• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

NicoleRosy

Membro Junior
Privato Cittadino
Buona sera

Sto acquistando una casa su cui sono state fatte varie donazioni con il passar edle tempo senza mai presentare testamento.

Ora come acquirente estranea alla famiglia ex proprietaria, mi trovo a dover richiedere un mutuo e la banca fatica a rilasciarmelo per la questione donazioni.

Quali sono le soluzioni per procedere al mutuo?
Non trovo articoli chiari online che mi spieghino la situazione.

Grazie mille
Buona serata a tutri

Nicole
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
sono state fatte varie donazioni con il passar edle tempo senza mai presentare testamento.
Spiega meglio, soprattutto chi ha donato a chi, e se i donanti sono in vita o meno.
Testamento di chi ? Di uno dei donanti deceduto ?
A seconda del caso specifico, ci possono essere "rimedi" più o meno semplici.

In ogni caso al giorno d'oggi molte banche accettano di finanziare l'acquisto di immobili provenienti da donazioni, se si stipula un apposita polizza contro i noti rischi connessi.
Però dipende dalla situazione concreta, e forse dall'entità del mutuo richiesto.
 

NicoleRosy

Membro Junior
Privato Cittadino
Si scusate sono stata vaga.

La casa inizialmente era di due fratelli.
Questi fratelli sono morti e hanno donato la casa alla madre.
La madre nel 2017 è morta donando la casa alle due figlie.

Queste due figlie hanno messo in vendita la casa dandomi tutte le carte che hanno in loro possesso da presentare alla banca.
Ora la banca mi richiede, oltre agli atti di donazione e alla dichiarazione di successione con annesso status famiglia, una copia del testamento in cui si evincono i proprietari.
 

NicoleRosy

Membro Junior
Privato Cittadino
morto o non morto la questione è :
  • sto comprando una casa precedentemente donata.
  • la banca ha bisogno di certezze per emettere il mutuo: Un documento che mi ha chiesto è il testamento.
  • il testamento non c'è. ci sono solo atti di donazione.
  • la banca teme che in un futuro ci possa essere la possibilità che qualcuno della famiglia precedentemente proprietaria possa venire a richiedere la proprietà della casa.
    • quale è / quali sono le soluzioni che posso trovare per far si che la banca abbia certezze e mi emetta il mutuo?
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Non è obbligatorio il testamento. Se non c'é non c'è.

Se la banca è di quelle che accettano la polizza a copertura del rischio donazione, farà il mutuo.

Altrimenti cerca un'altra banca.
 

plutarco

Membro Attivo
Privato Cittadino
Ti consiglio di chiarire meglio chi ha donato a chi. Per il resto, il venditore dovrebbe rilasciare polizza per donazione sicura.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
morto o non morto la questione è :
Morto o non morto ( il donante) , c’è una bella differenza, in termini di sicurezza dell’acquisto e di possibili rimedi.
quale è / quali sono le soluzioni che posso trovare per far si che la banca abbia certezze e mi emetta il mutuo?
Dipende dalla situazione; la polizza può andare bene, ma non tutte le banche la accettano
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
morto o non morto la questione è :
... è un problema innanzi tutto di chi compra, cioè tuo. Il mutuo ne è una conseguenza..

Sei tu la prima a doverti chiedere chi oggi è legale proprietario, a che titolo è divenuto proprietario ecc., ecc.

La banca di riflesso, fa le medesime domande proprio perchè se deve prestare soldi vuole garanzie reali e non farlocche: quindi è importante verificare chi e quando ha donato, se esistono gli atti pubblici di donazione, se esistono eredi legittimi che possano contestare la donazione ecc.
Le risposte cambiano a seconda delle esatte condizioni al contorno.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
In pratica se ci sono stati dei decessi di persone che in vita han fatto delle donazioni, la cosa và trattata come donazione e bisogna solo sapere quanti anni son passati dal decesso per vedere se ci sono ancora dei rischi di rivalse.
Se non esiste testamento non è un problema e potrebbe anche non esistere la denuncia di successione se il deceduto non aveva più dei beni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve a tutti, mi sono appena iscritto, non ho mai usato un forum in vita mia, quindi vi chiedo di perdonare qualche mio errore iniziale e di supportarmi nell'utilizzo.
Mi chiamo Simone Troisi, ho un agenzia immobiliare a Cava dè Tirreni in provincia di Salerno
L'immobiliare è la mia passione principale in tutte le sue forme... dai citofoni per il porta a porta, agli aspetti più tecnici come l'asset management.
Carminecucci ha scritto sul profilo di Marco Giovannelli.
Salve Marco
Volevo chiederle un consiglio su un immobile seminterrato, è situato in porta romana Milano all’interno del condomino accatastato come c2.L’agenzia ha detto che è possibile passarlo ad abitazione già nell’ annuncio, è chiamandoli mi hanno detto che bisogna fare i lavori e poi i vari documenti al comune. Mi posso fidare o l’agenzia per di vendere Dire sempre di tutto?
Alto