1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve, sto cercando di risolvere un problema ed ho bisogno di un vostro punto di vista.
    Sulla base di informazioni errate ho registrato contratti di locazione con cedolare secca usando il software "contratti di locazione " indicando che il contratto e' esente da imposte. Cosi' facendo l'Agenzia delle Entrate non riconosce l'opzione cedolare secca e vorrei quindi risolvere la cosa. Secondo voi come posso fare ?
    Grazie tante per le risposte
     
  2. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ciao Roberto65, se hai fatto la raccomandata all'inquilino prima di registrare il contratto, oppure hai inserito nel contratto che per i prima 4 anni non aumenterei i canoni di locazione richiedendo l'applicazione della cedolare secca come opzione fiscale, puoi recarti presso l'ufficio delle entrare con il modello di istanza di annullamento del avviso di liquidazione delle imposte di registro, indicando la corretta procedura (ovviamente se hai iinviato la raccomandata o indicato in contratto la cedolare secca con indicazione di non aumentare i canoni per i primi 4 anni), delega e carta d'identità del cliente al quale sarà arrivato avviso da parte dell'ufficio delle entrate del versamento dell'imposta.

    In bocca al lupo
    Irene1
     
    A topcasa piace questo elemento.
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ho qualche dubbio che si riesca a sanare l'annualità in corso. Dovrebbe invece essere possibile per la successiva annualità. Comunque rimando alla circolare 47/E del 20dic2012
     
  4. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ciao Bastimento65, io l'ho fatto ed è andato tutto a posto, condizioni essenziali è che ci sia la dimostrazione dell'invio della raccomandata prima della registrazione e ( anche se basterebbe la racconadata) l'articolo in cui viene richiesta l'applicazione della cedolare con l'accordo di non aumentare i canni per i primi 4 anni.....diversamente sono d'accordo con te.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  5. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie tante per le risposte, molto preziose. Avrei da aggiungere quindi due quesiti : come posso intervenire se qualche proprietario non ha inviato la lettera ne scritto sul testo del contratto. Ed ancora, come posso intervenire se i contratti si sono gia' conclusi ?
     
  6. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se non c'è raccomandata o scrittura nel contratto con dicitura che i canoni non verranno aumentati per i primi 4 anni, non puoi fare niente, e come dice Bastimento lo potrai fare solo per gli anni successivi, per i contratti conclusi dovrai pagare le sanzioni, more e imposte con interessi per i periodo non pagati.
     
    A Bastimento e topcasa piace questo messaggio.
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Hai perfettamente ragione nel considerare l'invio preventivo della raccomandata o in alternativa la dichiarazione diretta, già sul contratto, della intenzione di non effettuare alcun aumento (e magari esplicitamente citare l'articolo della cedolare) come requisito necessario. Io nutrivo dubbi che fosse in generale sufficiente: dagli esempi esposti dalla AdE, specificatamente per la remissione in bonis correlata con la CS, viene rilevato non solo l'aspetto nei confronti del conduttore (es.: raccomandata), ma soprattutto l'aspetto fiscale, dove nella illustrazione dell'esempio la remissione in bonis è ammessa se l'adempimento richiesto tardivamente è "strutturato in modo tale da sanare quei soli comportamenti che non abbiano prodotto danni all'erario, nemmeno in termini di pregiudizio all'attività di accertamento"
    Mi sembra quindi che lasci spazio anche all'interpretazione: ora tu hai trovato l'impiegato che ha ritenuto di accettare la tua integrazione tardiva: ma non me la sentirei di escludere che il nostro Roberto possa incappare invece con uno più esigente, e che prenda per buona la richiesta CS ma solo per la successiva annualità. Non ho esempi pro o contro, è solo una mia opinione. Forse sono prevenuto, visto che troviamo spesso risposte ufficiali discordanti persino su punti che nessuno di noi avrebbe messo in dubbio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina