1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ida46

    ida46 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sto vendendo un immobile ed è imminente la firma del rogito.Su mia richiesta il notaio che ha predisposto l'atto (legato da rapporti di parentela con l'acquirente)me ne ha inviato bozza.Per la verità ad una settimana dalla stipula che cade a ridosso del ponte delle prossime festività.Non mi sono rivolta ad un professionista per un'assistenza legale (mea culpa)ed ora sono assalita da mille dubbi.In particolare ci sono clausole a garanzia del venditore che è meglio inserire? E'preferibile ricevere assegni circolari o va bene anche un bonifico bancario?Potevo pensarci prima....Grazie se qualcuno mi vuole dare una risposta.
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, in quanto venditore... diciamo che grosse clausole a garanzia non è che tu ne abbia particolare bisogno... se ricevi i soldi firmi la vendita altrimenti no... per quanto riguarda il pagamento ... dipende dal compratore, se ha richiesto un mutuo oppure no, perchè la banca potrebbe anche pagarti con bonifico e non ci sono problemi, se invece non ha richiesto un mutuo ... meglio l'assegno circolare del bonifico perchè non tutti sanno che il bonifico entro le 24 ore può essere ritirato... allora meglio essere previdenti. Fabrizio
     
  3. ida46

    ida46 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio ,a volte si ha paura di essere in qualche modo 'fregati',soprattutto quando non si è del mestiere...
     
  4. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    scusami..........pero' parliamo di bonifico bancario irrevocabile non di bonifico bancario normale..........c'e' un abisso di differenza,
    il bonifico irrevocabile e' sicurissimo............il bonifico bancario classico puo' essere ritiraro entro 24 ore e non e' sicuro. io non lo accetterei mai
    se il venditore chiede in preliminare assegno circolare contestualmente al rogito quello deve essere.
    e' l' acquirente nel momento in cui la banca gli dicesse che emettono solo bonifico irrevocabile e quindi con il versamento della somma entro un mese dal rogito dovrebbe essere cosi' corretto di avvertire immediatamente il venditore.
    anche perche non sappiamo se il venditore ha bisogno immediatamente del saldo magari per rogitare anche lui a 10 gg.
    si puo' fare, si puo' fare.
    Nonostante il mutuatario si impegni ad effettuare un versamento irrevocabile il venditore anche in considerazione del fatto che il denaro potrebbe transitare sul conto corrente del mutuatario può non accettare tale condizione e ritenersi solo soddisfatto con una transazione che vede l’immediata consegna delle somme.

    Alcuni istituti di credito per risolvere tale problema,( cioe' il venditore che non vuole accettare il bonifico bancario irrevocabile) consentono al mutuatario l’accesso ad un prefinanziamento. Tale prefinanziamento viene concesso per un brevissimo arco temporale (il tempo del consolidamento dell’ipoteca o poco più) e per un importo vicino a quello dello stesso mutuo. Naturalmente tale operazione comporterà il sostenimento di alcuni costi a carico del mutuatario ma in cambio avrà il benestare del venditore e quindi la conclusione della compravendita.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    il giorno del rogito pagamento con bonifico bancario irrevocabile

    iter
    bonifico bancario irrevocabile
    in caso di pagamento al rogito non con assegni circolari
    il venditore deve cautelarsi facendo sottoscrivere all'acquirente un ordine di bonifico irrevocabile sul suo conto corrente presso la banca da lui indicati, depositato presso il notaio.
    l'ordinante del bonifico (acquirente) ha già dato disposizioni di trasferire il denaro su un altro conto e non può revocarlo,appunto irrevocabile.
    L'acquirente ha già dato disposizioni alla sua banca e porta appunto questo documento dal notaio che lo inserirà in atto.
    viene fatto tutto lo stesso giorno, rogito e mutuo con appuntamenti consecutivi e con tutte le parti presenti contemporaneamente dal notaio. Redatti gli atti vengono firmati da tutti e il trasferimento dell'immobile è avvenuto.

    Le operazioni si svolgono in questo modo:
    - davanti al notaio viene stipulato l'atto di compravendita, e lo tiene da parte in attesa della firma;
    il notaio non sottoscrive fino a dopo il pagamento,
    così da non autenticare l'atto

    - immediatamente appena finita tale operazione, il notaio, LA BANCA e l'acquirente stipulano il contratto di mutuo;
    - appena "pronti" i due contratti le parti li firmano, per la compravendita venditore ed acquirente e notaio, per il mutuo acquirente, funzionario di banca e notaio. Una volta firmato al venditore viene dato "l'ordine irrevocabile di pagamento" (o in alcuni casi l'assegno circolare). In caso di ordine irrevocabile di pagamento, la cifra sarà disponibile dopo l'iscrizione dell'ipoteca (circa 20 gg).
    Se viene fissato il rogito e la banca interviene com'è suo dovere fare, il mutuo non può essere bloccato.
    Il funzionario della banca rilascerà un mandato irrevocabile di pagamento al venditore che ricevera' direttamente dalla banca il pagamento.

    E' una procedura normalissima che era molto frequente fino a 15/18 anni fa, quando si è diffusa la pratica dell'erogazione contestuale (il prefinanziamento).
    _________________
     
    A ida46 piace questo elemento.
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sinceramente non consiglio di usare il bonifico bancario ( anche l'irrevocabile ) a meno che non si tratta di erogazione di mutuo da parte della Banca, questo perchè non si può mai sapere... dovessero sorgere problemi al rogito che obbligano a spostarlo, il pagamento è già stato avviato ed è appunto irrevocabile... non mi è mai capitato finora ma, come si dice, il diavolo è pazzo. Fabrizio
     
    A Limpida e Bagudi piace questo messaggio.
  7. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    ovviamente......e' sempre rischioso il bonifico bancario......quando si tratta di mutuo solo bonifico bancario irrevocabile.
     
  8. ida46

    ida46 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ancora aiuto.
    Ho ricevuto l'immobile che sto per vendere per disposizione testamentaria come legat:shock:ra a due gg dalla stipula del rogito mi viene richiesta l'accettazione ta cita dell'eredità che posso fare dinanzi al medesimo notaio per una spesa di circa 400eur
    A parte che una mia dichiarazione si configurerebbe come accettazione espressa e non tacita ,cosa che è invece implicita nella mia volontà di vendere,essendo io legataria e non erede , perchè devo fare questo atto?sono proprio obbligata?
    Spero di avere esposto con sufficiente chiarezza il quesito.
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si, sei obbligata e i costi sono quelli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina