1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. iaco61

    iaco61 Membro Junior

    Altro Professionista
    Buongiorno a tutti, Vi rivolgo una domanda alla quale non hanno ancora saputo rispondermi il mio geometra e il mio commercialista; sto ristrutturando un appartamento al piano terra di un condominio con annesso giardino che circonda la casa: ho l'entrata indipendente dal condominio e ho anche una porta finestra in cucina che da' sul giardino mio. L' entrata principale e la portafinestra avevano tre scalini ognuna per accedere all' appartamento. In fase di ristrutturazione ho demolito i gradini per costruirne di nuovi, naturalmente piu' moderni ed esteticamente piu' gradevoli. La domanda e' questa. Posso detrarre il costo del materiale e della posa in opera dei suddetti gradini? Se si, alla ditta che mi rifornisce del materiale pietroso che documenti devo far vedere per avere l' IVA al 10% invece che al 21%? Il geometra dice che si puo' detrarre, il venditore del materiale dice il contrario........Voi che dite? Saluti e grazie delle risposte.
     
  2. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Riassumo quello che risulta a me:

    L’IVA ed il diritto alla detrazione fiscale sono due cose indipendenti e distinte. Riguardo l’IVA occorre ulteriormente distinguere se il materiale lapideo è stato acquistato direttamente da te o dall’Appaltatore.
    - Nel primo caso l’IVA per la fornitura è al 10% solo se l’intervento edilizio che hai intrapreso è dal Comune classificabile come ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo; punto B. pag. 18 della guida dell’Agenzia delle Entrate “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” reperibile a questo link
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...ERES&CACHEID=b817df80426dc23e98b59bc065cef0e8
    L’IVA è al 21% se lo hai acquistato tu nell’ambito di una manutenzione straordinaria, come d’altra parte tu l’hai chiamata (ultimo capoverso pag. 17 della guida anzidetta).
    La posa in opera dovrebbe essere compresa nella fattura dell’Appaltatore quindi soggetta comunque al 10% di IVA per tutti gli anzidetti tipi di intervento.
    - Se invece il materiale l’ha acquistato l’Appaltatore esso verrà fatturato come opera finita (fornitura e posa in opera) quindi sarà comunque soggetta all’IVA al 10% per tutti i tipi di intervento anzidetti.
    Per la detrazione fiscale invece il rifacimento dei gradini in sé stesso sembrerebbe una manutenzione ordinaria, tuttavia nell’ambito di una ristrutturazione è sempre compresa una parte di manutenzione ordinaria tecnicamente collegata alla ristrutturazione, per la qual parte, per tale intrinseco collegamento, ritengo che sia estesa la detrazione fiscale. Sulla sussistenza o meno di questo nesso tecnico della parte manutenzione ordinaria, soprattutto nel caso di piccole percentuali rispetto alla ristrutturazione pura, credo che nessuno venga a sindacare se fai rientrare i gradini nella contabilità e nella fattura dell’Appaltatore nel suo insieme.

    Un saluto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina