• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maxx22

Nuovo Iscritto
Professionista
Buongiorno,
da un paio d'anni sono in affitto presso un laboratorio in un locale seminterrato, e volendo assumere dei dipendenti mi trovo a dover richiederne una deroga per utilizzo per fini lavorativi.

Ho chiesto un preventivo ad uno studio di consulenza con cui avevamo già collaborato, e mi hanno chiesto 500 euro per un primo sopralluogo per verificare che ci sia effettivamente la possibilità di ottenere una deroga (nonostante abbiamo già le nostre planimetrie), più altri 1500 euro per portare avanti la richiesta (sperando a quel punto che vada a buon fine).

Il preventivo mi sembra molto alto, confermate?
Avreste dei contatti da consigliarmi su Milano? Non saprei proprio a chi rivolgermi, nè tantomeno cosa cercare su Google.

Foto del laboratorio in allegato

Grazie!
 

Allegati

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Nella domanda precedente il tema era laboratorio/ufficio, qui invece il punto è l'art. 65 del D.Lgs. 81/08.
In questo caso direi che sia più semplice. Se sono verificare le condizioni del DLgs, viene sempre concesso.
 

Maxx22

Nuovo Iscritto
Professionista
Nella domanda precedente il tema era laboratorio/ufficio, qui invece il punto è l'art. 65 del D.Lgs. 81/08.
In questo caso direi che sia più semplice. Se sono verificare le condizioni del DLgs, viene sempre concesso.
Esatto, la questione era leggermente differente.
Dove posso verificare le condizioni del DLgs di Milano? Sai anche dirmi qual è la cifra che viene mediamente richiesta da un tecnico per portare avanti una pratica di questo genere?
 

Fift@

Nuovo Iscritto
Professionista
Per farti un'idea contattane altri così ti orienti. Purtroppo i forum non sono il massimo per i preventivi
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Chiederli su un forum non mi sembra la soluzione
Certamente

Ma dal momento che un tecnico non vende un bene standardizzato, ma un servizio che ogni volta e un pò diverso
per fare un preventivo ci vuole un sacco di tempo, soprattutto visto che deve essere fatto a norma della "Legge sulla concorrenza":
  1. il compenso per le prestazioni professionali deve essere pattuito in forma scritta o digitale al momento del conferimento dell’incarico professionale;
  2. è necessario rendere noto al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico;
  3. devono essere indicati i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale;
  4. il compenso deve essere adeguato all’importanza dell’opera e va pattuito indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi.
Fare un preventivo così è già un lavoro, e personalmente, mettermi li a perdere mezza giornata per fare un preventivo, sapendo che verrà paragonato con altri 10 per poi scegliere quello più economico...
beh non mi rende per niente felice
 

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Esatto, la questione era leggermente differente.
Dove posso verificare le condizioni del DLgs di Milano? Sai anche dirmi qual è la cifra che viene mediamente richiesta da un tecnico per portare avanti una pratica di questo genere?
Dopo un po' di tempo anche il più paziente però si stufa a risponderti.

Vuoi fare il datore di lavoro? Mi sa che ti tocca studiare: https://www.ispettorato.gov.it/it-it/Documenti-Norme/Documents/Dlgs-81-08-Integrato.pdf

Un datore di lavoro deve conoscere INTEGRALMENTE il D.Lgs. 81/2008.

Nella fattispecie:
Articolo 65 - Locali sotterranei o semisotterranei 1. È vietato destinare al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei. 2. In deroga alle disposizioni di cui al comma 1, possono essere destinati al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei, quando ricorrano particolari esigenze tecniche. In tali casi il datore di lavoro provvede ad assicurare idonee condizioni di aerazione, di illuminazione e di microclima. 3. L’organo di vigilanza può consentire l’uso dei locali chiusi sotterranei o semisotterranei anche per altre lavorazioni per le quali non ricorrono le esigenze tecniche, quando dette lavorazioni non diano luogo ad emissioni di agenti nocivi, sempre che siano rispettate le norme del presente decreto legislativo e si sia provveduto ad assicurare le condizioni di cui al comma 2.

Per quanto riguarda la seconda domanda condivido quanto scritto da @cafelab.
 

Maxx22

Nuovo Iscritto
Professionista
Grazie a tutte le persone che hanno avuto la pazienza di rispondere alle mie domande.

Alcune precisazioni: se ho fatto delle domande stupide o banali è semplicemente perchè non è il mio lavoro (altrimenti non sarei qui), arrivo da tutt'altra formazione e per la prima volta mi trovo a dover aprire una mia attività.

Nella pratica quello che devo fare è passare da uno studio con un computer a uno studio con due computer, stop. Una risposta che mi invita a studiare un .pdf di 1004 non è di aiuto.
Capisco bene che la legge non sia un'opinione, però non devo aprire un'azienda che comporta attività pericolose o che ha a che fare con sostanze nocive. Semplicemente stavo cercando di capire 1) a quale figura professionale devo rivolgermi per una consulenza per valutare se ci siano le condizioni per ottenere una deroga, e per eventualmente richiederla 2) qual è l'iter da seguire 3) se i costi che mi sono stati richiesti IN LINEA DI MASSIMA sono coerenti con i prezzi di mercato (capisco che un professionista non voglia esporsi apertamente dando dei prezzi davanti a dei potenziali concorrenti).

Poi se i professionisti che hanno risposto riescono a lavorare bene rifiutandosi di fare preventivi, sono veramente felice per loro. Se invece non ci riescono, allora ho una brutta notizia: non è colpa del mercato ma del loro atteggiamento.

Io sto per chiudere il bilancio della mia società nata 2 anni fa a 300.000 euro con circa 250.000 euro di utile, e nonostante questo non mi tiro indietro quando un cliente chiede un preventivo per i miei servizi, nonostante sia perfettamente consapevole di essere in gara con altri studi creativi. Allo stesso modo, sono amministratore di uno dei forum italiani più seguiti per quanto riguarda la produzione video, e nessuno si è mai permesso di trattare come degli incompetenti le persone che venivano da ambiti lavorativi diversi e avevano bisogno di informazioni.

Buon lavoro e buona domenica a tutti, il moderatore che ha risposto prima può tranquillamente chiudere
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Non sono domande stupide nè banali,
però in tutti i tuoi interventi dimostri di non avere idea di quali siano gli obblighi di cui ti farai carico nel momento in cui diventerai "datore di lavoro"

Vuoi fare il Datore di Lavoro?
Devi conoscere l'81/08,
non devi leggere il pdf, devi fare i corsi necessari
questo indipendentemente dal fatto che il tuo dipendente sia assunto, o collaboratore a partita IVA, o stagista, o un amico di passaggio

Ti sono state date le risposte che era possibile darti

Il preventivo mi sembra molto alto, confermate?
Mi spiace ma non essendo di Milano non posso nè confermare nè smentire

Avreste dei contatti da consigliarmi su Milano?
l'ho fatto:
ti ho consigliato un architetto di Milano, che ha già risposto in un altro tuo post alle stesse domande in una maniera che ho ritenuto competente e che quindi credo ti potrebbe aiutare a risolvere il tuo problema

Non ti resta che contattarlo, privatamente

Detto questo ho considerato l'argomento concluso e ammetto di essermi concesso un breve offtopic con @Fift@ polemizzando sulla pratica del preventivo gratuito, ti ringrazio di essere venuto qui ad ricordarci come si vive e si gestisce un forum, ma credo che impiegheresti meglio il tuo tempo mettendoti in regola con la legge sul lavoro
 

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Visto che al nostro interessa solo il prezzo, rispondo:
1. Gli elementi per redigere un preventivo sono troppo pochi.
2. Per un caso analogo gli importi delle nostre prestazioni erano analoghi a quelle dei colleghi che sono stati citati, oltre agli importi delle prestazioni degli altri professionisti coinvolti per:
  • a) ricerca documentale presso gli enti preposti (fognatura, SUE, ...)
  • b) costi per indagini relative alla presenza di radon e verifica elementi tecnologici dell'immobile (abbiamo dovuto verificare la presenza certa di vespaio ad esempio)
  • c) costi per l'eventuale adeguamento tecnologico (ventilazione, illuminazione, ecc.)
  • d) In caso di dipendenti inoltre sarebbe anche da verificare il livello di illuminazione sul piano di lavoro, l'UGR, ecc.
Detto ciò: siamo in Italia e purtroppo a normativa estremamente farraginosa e complicata (e in alcuni casi eccessivamente vessatoria), non corrispondono adeguati controlli.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

This in not a love song This in not a love song This in not a love song This in not a love song
(Not a love song!)
buonasera se l'acquirente di un immobile stipula il compromesso con caparra e poi si accorge che l'immobile presenta delle difformità tra la planimetria e lo stato di fatto, può pretendere la restituzione della caparra, anche se l'immobile è sanato prima del rogito?
Grazie
Alto