvedimento a, b, c, ecc che si arriva ai moduli lunari.
    Ma anche noi, quando compiliamo il 740 (io insisto a farmelo, ed a chiamarlo ancora così...), andiamo a cercarci tutte le detrazione e deduzioni possibili, e malediciamo l'eccezione, l'esclusione, la valtelapesca ecc. Siamo forse tutti noi italiani ad essere per natura bizantini, chi più chi meno.
     
  15. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Siete uno spasso! E come spesso si sente dire in questi casi, ridiamo per non piangere!
     
  16. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    I principi rimasti sulla carta:

    1. Statuto del contribuente
    Normativa di applicazione: Legge 27 luglio 2000, n°212

    Art. 6 (Conoscenza degli atti e semplificazione)

    "Al contribuente non possono, in ogni caso, essere richiesti documenti ed informazioni già in possesso dell'amministrazione finanziaria o di altre amministrazioni pubbliche indicate dal contribuente [...]."

    Inoltre:

    Art. 13 (Garante del contribuente)

    "Il Garante del contribuente, anche sulla base di segnalazioni inoltrate dal contribuente o da qualsiasi altro soggetto interessato che lamenti disfunzioni, irregolarità, scorrettezze, prassi amministrative anomale o irragionevoli o qualunque altro comportamento suscettibile di incrinare il rapporto di fiducia tra cittadini e amministrazione finanziaria, rivolge richieste di documenti o chiarimenti agli uffici competenti, i quali rispondono entro trenta giorni [...]"

    "Il Garante del contribuente richiama gli uffici al rispetto di quanto previsto dagli art. 5 e 12 della presente legge."


    2. Legge di stabilità
    Normativa di applicazione: Legge 12 novembre 2011, n°183

    "Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonchè tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato."


    Lo stesso Decreto Sviluppo (primavera 2011) prevedeva che i contribuenti non dovessero fornire informazioni che fossero già in possesso del Fisco e degli enti previdenziali ovvero che da questi potessero essere direttamente acquisite dal altre amministrazioni. Oggi ci riprova SuperMario con il decreto per la semplificazione tributaria. Sarà la volta buona? :domanda:
     
  17. blackmassi

    blackmassi Ospite

    Auguriamocelo davvero, vi terrò informati di tutti gli sviluppi futuri :confuso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina