• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

inglesino

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Salve colleghi, faccio questo lavoro da oltre 20 anni e devo dire che la parte che più mi piace (mi piaceva) è l'acquisizione. I cari e vecchi elenchi telefonici erano il mezzo con cui lavoravo quotidiniamente, ora diventati poco più spessi di una brochure. Per trovare un cliente ti devi spostare su FB che sinceramente trovo poco professionale. Il telefono fisso è utopia, il metodo che più utilizzo è la lettera "a colpo sicuro" questo perchè generalmente quando la invio, so praticamente tutto dell'immobile e anche del proprietario, tranne il numero di cellulare :). Ora.. ...siccome la classica lettera dove si millanta il cliente perfetto per il venditore ha rotto decisamente le scatole, e tra le altre cose, non ci crede più nessuno, vi chiedo: come fate le acquisizioni? Scrivete anche voi le lettere, come le impostate? Come spingete un venditore a contattarvi? Scrivi questo post a titolo di confronto per aiutarci su un tema che io reputo fondamentale.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Salve colleghi, faccio questo lavoro da oltre 20 anni e devo dire che la parte che più mi piace (mi piaceva) è l'acquisizione. I cari e vecchi elenchi telefonici erano il mezzo con cui lavoravo quotidiniamente, ora diventati poco più spessi di una brochure. Per trovare un cliente ti devi spostare su FB che sinceramente trovo poco professionale. Il telefono fisso è utopia, il metodo che più utilizzo è la lettera "a colpo sicuro" questo perchè generalmente quando la invio, so praticamente tutto dell'immobile e anche del proprietario, tranne il numero di cellulare :). Ora.. ...siccome la classica lettera dove si millanta il cliente perfetto per il venditore ha rotto decisamente le scatole, e tra le altre cose, non ci crede più nessuno, vi chiedo: come fate le acquisizioni? Scrivete anche voi le lettere, come le impostate? Come spingete un venditore a contattarvi? Scrivi questo post a titolo di confronto per aiutarci su un tema che io reputo fondamentale.
Senza farsi troppe menate, scrivendo papiri che non legge nessuno, di solito preferisco lasciare un biglietto.

Scritto su un fogliettino a quadretti.

Molto meglio e pure piu efficace, di qualsiasi lettera o, ancora peggio, dei metodi utilizzati da qualche network.
Con la fotina del bravo agente immobiliare, sorridente in giacca e cravatta, che illustra come stia cercando immobili in zona, per la sua selezionata clientela.

Ti confesso, che nelle mie battute di caccia quotidiana, ogni volta che ne branco uno di quei foglietti, non posso fare a meno di scarabbocchiarlo.
Disegnandogli barba sulla faccia e corna sulla testa.
Ai piu' anticipatici, aggiungo pure l'ingiuria, di aver rubato le caparre.
Mi son sempre chiesto, divertito, cosa hanno pensato quei soggetti che si sono ritrovati la letterina taroccata, dentro la propria cassetta postale.

Un bigliettino invece e' assai piu efficace. Otre che piu utile allo scopo e alll'azione di ricerca, in tutto il suo insieme.

Senza dire chi rappresento, scrivo un testo che, per il suo tono, mette in condizione chi lo legge, di non potersi esimere dal richiamare.

Nella sede di quella conversazione, devi avere l'abilita', di fissare il tuo appuntamento.
Oppure a rinviare per rifissarlo chiamando dall'ufficio.

Diversamente avanti Savoia.
Alla caccia di nuovi soggetti venditori.
Magari piu pronti e o piu ricettivi a voler vendere.

Quando trovi una notizia, che sia fresca, molto spesso e' presto, oppure sono gia' vincolati con altri concorrenti, oppure ancora, ti senti dire che di vendere, non gli passa neanche per l'anticamera del cervello.

Se per ciascuno di questi soggetti, che sono la maggior parte, devi scrivergli un papiro, piu' che a un agente, somiglierai ad Alessandro Manzoni.

Anni fa', per quegli scritti, utilizzavo della carta intestata, dell'azienda locale dell'acqua.

Richiamavano tutti immediatamente.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Se io ricevessi due biglietti nella cassetta di cui uno scarabocchiato e l'altro no chiamerei lo scarabocchiato o quello che e' stato diffamato. Non credo sia difficile capire chi ha fatto lo sgarbo e l'altro lo strapperei e lo lascerei in casella per fargli capire al prossimo passaggio la lezione.
A me queste cose non piacciono, non le faccio e non le tollero per chi le fa. La bravura non e' questa mi sembra evidente. Questa e' strafottenza che nulla a che vedere con il lavoro di ricerca.
Detto questo noi abbiamo un tascabile dedicato che viene consegnato in casella questo per tutti. Dove c'è la certezza dell'immobile reperire il contatto al citofono diventa indispensabile.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
A me queste cose non piacciono, non le faccio e non le tollero per chi le fa. La bravura non e' questa mi sembra evidente. Questa e' strafottenza che nulla a che vedere con il lavoro di ricerca.
A me invece divertono.

Dopodiche', se hai efficacia, sul mercato ti conoscono per quello.
Non per la letterina scarabbocchiata o no.
Ti riconoscono gli stessi residenti.
Perche' hai venduto in due mesi quello che altri non sono riusciti a vendere in un anno.
Parola di vicini di casa.

per fargli capire al prossimo passaggio la lezione.
C'e' poco da impare le lezioni.
Semmai bisogna darle.
Prendere un incarico e' un onere.
I clienti si scelgono.

Questo mese ho totalizzato 14 incarichi.

Avrebbero potuto essere 17 o 18.

Evidentemente qualcuno l'ha pensata come te.
Quantomeno per questo mese.
Nei prossimi staremo a vedere.
La ricerca e' una cosa seria.
Il resto, molto a cui facevi riferimento, sono solo catsate.
 

Alamonakaponza

Membro Junior
Privato Cittadino
Se io ricevessi due biglietti nella cassetta di cui uno scarabocchiato e l'altro no chiamerei lo scarabocchiato o quello che e' stato diffamato. Non credo sia difficile capire chi ha fatto lo sgarbo e l'altro lo strapperei e lo lascerei in casella per fargli capire al prossimo passaggio la lezione.
A me queste cose non piacciono, non le faccio e non le tollero per chi le fa. La bravura non e' questa mi sembra evidente. Questa e' strafottenza che nulla a che vedere con il lavoro di ricerca.
Detto questo noi abbiamo un tascabile dedicato che viene consegnato in casella questo per tutti. Dove c'è la certezza dell'immobile reperire il contatto al citofono diventa indispensabile.
Perché fingersi dell'acea? :sob::sob::sob::sob::sob::bugiardo::bugiardo::bugiardo::bugiardo::bugiardo::bocca_cucita::bocca_cucita::bocca_cucita::bocca_cucita::bocca_cucita:
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Bah da noi c'è omertà nulla saccio nulla dico
Il difficile infatti e' proprio reperire le notizie in questo contesto.
Diversamente lo saprebbero fare anche i bambini.

Alcuni vanno e tornano col sacco vuoto.
Altri agenti ivece tornano col risultato.
Dipende da diversi fattori.
Personali e professionali.

Qualaiasi sia il metodo, aggressivo, oppure da maestrina della penna rossa, la morale e' sempre quella.

Se prendi gli incarichi vendi.
 

inglesino

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Dalle nostre parti vige la legge del ho già due agenzie quindi la terza non mi serve....... è diventato difficile acquisire la fiducia del cliente, non trovarlo, almeno per me, a questo aggiungi che i numeri di telefono sono quasi tutti privati, non rimane che, la lettera o suonare il campanello (cosa che trovo odiosa)
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
suonare il campanello (cosa che trovo odiosa)
..Ma non si capisce il perche'.
Intanto bisogna avere tecnica.

Non so se ti e' mai capitato.

Di suonare in edifici dove hai gia' un appartemento in vendita.
Contattati "a mozzo" o con non le solite tiritere, i residenti non spifferano di chi e' l'alloggio.
Eppure lo sanno.
Semplicemente non te lo vogliono dire.

In ogni contesto e' la stessa cosa.

Se vai citofonando a mozzo, tanto o con la paura, di risultare molesto, prenderai picche da chiunque.

Al citofono, al telefono, di persona, per lettera o per bigliettino, devi aprire come una scatola di tonno, il tuo interlocutore.

Ad esempio se ascolta da te vicende relative al suo contesto, che solo chi veramente ha fatto puo' sapere, comprende benissimo perche' tu sia li'.

Per affari.
Altro che molestatare.

Molto spesso un soggetto e' vincolato con altri mediatori.
Alcuni si mostrano "ortodossi" al rispetto del contratto.
Mentre altri mantengono linee piu morbide.
Per la maggior parte e' solo questione di tempo.
Mentre per alcuni vendere e' un sinonimo di vergogna o di stato di necessita'.
Detto da loro non accadra' mai.

Ma pure per quelli il tempo passa, le cose cambiano, oppure muoiono e vendono pure loro.

Cio' per dirti, che ti occorre attenzionare con metodo, le dinamiche di un territorio.
Che pare che si muova lento.
Mentre invece non lo e' affatto.

Ti distrai un attimo e la concorrenza prende un incarico di quelli giusti.

Se adotti un metodo-sistema costante nel tuo tempo, nel volgere di alcuni mesi di lavoro, saprai quali, dove e quando andare a rappresentarti.

Le notizia fa' nascere l'appuntamento di acquisizione.

Se coltivi le notizie, fissare gli appuntamenti, sara' come sparare sulla croce rossa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve membri.. vorremmo acquistare in asta con mio marito.. ma ci chiediamo cosa vorrebbe dire.. piena proprieta 6/54... qualcuno ha esperienze?
Alto