1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. onilleva

    onilleva Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti avrei un quesito da porre...
    La casa che sto comprando (rogito a giugno 2010) proviene da un atto di donazione datato 1985 (sono quindi passati 20 anni dalla trascrizione). Il donante aveva l'usufrutto vitalizio sulla casa ed è morto nel 2008 (il coniuge era già morto al momento dell'atto). Quindi dal 2008 il figlio che aveva la nuda proprietà sul bene è diventato titolare esclusivo dell'immobile.
    Ora in considerazione del fatto che sono passati 20 anni dall'atto ma non 10 anni dalla morte del donante possono esserci problemi per il mutuo con la Banca??? se si quali alternative ci sono ? L'agenzia immobiliare mi ha sempre ribadito che non vi erano problemi al riguardo tanto che sul compromesso è specificato il fatto che io debba ricorrere ad un mutuo per rogitare....
    Grazie
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non ci sono problemi con la banca perchè sono passati 20 anni dalla donazione (ricorda comunque che non è scontato che le banche facciano sempre problemi). Non ho capito bene perche sul compromesso avete scritto che DEVI ricorrere ad un mutuo per rogitare...
     
    A il Custode piace questo elemento.
  3. Rober

    Rober Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buongiorno :) :)
    Direi che il riferimento dovrebbe essere l'art. 533 del codice civile che regola l'azione di petizione ereditaria.
    (1. L'erede può chiedere il riconoscimento della qualità ereditaria contro chiunque possiede tutti o parte dei beni ereditari a titolo di erede o senza titolo alcuno, allo scopo di ottenere la restituzione dei beni medesimi.
    2.L'azione è imprescrittibile, salvi gli effetti dell'usucapione rispetto ai singoli beni.).
    Questo articolo mette in evidenza che in caso di azioni legali da parte di eredi che abbiano subito una violazione del loro diritto, si può verificare l'annullamento della donazione e delle eventuali compravendite che si siano verificate entro i 20 anni successivi alla trascrizione dell'atto di donazione. In questa eventualità, l'azione legale degli eredi produrrebbe anche l'inefficacia della garanzia ipotecaria iscritta successivamente. Ciò che porta le banche a non finanziare la compravendita di immobili pervenuti per donazione, onde evitare il rischio di perdita di efficacia della garanzia ipotecaria del loro credito.
    Nel caso esposto, la nuda proprietà è stata acquisita per donazione nel 1985, e 23 anni dopo, nel 2008, col decesso dell'usufruttuario il donatario ha acquistato il pieno di diritto di proprietà sull'immobile. Di conseguenza, nel caso di vendita del diritto di proprietà sull'immobile, l'iscrizione ipotecaria a garanzia del diritto di credito della banca manterrebbe tutta la sua efficacia anche in caso di esercizio della imprescrittibile azione di petizione di eventuali eredi.
    Per questo motivo l'Agente Immobiliare "ha sempre ribadito che non vi erano problemi al riguardo" e si è correttamente specificato nel compromesso di vendita che quest'ultima si sarebbe conclusa ricorrendo al finanziamento bancario.
    L'unica cosa che risulta poco chiara in questa operazione :shock: :shock: è come mai, anche al fine di sgombrare il campo da inutili preoccupazioni :? , non sia stato richiesto e ottenuto il benestare preliminare della banca che dovrà finanziare questo specifico acquisto.
    Ciao :)
     
  4. onilleva

    onilleva Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille delle risposte
     
  5. saracrugnola

    saracrugnola Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buona sera, come mediatore creditizio ti dico che è opportuno ti muova subito per ottenere una delibera di mutuo poichè non tutte le banche sono disponibili ad erogare un mutuo su un immobille proveniente da donazione e i tempi di risposta potrebbero essere lunghi. ti consiglio di farti seguire. Sara
     
  6. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se non ci sono altri eredi ( e su questo ti consiglio di informarti molto bene ) non dovrebbero esserci problemi, semplicemente perchè l'erede è divenuto proprietario per 1000/1000 dell'immobile. La banca non avrà problemi a deliberare un mutuo. Saluti!
     
  7. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Vero che non tutte le banche sono disposte a finanziarte l'acquisto di un immobile proveniente da donazione, ma da un lato, son passati vent'anni dalla trascrizione, dall'altro è divenuto proprietario chi era già nudo proprietario (il figlio), per cui credo proprio che problemi non ce ne dovrebbero essere!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina