1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti sono Tania e vi spiego in breve: ho inviato erroneamente una disdetta di contratto, come d'accordo con il proprietario, invece che con un anticipo di 6 mesi, 5.
    Vorrei che mi rispondesse ad alcune domande:
    1) è vero che i mesi di preavviso per recedere un contratto di locazione partono dal giorno in cui arriva la raccomandata al proprietario?Es. Raccomandata arrivata al proprietario il 12/02/2014 fine del contratto, quindi, 12/08/2014.
    2) se come d'accordo, l'affitto veniva pagato entro il 7 di ogni mese, lui ha diritto ad avere qualche tipo di rimborso spese visto che esco di casa 5 giorni dopo la solita data del saldo dell'affitto?
    3) visto che ho inviato la raccomanda di disdetta il 7 febbraio 2014 non dovrebbe essere corretto che io debba andare via il 7 agosto 2014 invece che il 12 agosto, data in cui lui ha ricevuto tramite poste la lettera di disdetta (data del bollo postale)?

    grazie mille
    spero di essere stata più o meno chiara!
    aspetto vostri "aiuti"!
    Tania
     
  2. miobi

    miobi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    salve tania, le rispondo in maiuscolo grassetto riportando le sue domande.

    1) è vero che i mesi di preavviso per recedere un contratto di locazione partono dal giorno in cui arriva la raccomandata al proprietario?es. raccomandata arrivata al proprietario il 12/02/2014 fine del contratto, quindi, 12/08/2014.

    si e' vero ma purtroppo interpretabile: mettiamo caso che il proprietario ritira la raccomandata 40 gg. dopo il tuo invio, tu dovresti pagare 40 gg. in piu'? no se oltre alla raccomandata invii una e-mail (meglio con posta certificata, sempre che ce l'abbia, un sms oppure vi trovate di persona e scrivete una raccomandata a mano, la quale ha lo stesso valore), quindi in sintesi la conferma scritta che la proprieta' abbia ricevuto tale disdetta.
    2) se come d'accordo, l'affitto veniva pagato entro il 7 di ogni mese, lui ha diritto ad avere qualche tipo di rimborso spese visto che esco di casa 5 giorni dopo la solita data del saldo dell'affitto?

    si , l'affitto, le spese di condominio ed eventuale altre spese seguono la regola generale dei giorni commerciali cioe' si suddividono tali spese per 30 gg. e si moltiplicano per i gg. consumati.
    3) visto che ho inviato la raccomanda di disdetta il 7 febbraio 2014 non dovrebbe essere corretto che io debba andare via il 7 agosto 2014 invece che il 12 agosto, data in cui lui ha ricevuto tramite poste la lettera di disdetta (data del bollo postale)?

    in realta' dovresti andare via il 6 agosto non il 7...
    cmq. nella raccomandata avresti potuto specificare il gg. entro e non oltre il quale consegnare le chiavi alla proprieta' sottolineando che la data dell'invio richiesta di risoluzione contratto di locazione, decorsi i mesi pattuiti tra le parti (come da contratto, e a seconda di quest'ultimo: ad uso transitorio 3 mesi prima, 4 + 4 sei mesi prima, 3+2, 4+2, 5+2 e 6+2, 6 mesi prima o nel caso di patti diversi letti, accettati e firmati sul contratto) avresti consegnato l'immobile. a meno che tale immobile (dietro tua disponibilita') sia locato a nuovi inquilini prima di suddetta data, allorche' tu saresti sciolta da ogni obbligo contrattuale fino alla consegna chiavi.

    vi sarebbero svariate info da aggiungere a riguardo di una risoluzione anticipata di locazione ma molte sono gia' presenti nel forum.

    sperando di essere stato chiaro ed utile porgo i miei saluti.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Luglio 2014
  3. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un sms non ha alcun valore legale; l'invio di una mail per avere valore legale deve partire da una casella di posta elettronica certificata ed essere ricevuta da una casella anch'essa di posta certificata.
     
    A ludovica83 e dormiente piace questo messaggio.
  4. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve Miobi grazie per la risposta.
    Quando parlavo di"errore" nell'inviare la lettera dicevo che nella lettera pur specificando il gg di consegna delle chiavi(1luglio) ho sbagliato ad inviare la lettera che è, appunto, stata mandata il 7 febbraio. Facendo un calcolo veloce sono 5 mesi invece che sei. Poi il proprietario ha deciso che il giorno utile per lasciare casa doveva essere il giorno 12 agosto appunto perchè indicato sul bollo postale.

    La questione che non mi è chiara è: devo o non devo andarmene il 6 di agosto senza pagare nulla di più? Lui senza seguire la regola"generale dei giorni commerciali" ha chiesto 240€(Siamo in tre in casa e le spese di condominio non sappiamo nemmeno a quanto ammontano quindi non saprei nemmeno su che base fare il conto) così tanto per. Quindi come faccio a fargli capire, nel caso in cui fosse vero, che in realtà me ne dovrei a dare il 6 agosto? A cosa posso appellarmi? Grazie anticipatamente!
     
  5. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Anche la raccomandata a mano tale poco . Non ha data certa
     
  6. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ma anche se ti firma la ricevuta che si mette a fondo pagina?
    ---------------------------------------

    Dichiaro di ricevere, in data odierna, la comunicazione a me inviata
    Data ____________________
    Firma


    _________________________________
     
  7. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non solo ma la data di una raccomandata ha valore quando la spedisci e non quando arriva all'altra parte. Il canone del 6 mese dovresti pagarlo lo stesso e se non te lo fa pagare meglio ancora, chiedi il conguaglio delle spese condominiali.
     
  8. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Considerando i mesi dell'affitto vanno (ad esempio) dal 7 di luglio al 7 di agosto, perchè dovrei comunque pagare la quota del sesto mese? Vado via prima dell'ipotetico inzio del mese! Non voglio credere sia possibile che debba pagare l'affitto pur di fatto non usufruendo dell'immobile. Tra l'altro da contratto dovrebbe essere lui a trovare qualcuno da far entrare in casa al posto nostro(siamo in tre in casa) e difatto evitare di perdere una mensilità! Altrimenti pur avendo un contratto scritto e registrato all'agenzia dell'entrate questo essere(scusate ma sono disperata/in****ata) si becca due volte l'affittodel mese di agosto!
     
  9. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ipotizziamo che il tuo contratto sia iniziato il primo del mese, hai inviato la disdetta sei mesi prima, ( il 7 febbraio 2014 hai la ricevuta spero), il 31 luglio dovresti riconsegnare l'appartamento pagando anche il mese di luglio ma avendo inviato la disdetta il 7 febbraio 2014, ti tocca pagare anche il mese di agosto.
    Se ti sei messa d'accordo con il proprietario per riconsegnarlo un mese prima, glielo devi riconsegnare entro il 1 agosto 2014.
    Chiarisci con il proprietario che spese sono € 240?
    Se sono condominiali chiedi il consuntivo 2013 per fare il conguaglio.
     
  10. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quindi (scusa l' insistenza) a prescindere dal fatto che ho o meno inviato la lettera il 7 febbraio comunque devo pagare il mese d'agosto. Queste "spese" di 240€ sono "forfettarie" dice lui perchè dichiara di rinunciare al compenso dell'affitto di agosto. Gliel'ho chiesto proprio 10 minuti fa.[DOUBLEPOST=1404819260,1404819053][/DOUBLEPOST]Ah un'altra questione che mi preme parlare è la riconsegna in buono stato dell'immobile. Lui sostiene che noi avremmo dovuto riconsegnare l'immobile dipingendo le paresti le finestre e le porte perchè è "così che ce l'ha consegnata". Ma per quanto riguarda l'usura "naturale" della casa non dovrebbe competere a lui questa cosa? Anche perchè due mesi prima della fine del contratto recesso si è rotta la lavatrice(che era super vecchissima da tempo) e lui ci ha costretto a ricomprarla come e a quanto diceva lui, risultato? Sono due mesi che non abbiamo la lavatrice perchè ha sbagliato a prendere le misure.
     
  11. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo c'è qualcuno che si attacca anche alle briciole, il forfait non è proprio legale, l'agenzia delle entrate potrebbe richiedergli anche l'affitto di agosto, consideralo uno sconto per te.
    Cosa c'é scritto sul contratto che alla riconsegna l'immobile deve essere rimbiancato? Se non c'é scritto niente vale la vetustà e se non avete fatto buchi o dipinti vari, lo lasciate così come è.
    La lavatrice vecchissima e usata non avevate l'obbligo di comprarne una nuova. Cosa c é scritto sul contratto che ve la dava lui? Era in garanzia?
    Quella che avete comprato contrattatela con i soldi che gli dovete dare.
     
  12. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si nel comtratto c'è scritto che l'immobile era arredato. Quindi comprende, immagino, anche la lavatrice. Il problema è che lui se ne è approfittato e ci ha fatto acquistare una lavatrice del valore di300€ euro diviso "le due parti" quindi a noi è venuta a costare 150€.. Ma la lavatrice che avevamo aveva sicuramente un valore inferiore vista anche l'usura. Lo doio. Spero davvero che consumi quei soldi in medicine. Scusami lo sfogo ma davvero vuole un sacco di soldi. Troppi. Grazie davvero per tutte le delucidazioni.
     
  13. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'immobile arredato scritto così genericamente non comporta la presenza della lavatrice, per il futuro, alla consegna dell'immobile arredato sottoscrivere un elenco con i mobili e gli elettrodomestici presenti. Per la lavatrice vecchia dovevi chiamare il tecnico che stabiliva se la rottura era dovuta a vetustà o a un cattivo uso della stessa. Delle volte però se chiami un tecnico e ti sostituisce un pezzo, può farti spendere anche € 150,00. La prossima volta prima di fare dei passi è meglio informarsi.
     
  14. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Chiamato tecnico ed ha detto che la lavatrice si è rotta per vetustà ma lui non ha voluto sentire ragioni. Il discorso è più ampio io ero in nero qui e lui non voleva farci il contratto regolare allora l'abbiamo denunciato all'agenzia delle entrate e poi in seguito abbiamo fatto una conciliazione! Comunque ovvio che da oggi in poi mi farò un breve ed intenso corso di legge e di contratti di locazione! Che dire.. Grazie mille per tutto! :)
     
  15. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    :shock:
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  16. Tania89

    Tania89 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ahahaha spaventato?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina