1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Girasole

    Girasole Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    Girovagando tra gli annunci immobiliari mi e' venuta una curiosita, giro la domanda a chi è del mestiere: immaginiamo di avere 2 immobiliari "identici" in tutto, tranne che per l'adeguamento della classe energetica: uno e' stato adeguato in classe A, l'altro immaginiamo sia ancora in G.
    In %, che differenza di valore possono avere in caso di vendita?
    A me sembra nessuna. ...
    Grazie a chi vorrà dedicare un po' del suo tempo per soddisfare una mia curiosità.
    buona giornata !
     
  2. giobbe

    giobbe Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Un immobile classe A è un immobile costruito recentemente secondo elevati standard di efficienza uno di classe G è un immobile costruito decine di anni fa.
    La differenza è quindi tra un immobile nuovo e uno vecchio.
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  3. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si stima che per produrre un Kwh di riscaldamento con un impianto autonomo a metano si spendano circa 0,10 euro.
    Questo significa che un appartamento di 100 mq calpestabili con classe energetica "A" ed IPE di 30 dovrebbe determinare una spesa annuale per riscaldamento di circa 300 euro all'anno.
    Un appartamento di 100 mq con classe energetica "G" ed IPE di 220 dovrebbe determinare una spesa annuale per riscaldamento di circa 2.200 euro.

    Naturalmente la spesa effettiva dipenderà anche dal nostro utilizzo dell'impianto e non solo dalla resa del medesimo ma possiamo stimare che in 15 anni (durata media dei pannelli solari e fotovoltaico, come pure di una caldaia nuova) il risparmio possa essere trai 20.000 ed i 30.000 euro.

    Questa è la quantificazione grossolana del risparmio energetico prodotto da un immobile. Mentre l'investimento finanziario di una somma di pari importo su 15 anni con rendimento netto del 2% potrebbe determinare un interesse complessivo di circa 7.500,00/8.000,00 euro...

    Bisogna inoltre considerare che col passare del tempo è probabile prevedere un aumento dei costi relativi ai consumi energetici.

    Quindi la differenza tra una classe A ed una classe G è notevole e dal punto di vista tecnologico può essere declinata nella presenza di un termocappotto, sistema di areazione forzata, riscaldamento a pavimento o similare, caldaia a condensazione (o geotermia... ), fotovoltaico, pannelli solari.

    E' invece più difficile quantificare la convenienza di un acquisto passando da una classe "C" ed una classe "A". In effetti per riuscire ad ottenere le reali prestazioni di un immobile nella migliore classe, rispetto ad una classe buona ma non eccellente, il costruttore ha un costo che non è purtroppo direttamente proporzionale al risparmio di cui beneficeranno i suoi acquirenti...
     
    A luciobo, dormiente e Bagudi piace questo elemento.
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    la domanda è, a mio modo di vedere, mal posta.
    se gli immobili sono identici è praticamente impossibile che abbiano classi energetiche così diverse.
     
    A Umberto Granducato e Rosa1968 piace questo messaggio.
  5. Girasole

    Girasole Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ok, forse è mal posta la mia domanda, provo a spiegarmi: è ovvio che di fatto la differenza c'è in termini di coibentazione (sennò la domanda sarebbe stata: quale certificatore ha sbagliato?).
    Io sto paragonando case per il resto molto simili (zona, affaccio, metratura, etc).
    L'idea era quella di cercare un buon investimento oggi, possibilmente in buono stato sfruttando il "surplus negativo" che pensavo desse la classe bassa, e sistemarlo nel tempo . In pratica però a me sembra di vedere prezzi simili tra un immobile in classe A e il suo gemello, molto ben tenuto e dunque immediatamente abitabile, seppur in classe decisamente più bassa.
    La risposta di un amico alla mia domanda è stata: Forse perché qui non scendiamo mai al di sotto dello zero (nemmeno di notte, se non in casi eccezionali), dunque il risparmio energetico non è apprezzabile ???
    In altre parole, se la casa è carina e ben messa, che senso ha spendere soldi oggi per far aumentare la classe, se poi non lo recupero in termini di risparmio energetico perché tanto per riscaldarla basta poco? Al contrario, se ho una casa ben messa, perché "deprezzarla" solo perché non è classe A, se poi per l'acquirente ciò non si trasforma concretamente in un "difetto"?
    Forse ha ragione lui....
     
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    mettila così.
    una classe G non può avere meno di 40-45 anni (facciamo 35 se è stata costruita proprio male); una classe A ha senz'altro meno di 10 anni.
    è abbastanza evidente che è impossibile che siano "assolutamente uguali".

    già tra una classe C e una classe A la differenza dei serramenti "pesa" qualche migliaio di euro.

    se le classi energetiche sono corrette e i prezzi sono davvero uguali le cose, secondo me, sono due.

    - l'esposizione, l'affaccio e in generale il contesto di quella in classe G è tale da garantirle un extra valutazione.

    - più probabilmente il prezzo chiesto per la vecchia è palesemente fuori mercato. chi la propone in vendita? un privato?
     
    Ultima modifica: 19 Agosto 2015
    A dormiente piace questo elemento.
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Oggi il problema non è la classe energetica e mi sembra molto lampante. Bisogna valutare caso per caso e capire le motivazioni da un lato di chi vende e dall'altro di chi acquista. Discorsi generalisti rimarranno senza concrete risposte.
    La classe energetica non fa risparmiare, migliora il comfort abitativo e la salubrità della casa che si traduce in salute per se stessi e per l'ambiente, diminuendo le emissioni di co2 nell'aria. Partendo da questi presupposti si apre un mondo di considerazioni che orientano l'acquisto. Oggi troppo spesso si sente parlare di super affare di svendita ecc. Di onde al ribasso. Gli interventi di ristrutturazione apportati ad una casa rispetto ad un altra non sono pochi in termini economici qui leggevo di due casa apparentemente identiche ma di classe A e G bah. Una rasa al suolo .... Per arrivare in classe A però identica all'altra dovrei rivedere il termine di identico oppure semplicemente si fanno troppe considerazioni perché non motivati all'acquisto? Si pensa al futuro del valore immobiliare senza considerare che intermezzo non c'è pubblicità ma vita uso della cosa godimento della cosa. Si pensa all'affare nel breve periodo. Non c'è a meno che non venga regalata ..... E con la rivendita il giorno dopo hai guadagnato mi spiego?
    Poi per tutto il resto c'è MasterCard.
     
    A Slartibartfast e CheCasa! piace questo messaggio.
  8. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo ci sono casi stesso condominio stesso appartamento nel senso a fianco speculare, uno certificato classe E l altro C ma tecnici diversi, come ho avuto gente con case di 5 anni in F e case di 20 in D, e anche casi di gente che ha rifatto la certificazione con altro tecnico ed è salita di classe.
    Cambia sulla stessa casa da tecnico a tecnico e da software a software usato, ormai la classe la guardo poco (ho visto case certificate in classe A e altre in B con consumi più bassi e fatte meglio).
    Io penso ti piace la casa X valuta l'età la zona come è messa e la certificazione per ultima, se ti dicono classe C su una casa mai toccata di 20 anni fa non è vero sara E o F, se ti dicono F su una casa di 5/6 anni consuma meno di sicuro.
     
    A Girasole piace questo elemento.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Che la classe energetica cambiasse in base al software proprio non lo sapevo.
     
  10. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Guarda questo mi hanno detto più persone, non sono esperto ma credo sia perché al risultato ci arrivano con calcoli diversi o probabilmente sarà ad interpretazione di norme X che ci sono, un costruttore ad esempio ha certificato le sue case alcuni anni fa in classe B con un altro software il tecnico gli ha detto arriviamo in classe A.
    Poi mi trovo case in classe A con struttura da classe C ma dicono che col ricircolo aria non aprendo mai le finestre sei in classe A o ci arrivano con fotovoltaico solare termico ecc senza però contare le ma intenzioni, un po come dicessi la mia auto fa 300km con un litro basta trainarlo non consuma niente senza contare il consumo di chi mi traina.
    Anche perché le certificazioni si fanno su dati presunti a parte le ultime che si hanno tutte le schede tecniche, quindi per forza sono fatte ad occhio, per me possono avere senso su case dal 2010 in poi prima poco servono.
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma sei sicuro di aver parlato con persone competenti e sobrie?
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  12. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non so se adesso è cambiato ma ti dico mi ha detto questo un impresario che seguiva parecchio il discorso risparmio energetico proprio quando eravamo all'inizio, si è fatto seguire da un tecnico che gli ha prospettato sullo stesso fabbricato differenze nel risultato finale in base al software usato, poi molto dipende anche da come metti i dati tanto è vero che se rifai la certificazione sullo stesso appartamento con due tecnici diversi cambia il risultato, io prima certificazione 2010-11 se non ricordo male di casa mia classe D, rifatta lo scorso anno e i parametri son più stretti ora classe C.
    Nella prima c'era pure un errore in un numero riportato che però non cambiava il valore finale poi hanno corretto.
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io continuo a dire che difficilmente si compra una casa per la classe e che, comunque, nel settore c'è tanto di quel casino che di certezze non ne ha nessuno...tranne per quelle costruite negli ultimissimi anni...
     
    A alexbgd, ab.qualcosa, luciobo e 1 altro utente piace questo messaggio.
  14. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La stessa cosa mi hanno detto alcuni tecnici, ci sono o almeno c'erano discrepanze nel risultato finale perché i metodi di calcolo erano leggermente diversi
     
  15. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ma infatti guarda anche stamattina un cliente si lamentava che l ingegnere che gli abbiano consigliato gli ha certificato la casa del 2005 in classe E, quando ce ne sono in zona del 1994 in classe D e sul suo condominio ci sono altri appartamenti certificati in F in D e in C in pratica passiamo quattro classi nello stesso fabbricato, gli ho detto chieda all'ing se le fa una nota dove specifica che se cambia serramenti con quelli che si montano adesso prende una classe penso farà così, poi magari perdi un cliente due su 10 che non chiama per la classe ma la sta a noi spiegare.
    Poi ripeto non faccio certificazioni vendo case ma architetti geometri ingegneri mi han detto che caricando gli stessi dati su software di case diverse cambiava il risultato, ci sarà magari il software con più parametri, quello con meno, ci saranno bug o altro, magari adesso la situazione è migliore o magari si sbagliano quelli che me lo hanno detto però credo che prima di parlare abbiano fatto dei test.
    Comunque alla fine al cliente ho detto più che classe la sua casa si vende se ha il prezzo giusto per il momento anche vero che in zona due camere con giardino di 180mq non ce ne sono quindi o quello o quello se no niente giardino.
     
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non ho mai fatto certificazioni energetiche, ma provo a commentare....
    1) Ricordiamo che inizialmente si chiedevano 500-700e per certificazione, adesso qualcuno le rilascia per 50-100€: già questo significa operare in modi diversi.
    2) Su case esistenti, la stratigrafia delle pareti è presunta o verificata con sondaggi...;)
    3) Il calcolo delle trasmittanze delle pareti tiene sempre conto della composizione delle porte-finestre, del tipo di vetratura ecc?
    4) Le certificazioni sono rilasciate a seguito di un accurato sopraluogo o sono rilasciate in base ad una planimetria catastale?

    Dopo aver citato i punti legati alla accuratezza delle verifiche sul campo, veniamo ai SW
    1) In genere i SW usano modelli e parametri per ogni tipologia di struttura muraria e dei serramenti
    2) La scelta della tipologia è in genere "presunta" quindi soggettiva
    3) Se non erro il metodo di calcolo è stato aggiornato almeno un paio di volte, con conseguente obbligo di aggiornamento/sostituzione del SW da impiegare, ma questo non lo regalano...
    4) In alcune regioni era accettato il SW Docet gratuito, realizzato da Enea, che utilizzava una modellazione semplificata, usabile mi pare solo per strutture residenziali: è stato dichiarato non più conforme alle normative attuali, e non è stato sostituito o aggiornato.

    Quanto sopra non dovrebeb essere sufficiente per giustificare salti di oltre 2 classi di merito, ma evidentemente qualcuno va anche oltre quanto sopradetto.

    Per le case di recente costruzione presumo si possano avere dettagli sulal metodologia costruttiva

    Per le case pre-esistenti, credo che la miglior certificazione consista nel disporre dei consuntivi di riscaldamento storici rilasciati dall'amministratore.....
    Ma questo era troppo semplice, e non ...creava una nuova professionalità.
     
    A Agenzia Castello piace questo elemento.
  17. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Direi che hai sintetizzato il mio pensiero.
    Per i consumi pure io dico fate vedere le bollette e apposto la si vede la realtà, poi stesso condominio stessa tipologia nuovo classe B riscaldamento a pavimento e pannelli solari con impianto centralizzato vedo una coppia spende totali incluse spese condominiali acqua riscaldamento ecc 700 euro, un altra 1100-1300 probabilmente uno sta a 18 gradi l altro a 23.
    Oppure stessa ditta due condomini affianco uno del 2007 classe D-E a seconda di chi ha certificato il mini al primo piano certificato in classe E ha sopra e sotto altri che scaldano stessa cosa affianco e dietro, un lato guarda il vano scala ed è esposto ad est ebbene la 18/19 gradi in dicembre con riscaldamento spento anche se classe E alla fine facendo il totale consumi spende più o meno come quelli nuovi in classe B di metratura similare.
     
  18. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L han detto anche a me :shock:
     
    A Agenzia Castello piace questo elemento.
  19. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    scusa ma dato per corretto l esempio di che casa spendere di solo riscaldamento 300 euro invece di 2.200 non e' risparmiare?????
     
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ale le spese di cui parlo non sono solo riferite ai consumi ma anche le spese condominiali dove sono incluse le manutenzioni di impianti di nuova generazione.
    Poi non mettere i punti di domanda a go go, io so quello che dico, e non parlo a vanvera. Chiaro??????????????? :sorrisone:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina