• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno Cari frequentatori-vi sottopongo un quesito. Sono diventato proprietario di un appartamento sottotetto dove la copertura è parzialmente in ethernit. Quando l'ho comprato l'assemblea stave per deliberare I lavori di rimozione/smaltimento e successive rifacimento del manto. Ad oggi non se n'è fatto ancora nulla e mi trovo ancora con una copertura non a norma. Mi risulta che il condominio si sia "autodenunciato" all'ASL cio' nonostante I lavori non vengono ancora svolti. Che possibilità ho di mettere ulteriore pressione al condominio? Imponendo loro che vengano svolti I lavori? Serve delibera assembleare? Posso alternativamente far svolgere I lavori da me e poi "rivalermi" sul condominio? Saluti a tutti.
 

Andrea Occhiodoro

Membro Attivo
Amm.re Condominio
Buonasera red_bull974,
per quale motivo non avete ancora la delibera?
Non è stato raggiunto il corretto quorum in assemblea oppure la stessa non è stata ancora convocata? Precisa meglio la tua storia.
 

andrea b

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Non è detto che ci sia un obbligo di rifacimento. Se in buone condizioni di conservazione ad esempio. Su questo dovrebbe essersi pronunciata l'ASL. Dal punto di vista salute, in quel caso, non hai molti più rischi che se fosse il tetto di fronte o non ci fosse proprio. Se è deteriorato e disperde fibre, c'è poco da fare: va smantellato e sostituito. A prescindere dalle decisioni che potete prendere. È un obbligo.
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera red_bull974,
per quale motivo non avete ancora la delibera?
Non è stato raggiunto il corretto quorum in assemblea oppure la stessa non è stata ancora convocata? Precisa meglio la tua storia.
Semplicemente durante l'assemblea che avrebbe dovuto deliberare I lavori è stato deciso di mandare via l'amministratore ed ora lo stesso è in prorogation. Pertanto non è stata effettuata la delibera. Sorge il sospetto che alcuni condomini vogliano ritardare il più possibile tali lavori. Per questo mi chiedevo quali sono I miei strumenti per far passare il rifacimento da un'opzione dell'assemblea (sebbene fortemente caldeggiata) ad un obbligo vero e proprio.
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non è detto che ci sia un obbligo di rifacimento. Se in buone condizioni di conservazione ad esempio. Su questo dovrebbe essersi pronunciata l'ASL. Dal punto di vista salute, in quel caso, non hai molti più rischi che se fosse il tetto di fronte o non ci fosse proprio. Se è deteriorato e disperde fibre, c'è poco da fare: va smantellato e sostituito. A prescindere dalle decisioni che potete prendere. È un obbligo.
e da questo punto di vista come privato inquilino che vive nel sottotetto con copertura in eternit posso ricontattare l'asl e chiedere un ulteriore sopralluogo se ho il sospetto che il tetto sia in cattive condizioni?
 

andrea b

Membro Assiduo
Privato Cittadino
e da questo punto di vista come privato inquilino che vive nel sottotetto con copertura in eternit posso ricontattare l'asl e chiedere un ulteriore sopralluogo se ho il sospetto che il tetto sia in cattive condizioni?
Penso proprio di si. Prova a chiedere direttamente a loro, fin lì non costa nulla. Cattive condizioni significa che il cemento si sgretola e le fibre restano libere e possono disperdersi. Se è così vale sicuramente la pena smaltirlo quanto prima. Altrimenti lo puoi lasciare dove si trova. O ti fai un bel secchio di acqua e vinavil e lo spruzzi sulla superficie asciutta. Così blocchi le fibre (è quel che fanno quando devono rimuoverlo)
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
beh ci sono delle tegole rotte...dire se disperdono fibre è difficile ma credo che il fatto stesso che le tegole siano rotte imporrebbe il lavoro. Inoltre: posso come singolo condomino che vive in quel sottotetto eseguire I lavori da me?
 

andrea b

Membro Assiduo
Privato Cittadino
beh ci sono delle tegole rotte...dire se disperdono fibre è difficile ma credo che il fatto stesso che le tegole siano rotte imporrebbe il lavoro. Inoltre: posso come singolo condomino che vive in quel sottotetto eseguire I lavori da me?
Strano che fossero tegole, in genere erano lastre. Comunque se sono rotte qualcosa disperdono di sicuro. Detto ciò, non hai chissà che incremento di rischio rispetto a tegole integre. La dispersione è minima e nell'aria trovi già varie fibre, in alcuni luoghi più che in altri.
Non saprei se puoi farle rimuovere tu e poi portare la cosa in assemblea, immagino di si. Ma almeno dovresti avere ok dall'amministratore. Non sarà spesa da poco
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
no no certo, intendevo occuparmi io del lavoro

occuparmi nel senso di appaltare una ditta specializzata anzichè farlo fare al condominio
 
Ultima modifica di un moderatore:

Andrea Occhiodoro

Membro Attivo
Amm.re Condominio
Ciao red_bull974, ti consiglio di non prendere iniziative individuali perché ti esporresti al rischio di un mancato rimborso da parte del condominio delle spese da te anticipate. L'art. 1134 del c.c. è piuttosto chiaro in tal senso. Quello che puoi fare è sollecitare la ASL di competenza (tramite l'amministratore oppure anche individualmente) affinché compia un ulteriore sopralluogo e valuti l'effettiva necessità ed urgenza di intervenire. Tieni comunque presente che un amministratore in prorogatio mantiene esattamente le stesse prerogative di un amministratore appena nominato.
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
altra domanda: qualora sollecitando un sopralluogo da parte del tecnico ASL egli ravvisasse l'urgenza dell'intervento. In quel caso avrebbe potere di "intimare" all'Amm.re (anche in prorogation) di far eseguire l'intervento senza delibera assembleare?
 

Andrea Occhiodoro

Membro Attivo
Amm.re Condominio
La ASL può intimare al Condominio di eseguire l'intervento. Tutto dipende dal termine che la stessa ASL inserirà nel verbale di sopralluogo: se, per ipotesi, concedesse un anno di tempo il requisito dell'urgenza verrebbe meno e l'amministratore dovrebbe convocare un'assemblea straordinaria per ottenere la delibera. Tieni conto inoltre che, se l'ammontare dei lavori non fosse modesto, l'amministratore potrebbe anche non avere disponibili le somme.
 

red_bull974

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
La ASL può intimare al Condominio di eseguire l'intervento. Tutto dipende dal termine che la stessa ASL inserirà nel verbale di sopralluogo: se, per ipotesi, concedesse un anno di tempo il requisito dell'urgenza verrebbe meno e l'amministratore dovrebbe convocare un'assemblea straordinaria per ottenere la delibera. Tieni conto inoltre che, se l'ammontare dei lavori non fosse modesto, l'amministratore potrebbe anche non avere disponibili le somme.
Certo, ma a quel punto potrebbe fare un bando tra 2 imprese, sceglierne una e far svolgere I lavori e a quel punto chiedere una spesa straordinaria. Parliamo di un ammontare tra gli 800 e I 2000€ a condomino.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
no no certo, intendevo occuparmi io del lavoro

occuparmi nel senso di appaltare una ditta specializzata anzichè farlo fare al condominio
per rimuovere l'ethernit serve una ditta iscritta allo specifico albo e una DIA in comune che va firmata dal responsabile, quindi l'amministratore
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto