1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti. Leggendo i vostri post mi è venuto un dubbio su una proposta di acquisto che abbiamo fatto (aspettiamo esito richiesta del mutuo) tempo fa. C'è una voce che parla della "conformità degli impianti tecnologici alle leggi vigenti in essere alla data di costruzione (1975)". L'immobile è stato locato fino a pochi mesi fa. Cosa dobbiamo farci rilasciare? Dovremo fare delle modifiche per metterlo in sicurezza? Noi o il venditore? Al rogito ci verrà consegnata la certificazione energetica. Può bastare? Grazie a tutti.
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    La conformità al 1975 equivale a dire che gli impianti non sono conformi alle vigenti norme

    La conformità degli impianti non e' necessaria per rogitare ovviamente l'acquirente deve essere d'accordo su quello che sta comprando.

    Il notaio provvederà a inserire nell'atto le giuste diciture che sollevano il venditore da ogni responsabilità a riguardo.

    La certificazione energetica invece e' un documento indispensabile per rogitare.

    PS. Ovviamente, mettere poi almeno in sicurezza l'impianto, almeno il salvavita, se non c'e', e' il minimo che converra' fare una volta acquistato, sentirete un tecnico subito dopo l'acquisto.
     
    A GiuRes93 piace questo elemento.
  3. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non so se il salvavita ci sia sinceramente. Posso eventualmente prima del rogito fare un sopralluogo con elettricista e idraulico per capire se ci sono dei lavori immediati da fare? O con la proposta accettata non posso più fare nulla? Grazie
     
  4. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Penso che un un ulteriore visita non la si rifiuti a nessuno.
     
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Fermo restando che, per come è concepita la proposta, l'esito della visita non influirà sul proseguimento dell'affare.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  6. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nella proposta parla di impianti a norma con le leggi vigenti nell'anno di costruzione. Leggendo sul web per legge dovrebbero esserci il salvavita e la messa a terra. Nella proposta si parla anche di assenza di vizi al fine della compravendita. Se mancassero quei 2 requisiti posso chiedere al venditore che entro la data del rogito la messa in regola? O un abbassamento della cifra per eseguirli poi dopo io? Oppure ho le mani legate?
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Nel 1975 non c'era il salvavita nè la messa a terra.

    Non sono vizi, anzi si evidenzia correttamente il fatto che l'immobile non è a norma.

    Questi requisiti non sono obbligatori in caso di vendita, quindi tu lo compri così com'è.
     
    A francesca7, Tobia e Rosa1968 piace questo elemento.
  8. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quindi ho letto qualcosa di sbagliato. Quindi allo stato dei fatti devo essere io acquirente a mettere tutto in regola, vero? Non posso neanche più ridiscutere la proposta visto che ho già firmato, vero? Ho peccato di negligenza. Mi costerà un bel po' mettermi in sicurezza allora.
     
  9. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mah... non so il valore della tua compravendita, ma normalmente non sono cifre che spostano più di tanto la sostanza dell'affare.
     
    A francesca7, Rosa1968 e Bagudi piace questo elemento.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mah, hai peccato di negligenza ?

    Come puoi pensare che un impianto del 1975 sia a norma ? Sono passati 40 anni...

    E' ovvio che nel prezzo di vendita sia stato considerato anche lo stato degli impianti.
     
    A Rosa1968 e miciogatto piace questo messaggio.
  11. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Negligenza perché dovevo mettere in conto anche quella cifra da sostenere. L'immobile 98mq in un paese ben servito li vale tutti i soldi. Poi il venditore o l'ai sono sempre stati disponibili e corretti ci mancherebbe.
     
  12. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Se è tua intenzione abitarlo, con pochi soldi metti subito quel minimo di sicurezza dell'impianto (salvavita, messa a terra) per stare tranquilla. Senti un tecnico.
     
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Direi di non drammatizzare: per il salvavita te al cavi con meno di 100€. La messa a terra non è nè indispensabile, nè obbligatoria. Saranno ben altre le spese che dovrai affrontare con l'acquisto e quel che ne segue.
    Se compri un'automobile del 1975 pensi te la forniscano con i requisiti oggi richiesti per le auto nuove? Con la medesima sicurezza e dotazione?
     
    A francesca7, alupini e Rosa1968 piace questo elemento.
  14. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sicuramente è un immobile datato, ma è quello che in questo momento possiamo permetterci. Qualche mese fa è stata rifatta tutta la facciata dello stabile. C'è un ascensore, gode di grandi spazi. Le spese sicuramente ci saranno, volevo solo capire se sono obbligata a mettere tutto in regola. La caldaia è stata sostituita quest'anno, sicuramente sarà in regola con i fumi ecc ecc.
     
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    No. E' invece opportuno adeguare gli impianti che non fossero adeguati.

    Elettricità: deve esserci il salvavita, un magnetotermico che scatti con sovraccarichi e siano impediti i contatti diretti: quindi sostituisci le prese, mettendo quelle con protezione all'inserzione (specie se hai bimbi piccoli). Inoltre è opportuno non ci siano conduttori a vista non protetti o addirittura spellati o con l'isolante deteriorato.

    Dovrai anche considerare che i conduttori esistenti sono dimensionati per carichi non eccessivi, non sopra i 3 kW, e credo troverai anche prese aggiunte col fai da te. Sarà bene tu tenga anche presente che forse in quegli anni venivano differenziati i circuiti di potenza (pochi) per prese da 16A (le tripolari larghe) da quelle a basso amperaggio 10A (le bipolari strette), che quasi tutti abbiamo impropriamente sostituito con prese da 16A, senza sostituire i cablaggi.

    Ma sono interventi che potrai effettuare poco alla volta, con pazienza, sperando che le canaline esistenti siano di sezione sufficiente per ospitare conduttori di maggior sezione, terra compresa.

    Gas: qui attento. In genere molto più sottovalutato, ma più pericoloso.
     
    A francesca7 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  16. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non riesco a quotarti. Grazie mille intanto per tutti questi spunti su cui riflettere. Lunedì porterò un idraulico di fiducia per capire se ci sono dei lavori urgenti da fare. Poi lo farò visionare anche da un elettricista. Quando ho visionato l'appartamento non ho notato nulla di anomalo per quanto riguarda gli interruttori, anche perché è stato locato fino a pochi mesi fa. Si, ho dei bambini piccoli ed è mio interesse metterli in sicurezza.
     
  17. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Se è stato locato fino a pochi mesi fa SI SPERA che almeno un minimo sia stato reso sicuro, vista la pesante responsabilità, in caso di guai seri, del proprietario.

    Ma siccome conosco bene le nostre zone ...


    Comunque tranquilla, la visita con i tecnici ti darà tutte le indicazioni per la tua sicurezza.
     
  18. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si ecco, i tecnici mi diranno quello che di urgente c'è da fare. Grazie mille
     
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Attenzione: una delle telenovele ricorrenti in elettricisti ...esosi, è quella di dirti che devi rifare gli impianti perchè attualmente realizzati con fili rigidi non più a norma: è una balla.

    Che oggi si usino fili a treccia perchè più flessibili è vero: ma è cosa diversa. Non centra con la norma e con la sicurezza.
     
    A francesca7 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  20. Miriam73

    Miriam73 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Aiutoooooo. A vederlo a prima vista l'impianto è tutto perfetto, certo parlo da incompetente, ma non ho visto fili appesi o prese rotte. Magari mi farò consigliare meglio, chiedendo a più tecnici il preventivo se c'è da fare un lavoro grosso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina