1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. simagre

    simagre Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, chiedo un consiglio e un'indicazione su come muovermi.
    Come AI sto trattando la vendita di un immobile; tra i documenti richiesti ai venditori sono entrata in possesso di planimetria catastale e dell'elaborato planimetrico del condominio e qui sorgono i problemi.
    La planimetria catastale è conforme allo stato di fatto dell'appartamento, mentre l'elaborato planimetrico del condominio no.
    Per precisare, l'ingresso e il corridoio per accedere all'appartamento risultano sia nella planimetria catastale depositata al catasto e relativa al subalterno dell'appartamento sia nel subalterno che identifica il vano scale condominiale.
    Ho contattato l'amministratore il quale mi ha detto che per quanto concerne i millesimi la parte in questione è condominiale e non dei venditori.
    Con un accesso agli atti in comune ho scoperto che nella realtà tutto il condominio è difforme rispetto ai progetti originali che erano stati depositati (ingressi spostati da lato nord a lato sud, discesa per arrivare ai garage sotterranei dall'altra parte, finestre e terrazze spostate..). Il comune ha recuperato solo i progetti del 1991 (anno di costruzione della palazzina) e nessuna variante. Alla chiusura dei lavori erano già state depositate in catasto le planimetrie catastali dei singoli appartamenti.
    I proprietari asseriscono che dal 1991 ad oggi hanno sempre vissuto li e l'appartamento l'avevano comprato proprio così e quindi non sono d'accordo con l'amministratore il quale ha proposto di acquistare la parte del vano scale e sanare quindi la situazione.
    Sono dentro una situazione e non ho idea di come poterne uscire.

    Avete esperienze in merito? Consigli?

    Ps: allego la planimetria dell'appartamento. sull'elaborato planimetrico del condominio la parte denominata INGRESSO è presente come sub. 4 (relativo al vano scale). Per spiegarmi meglio, gli stessi 10 mq di superficie risultano appartenere sia al singolo appartamento che al condominio
     

    Files Allegati:

  2. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi è già capitato. Non vedo problemi poichè in atto si fanno dichiarazioni in merito all'immobile oggetto di compravendita e non al fabbricato, non ancora almeno. Quando scopriranno che potranno lucrare sulle difformità condominiali pagheremo anche per quelle.
    L'importante è che l'immobile sia conforme.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  3. simagre

    simagre Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie Sim.
    L'amministratore condominiale dichiara di opporsi ad un futuro rogito in cui venga allegata all'atto la planimetria catastale attuale poichè "non conforme allo stato reale".
    Non sono ottimi presupposti per iniziare una vendita.
    Vorrei capire chi ha ragione o cosa potrei fare.
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma cosa gliene frega all'amministratore!
    Ora però non vorrei parlare per cose che non so: da te è obbligatorio allegare le planimetrie del condominio?
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quando ci vuole l'intervento dei tecnici, latitano...:p

    @mata, @cafelab @Architetto dove siete ????

    A mio parere, la situazione è grave e andrebbe affrontata con l'intervento di un tecnico, incaricato anche dall'amministratore.

    Se lo stato di fatto del palazzo è difforme rispetto al progetto approvato, non credo che basti il fatto che la planimetria è conforme.
     
  6. simagre

    simagre Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, all'amministratore interessa poichè nel corso degli anni sono state fatte altre compravendite nel condominio e riportano tutte elaborati planimetrici sbagliati (e quindi vanno retificati gli atti).
    In ogni caso, la planimetria del garage è insieme all'elaborato planimetrico generale, e quindi è per forza di cose allegato.

    Grazie all'aiuto dell'ufficio tecnico del Comune e di un architetto, abbiamo preso le planimetrie originali licenziate e autorizzate dal comune, con tanto di timbro e agibilità. Con quelle siamo andati in catasto e abbiamo formalizzato domanda di retifica che è stata accolta. Tutto questo sulla base che il catasto non è probatorio e valgono maggiormente le planimetrie depositate in comune.

    Grazie mille a tutti per l'aiuto!
     
    A Sim e Bagudi piace questo messaggio.
  7. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Colgo l'occasione per chiedere a tutti i colleghi e tecnici presenti nel forum: non mi è mai capitato di avere a che fare con le planimetrie dei condomini, ci sono quindi regioni in cui è obbligatorio presentarle?
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quando rogiti un immobile di nuova costruzione viene allegato l'elaborato planimetrico del fabbricato con tutte le unità immobiliari.
     
    A Sim piace questo elemento.
  9. simagre

    simagre Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Parlo per Treviso e provincia, i Notai allegano all'atto di compravendita planimetria catastale dell'appartamento, del garage e l'elaborato planimetrico dell'intero stabile in quanto sono presenti delle zone comuni (i famosi b.c.n.c.) che vengono indicati in atto.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina