1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti, ho sempre seguito con interesse tutti gli argomenti trattati ed ho trovato moltissime volte chiarimenti e risposte su vari argomenti. Mi sono decisa a scrivere forse per un sfogo,sono molto arrabbiata, ma anche per capire come voi colleghi vi comportate quando si presenta in ufficio il cliente intenzionato a vendere la casa, il podere, l'agriturismo ecc. che però non ha idea, ed invece ce l'ha benissimo, del valore del suo bene.
    Quindi per fare bene il tuo lavoro, fissi la visita all'immobile, e magari se non riesci ad andarci subito ti telefonano.Poi fai il servizio fatografico, chiedi i documenti che non hanno ma che ti puoi procurare presso il tecnico di fiducia al quale devi telefonare fissare appuntamente per poi andare a ritirare il tutto. Ricavi le misure dalle planimetrie, metti tutto a ragguaglio sul pc ed infine credendo di avere fatto bene il tuo lavoro chiami il cliente e comunichi il tutto perche a suo dire deve essere messo in vendita. Ciò che stimi non è quello che si apettavano, vanno via arrabbiati ma ci devono pensare e senza un grazie con una telefonata ti dicono che non ne farnno niente salvo ritrovare quel bene in vendita pochi giorni dopo presso un'altra agenzia distante 200 km dal posto e con un prezzo trattativa privata in agenzia. Il tutto senza prendere un euro, senza un grazie, una spiegazione decente per il tempo che hai dedicato a una cosa. Ma allora non si farebbe prima a dire io devo ricavare questo prezzo e amen poi sarà il tempo ed il mercato che deciderà. :soldi: :rabbia:
    Aspetto consigli ed eventuali dritte per non lavorare più a vuoto ma sopratutto per purgare i soliti furbi. Grazie Fancesca
     
  2. Id0

    Id0 Ospite

    Beh, siamo liberi professionisti, grazie al cielo, possiamo decidere come, quando e quanto chiedere per quel come e per quel quanto.

    Personalmente, quando uno mi chiede una stima senza darmi l'incarico valuto quanto e se mi convenga farlo pagare o meno.

    Sì, in caso di allarme perditempo mi faccio pagare per il disturbo, 100-200 euro,anzi, direi più correttamente chiedo perchè i perditempo svaniscono come neve in un microonde.

    Nel tuo caso direi che pensavi fosse un cliente da coccolare: tu lo hai coccolato, hai giustamente esposto la TUA valutazione e lui ha scelto altro?

    AMEN, ricordati il cliente e segnalo nella "grey-list", e accetta il fatto che per te era giusto operare come hai fatto, non abbiamo diritti in questo caso (il rimborso spese non c'è qui, se non c'è previo accordo: non siamo professionisti), perchè non c'è ne incarico ne affare concluso.
    NOi siamo quelli che come sempre rischiano di più, negli affari, perchè rischiamo di lavorare per niente, da sempre, per chi vuole guadagni certi (se ci sono) deve rivolgersi ad altre professioni o mestieri, come sai.

    NOi per iter facciamo sempre una valutazione di massima da esporre al proprietario, per motivare come tratteremo il suo immobile, se per noi è fuori prezzo, ad esempio (cosa molto facile da verificare confrontando con il resto del portafoglio) evitiamo di pubblicizzarlo su rivista, per non danneggiare noi e il proprietario, inoltre diamo sempre per scontato ch ese per noi la proposta è congrua o comunque "sviluppabile" noi la raccogliamo e la esponiamo.

    In soldoni, io lavoro al contrario, non sono io ch echiedo un incarico, io offro la mia opera alle mie condizioni (che sonoquelle della trattativa e del mercato) a chi mi pare e come e quandomi pare.

    La bellezza di lavorare da mediatori ;)
     
  3. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie Ido, leggo nelle tue parole saggezza, dove si trova questa "grey-list"
     
  4. tigerprol

    tigerprol Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ....Beh..Francesca tutta la mia solidarietà; il titolo era un po' "evasivo"....in questo caso tu eri già ad uno stadio vanzato se parli di foto, pianine etc. pensavo ti riferissi a quando capita un "venditore" che ti chiede una valutazione semplice e poi da l'incarico ad altri. A me a questo proposito fanno in****are quelli che ti chiamano per una valutazione e poi vendono privatamente! Il massimo degli approfittatori!! :disappunto:
     
  5. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Temo che purtroppo dovrai catalogare l'accaduto sotto la voce "rischio d'impresa". Consolati pensando che hai accumulato esperienza che ti sarà utilissima in casi analoghi! :triste: :?
    Se ti vuoi togliere uno sfizio mandagli una fattura con un "rimborso spese per valutazione del ... ecc. ecc.", ma prima di mandarla al commercialista aspetta che te la paghi! :risata:

    ;)
     
  6. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    IO una telefonata al tizio la farei schietta e decisa, come ho fatto altr volte, telefonata del tipo:

    Buonsera ho visto che avete messo in vendita l'immobile a quel prezzo con l'agenzia x a 200 km da qui??
    Bene ci rivediamo quando scenderà per vendere ( se vuole vendere) al prezzo della mia valutazione!!!!

    Sai che qualche volta ha funzionato??

    Un abbraccio di solidarietà.
     
  7. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo quanto accaduto rientra nel rischio che il nostro lavoro comporta, sbattersi come i dannati e trovarsi in mano un pugno di mosche.

    Se il cliente è andato via arrabbiato significa che tu hai fatto una stima corretta che si discostava dai sogni di gloria del suddetto, a quel punto capita che arrivi un "agente immobiliare" rampante che chieda al cliente: " quanto vorrebbe ricavare dal suo immobile? Ed il cliente risponda una cifra assolutamente fuori mercato criticando la valutazione più bassa fatta da te, questo perché anche quando chiedono una stima nerlla loro testa danno benissimo quanti soldi vorrebbero ottenere dalla vendita.

    A quel punto se il collega fosse serio e preparato direbbe che la tua stima è corretta correndo il rischio di perdere l'acquisizione ma non la professionalità; purtroppo in almeno 8 casi su 10 capi che il "collega" risponda: "non si preoccupi che la sua casa è vendibile a questo prezzo, mi firmi un incarico e le prometto che le faremo realizzare quello che lei desidera." Ed i peggiori cialtroni poi osano addirittura mettere in dubbio le tue capacità di stima.

    Risultato, il cliente firma e butta via dai 6 mesi ad un anno per poi non arrivare a nulla.

    Tu segui la pubblicità e tra un tot di mesi, quando non avranno venduto, ricontattali e con tatto fagli capire l'errore, nella maggior parte dei casi ti daranno ascolto e apprezzeranno la tua professionalità giungendo loro a conclusioni sulla leggerezza con cui il "collega" ha affrontato la questione, senza che sia tu a parlarne male, ci arrivano da soli.

    La credibilità delle agenzie immobiliari è stata distrutta dall'improvvisazione di molti operatori del settore.
     
  8. Adriano Moncini

    Adriano Moncini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io in questi casi mi comporto più o meno come Id0, faccio una valutazione di massima, si valuta con il proprietario se è il caso di andare avanti, se si, dopo avermi dato l'incarico, svolgo tutte le attività del caso. Se la valutazione gli serve solo per "uso interno", allora chiedo un compenso tra i 100 e i 200 € + più le spese vive per il reperimento di documenti nel caso lui non li avesse. Il giorno che decidesse di vendere, dando a me l'incarico, quel costo sostenuto a suo tempo, glielo sconto dal compenso concordato.
    Comunque è una lotta ;) ;) ;) ;)
     
  9. mariarosaria

    mariarosaria Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    CARA FRANCESCA IO UNA VOLTA ANDAVO A FARE LE VALUTAZIONI E POI SUCCEDEVA COME A TE ORA HO CAMBIATO TATTICA QUANDO VENGONO IN UFFICIO ,CHIEDO SE DEVE FARE UNA VALUTAZIONE PER VENDERLO IO OK ALTRIMENTI MI FACCIO PAGARE LA CONSULENZA SONO STANCA DI PERDERE TEMPO SENZA RISCONTRI USA QUESTA TATTICA SARAI ANCHE PIU STIMATA CIAO
     
  10. lami

    lami Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Dopo avere battuto la testa diverse volte con chi è incline alle furbate :disappunto: (per esempio chi ti fa valutare e poi si vende l'immobile da solo ......) sono arrivata alla decisione di
    chiarire preventivamente con chi mi chiede una stima di un immobile che:
    soltanto se la stima è finalizzata all'affidamento dell'incarico è gratis,
    altrimenti chiedo un pagamento che va dai 200 ai 300 euro, a seconda della distanza dell'immobile...... così ho smesso di prendere fregature!! :ugeek:
     
  11. mariapaolaP

    mariapaolaP Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Concorod pienamente con Lami, se mi danno l'incarico la stima è gratuita, altrimenti chiedo anch'io un pagamento fra i 200 e i 300 euro. Cerca di capire prima se ti daranno l'incarico o no e se non sono chiari fatti pagare lo stesso, magari meno, ma fatti pagare, è segno di professionalità.
     
  12. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    INTERVENTO DI MODERAZIONE: Per una migliore interpretazione dello stato d'animo di chi scrive intervenendo sul forum, è importante digitare sempre in minuscolo in quanto scrivere in MAIUSCOLO restituisce la sensazione a chi legge che stai URLANDO. Inoltre il regolamento vieta di scrivere un maiuscolo un intero intervento. Grazie per la comprensione ;)
     
  13. francesca7

    francesca7 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti delle risposte e del vostro supporto, ero sicura di non essere la sola ad essere stata gabbata, la mia arrabbiatura era dovuta al fatto che si, io avrei dovuto fare la stima per vendere, lo avevo chiesto, ma poi con una telefonata non ne hanno fatto più nulla. Io faccio sempre l'errore di volermi mettere nei panni degli altri e quindi capisco che se non sai il valore di un'immobile non puo neanche metterlo in vendita faccio le cose passo passo mi fido ma come un vecchio detto recitava fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio!!!!
    Ciao a tutti
     
  14. Id0

    Id0 Ospite

    NO, dissento, tu non devi assolutamente smetter di essere aperta verso i clienti, o farai la fine di tutti quelli che si mettono a parlare con la clientela col "fucile in mano"... e finiscon per avercela col mondo.

    Non si può far pagare tutti quei clienti che si approcciano in buona fede, rispettano il nostro lavoro, spesso lo apprezzano e ci pagano perchè nel mondo esistono gli opportunisti all'italiana.

    Se no alla fine, dopo esserci inventati la propost adi acquisto che si trasforma in compromesso, i fogli di visita, gli incarichi in esclusiva passeremo al "campione di DNA", "firma col sangue", "foto nuda in atteggiamenti finto-amorosi con modella/o da usare in caso di scavalco" minacciando di mostrala al partner del cliente "potenzialmente birichino"...

    :D
     
  15. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Se ti accordi prima e chiarisci puoi farti pagare.
    Se fai una valutazione gratuita come molti per avere o meno un incarico, non credo possa chiedere nulla.
    Non esistono norme in tal senso, devi fare come credi meglio per te, verso un possibile cliente.
    Cordialmente
    Noel
     
  16. Id0

    Id0 Ospite

    Esiste il rimborso spese, non so se comprenda anche la fattispecie.
     
  17. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    IO chiamo un gemometra per effettuare del lavori in casa e gli chiedo a spanne un costo die lavori che dovrò affrontare, vado da un dentista e mi faccio fare un preventivo, vado da un concessionario voglio provare la macchina (fatto come tanti), insomma l'approccio iniziale nel commercio si sà è gratuito.

    IO chiedo sempre se è una valutazione per vendere o una vera e propria stima.

    SE è una stima mi faccio pagare, c'è la mia firma e lascio in giro documenti, se è una valutazione no.
     
  18. tosca

    tosca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se rilasci una serie di dati che ti son serviti a fare la valutazione e quindi fai sapere come sei arrivato al più probabile prezzo di mercato, allora hai svolto una pratica professionale che ti dà il diritto ad essere pagata. Se invece gli dai solo un prezzo senza spiegare niente allora, secondo un mio modestissimo parere, non puoì chiedere nulla. Comunque prima di rilasciare la relazione di stima, o ti fai pagare o ti fai firmare l'incarico in esclusiva. Se riesci a venderlo puoi scontare la parcella della stima dalla parcella della mediazione. Ciao!!!
     
  19. Id0

    Id0 Ospite

    Ehm.. dissento.

    Dire che si ha "diritto" è una espressione forte, un conto è il diritto secondo logica propria, un conto è il DIRITTO.

    NON siamo professionisti, NON abbiamo diritto di fare consulenze, NON possiamo pretendere compensi per queste.

    NOI possiamo SOLO fatturare rimborsi spese e provvigioni.

    Se ti iscrivi nell'elenco dei periti la cosa cambia, perchè hai un titolo al quale rifarti, viceversa, i compensi per consulenze sono esclusiva di coloro ch esono sotto la categoria "professionisti" e non "ausiliari".
     
  20. angeloberti

    angeloberti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Distinguo tra valutazione di mercato e perizia. nel primo caso chiarisco immediatamente le motivazioni e se non sono finalizzate alla vendita, chiedo un rimborso spese, altrimenti è gratuita, ma mi limito a valutazioni di massima con la documentazione che mi deve fornire INTEGRALMENTE il cliente. Nel caso di perizia, ovviamente è diverso, mi sbatto io in tutto, ma me la devono pagare.
    nel tuo caso, Francesca7, consolati, se la tua valutazione era molto distante dalle loro esigenze e tu sei sicura della correttezza del tuo operato, lascia che si scorni un altro, preferisco non trattare un immobile troppo fuori mercato, rischi di lavorare per niente e il cliente sarà sempre scontento. Aspettalo al varco, ma fai sentire la tua presenza, si vergognerà e non ammetterà mai di avere sbagliato, ma dimostrati comprensiva e probabilmente (poco probabilmente) se è una persona intelligente ti renderà merito. Diversamente ... non hai perso niente!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina