1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti,
    devo redigere un proposta di acquisto di €uro 120.000, l'intestatario nella proposta è il figlio, ma la caparra viene versata con assegni bancari dal padre che firmerà anche come garante. Mi chiedo...in fase di registrazione quali sono le imposte per la garanzia del padre? verrano calcolate sulla caparra versata o sull'intero prezzo di compravendita? Gli assegni che vengono versati possono appartenere al padre? o rischiamo in sede di registrazione dell'atto che vengano considerati una donazione indiretta al figlio e quindi tassati? Se avete consigli da darmi fatelo prima di domani sera.
    Grazie.
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, secondo me puoi tranquillamente far redigere la proposta dal figlio inserendo nella proposta che i soldi sono " prestito infruttifero " fatto dal padre al figlio... questo beninteso se il figlio è unico altrimenti la cosa assume aspetti diversi perchè ci sono problemi di soddisfacimento dei figli , per cui penso che sia il caso di parlarne con un Notaio e nel mentre lo fai la proposta la puoi far redigere dal padre e poi al rogito cambi il tutto chiarendo in atto tutti i vari aspetti.Fabrizio
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Altra idea che mi viene in mente è quella di far firmare il tutto al padre, il quale , dopotutto, acquista "per persona da nominare". Al rogito ovviamente indicherà il figlio quale intestatario del bene. Mi avete comunque fatto venire il dubbio sul discorso della donazione indiretta. Non credo che sia questo il caso ma sarebbe comunque meglio sviscerare del tutto tale dubbio.
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  4. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per le risposte....stamattina sono andato dal notaio e mi ha tolto tutti i dubbi....far fare la proposta al figlio con la caparra versata dal padre e non menzionare affatto la figura del garante...(quindi nessun problema di imposte al momento della registrazione proposta), poi al momento dell'atto gli assegni versati andranno in conto prezzo senza alcun problema ficale. Fine dei giochi. E io che mi sono fatto mille problemi. W il notaio.
    Grazie a tutti comunque
     
  5. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Secondo voi in questi casi è meglio una caparra confirmatoria o penitenziale?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina