1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti , mi è stato chiesto un contratto di locazione ad uso residenziale (4+4) con la clausola del garante, ora mi chiedevo in quale parte del contratto di locazione viene inserita questa dicitura?
    penso di saperlo ma ho preferito scriverlo anche qui per avere un maggior chiarimento ed avere la certezza di ciò che possa ritenere giusto.
    grazie!!
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi nella clausola dove si definisce la cauzione
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    grazie umberto della precisazione:ok:
     
  4. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma il conduttore lo sa che deve pagare ulteriori 168€ per inserire la clausola del garante?
     
  5. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    scusami , non sapevo che bisogna pagare questa cifra per inserire il garante, avevo letto e mi era stato detto di inserilo nel contratto o di fare un appendice integrativa al contratto con la dicitura del garante e i suoi dati personali.Perchè questa cifra di 168 euro?
     
  6. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La legge... Sull'F23 oltre i codici del contratto va inserito il codice relativo al garante con la spesa aggiuntiva di 168€ oltre i costi canonici della registrazione pari al 2% del canone annuale (metà spetta al conduttore metà al locatore) e le marche da bollo a carico del conduttore. In genere è preferibile cointestare il contratto anche alla persona che dovrebbe fare da garante invece di inserirlo come garante proprio per evitare questa spesa..
     
  7. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ok, grazie umberto!
    quindi qualora si allegasse l'aapendice al contratto in scrittura privata dando denominazione della persona che fa da garante il conduttore evita al momento della registrazione il costo aggiuntivo e il locatore ha una scrittura che qualora vi dovessero essere delle insolvenze da parte del conduttore provvede la persona designata.
    Penso che si possa fare cosi vero?
     
  8. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non penso che il locatore accetti.. ha la stessa valenza di una cosa detta a voce. E poi non si può creare un allegato del contratto che al momento della registrazione non viene presentato. Se si può è meglio cointestarlo, tanto non cambia nulla. Altrimenti si affronta questa spesa una tantum e via
     
  9. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Infatti alla fine se proprio ci tengono a questo garante io li informo per questo ulteriore costo poi sarà a loro decidere, alla fine come detto da te prima spesa in meno o in più pazienza!!
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quoto il mio omonimo ;)
     
  11. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Domandina: applicando la cedolare secca, si pagano i 168€ in più per il garante?
     
  12. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    si paga lo 0,5% della "garanzia" e i bolli con un minimo di 168€
     
  13. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Umberto senti, su tuo consiglio sono andata a visionare il modF23 ma non c'e nessuna voce che riporti il codice per il garante.
    Sarò io che non riesco ad inquadrarlo.. mah..cmq
     
  14. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    La risposta è negativa. Ai contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo, qualora assoggettati a cedolare secca, alle garanzie prestate da terzi per il conduttore non si applicano le imposte di registro e di bollo.
     
  15. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Grazie, sei riuscita a confermare una cosa che sapevo fosse così ma che all'agenzia delle entrate non sono in grado di confermare!:disappunto:
     
  16. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    io sapevo che invece

    si paga lo 0,5% della "garanzia" e i bolli con un minimo di 168€

    ci sono casi diversi che si distinguono?
     
  17. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Scusatemi fra le due opzioni che dico hai clienti quale formula optare? sempre sperando che l'agenzia dell entrata nella mia zona sia efficiente da seguire le giuste direttive!!
    Poi il pagamento dello 0,5% sulle cauzioni versate da parte del conduttore o sull'ammontare del reddito annuo della locazione?
     
  18. umberto

    umberto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    lo 0,5% è sull'intero periodo.. i codici li trovi anche su internet perché l'F23 è in bianco. Può aiutarti utilizzare il modello che mette a disposizione l'Agezia delle Entrate ed oltre a suggerirti la compilazione ti controlla anche i codici.. tanto sono 168€, non si scappa
     
  19. UTOPIA

    UTOPIA Membro Junior

    Agente Immobiliare
  20. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    Il DL fiscale ha stabilito che ai contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo, qualora assoggettati alla cedolare secca, alla fideiussione prestata da terzi per il conduttore non si applicano le imposte di registro e di bollo. Pertanto, l’imposta di registro sulle garanzie personali previste in un contratto di locazione rimane limitata al solo regime ordinario.

    Regime Cedolare secca
    Contratto 4+4
    Canone di locazione mensile: € 700,00
    Imposta di registro prima registrazione: non dovuta
    Imposta di registro garante persona fisica: non dovuta

    Regime IRPEF
    Imposta di registro garante persona fisica: applicazione dell’aliquota proporzionale dello 0,50% del canone annuale (non del deposito cauzionale), da versare anticipatamente per l’intera durata contrattuale, con un minimo di 168 euro (l’imposta non può essere in nessun caso inferiore alla misura fissa stabilita dall’articolo 11 della Tariffa, Parte Prima, DPR 26 aprile 1986, n°131).

    Esempio:
    Contratto 4+4
    Canone di locazione: € 800,00
    Imposta di registro garante persona fisica: € 192,00

    In relazione a più disposizioni negoziali all’interno del medesimo atto (nella fattispecie in discorso: registrazione + garanzie prestate da terzi), l’Agenzia delle Entrate – nella risoluzione n°272/E del 3 luglio 2008 – ha precisato che:

    a) se “l’imposta proporzionale dovuta per ciascuna disposizione è inferiore all’importo minimo fissato dalla legge [€ 67,00 per la prima registrazione; € 168,00 per le garanzie prestate da terzi], mentre l’importo complessivamente dovuto […] è superiore a quello minimo […], in questo caso l’imposta di registro da corrispondere è pari alla somma degli importi dovuti per ciascun negozio.

    Esempio:
    Contratto: 4+4
    Canone di locazione mensile: € 750,00
    Imposta di registro prima registrazione (cod. trib. 115T): € 180,00
    Imposta di registro garante persona fisica (cod. trib. 109T): € 180,00
    Totale: € 360,00

    Esempio:
    Contratto 5+2
    Canone di locazione mensile: € 430,00
    Imposta di registro prima registrazione (cod. trib. 115T): € 72,00
    Imposta di registro garante persona fisica (cod. trib 109T): € 129,00
    Totale: € 201,00


    b) se “l’imposta proporzionale dovuta per ciascuna disposizione è inferiore all’importo minimo di legge ed è inferiore a detto valore anche la somma degli importi dovuti per ciascuna disposizione, l’imposta di registro deve essere corrisposta in misura fissa una sola volta, in quanto la formalità della registrazione è unica (nell’esempio: 168 euro)”.

    Esempio:
    Contratto 3+2
    Canone di locazione mensile: € 380,00
    Imposta di registro prima registrazione (cod. trib. 115T) = 68,00
    Imposta di registro garante persona fisica (cod. trib. 109T): dal calcolo risulterebbe da pagare € 68,00, ma vanno corrisposti all’Erario 100,00: si calcola la differenza (168-68) per arrivare al minimo di legge = € 168,00
    Totale: € 168,00

    Esempio:
    Contratto 3+2
    Canone di locazione mensile: € 430,00
    Imposta di registro prima registrazione (115T): € 72,00
    Imposta di registro garante persona fisica (109T): dal calcolo risulterebbe da pagare € 77,00, ma vanno corrisposti all’Erario € 96,00: si calcola la differenza (168-72) per arrivare al minimo di legge = € 168,00
    Totale: € 168,00


    Note:

    1. L’imposta di registro riferita al garante in un contratto agevolato non va calcolata sul 70% del canone annuo (in pratica moltiplicando per 1,4% il canone annuo), ma sull'intero canone annuo.

    2. La somma dei due subtotali relativi alla prima registrazione e al garante (115T + 109T) non deve mai essere inferiore al minimo di legge = € 168,00.
     
    A Umberto Granducato, francesca7, Sim e 1 altro utente piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina