1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fablu

    fablu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    sono un privato e sto per registrare un contratto di locazione ad uso abitativo con l'opzione della cedolare secca.
    In passato ho già registrato un contratto via web con il software "locazioni web" ma a quanto pare la procedura è diversa. Mi sono documentato abbastanza in giro per il web, ma per evitare errori vorrei essere sicuro di aver capito bene la nuova procedura:
    1) Il contratto lo scrivo col software che mi pare, perfino Word va bene, ma lo scriverei lo stesso con il software dell'Agenzia per aver una struttura corretta.
    2) il contratto non va inviato all'agenzia ma solo sottoscritto e conservato.
    3) Per la registrazione va utilizzato il software Siria utilizzando il quale non è più necessario compilare e portare all'ufficio il modello 69.
    4) Non devo inviare nessuna raccomandata all'inquilino per l'esercizio della cedolare secca. Dovrei, penso, scrivere qualcosa già sul contratto. (tipo cosa? :)

    E' tutto corretto?

    Un dubbio ulteriore sull'adeguamento ISTAT. Ovviamente so che non va applicato finché la cedolare secca esiste, ma cosa succederebbe se in futuro il Governo l'abolisse? Perdei comunque la possibilità di aumentare il canone fino a scadenza anche tornando alla tassazione "non vantaggiosa"? Si potrebbe prevedere questa eventualità sul contratto senza renderlo nullo?

    Grazie a tutti.
     
  2. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Direi proprio di no, visto che il mancato aumento istat andava a compensare i benefici fiscali, ma non possiamo saperlo ora.


    Il contratto non lo rendi comunque nullo. Piuttosto - visto che si parlerebbe di una clausola riguardante una legge che ancora non esiste - potrebbe risultare nulla la clausola.
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sicuramente no ..lascia perdere la fantasia e le previsioni.....
     
  4. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    inserisci in contratto questa frase, il resto tutto ok come hai detto.
    CEDOLARE SECCA: il locatore dichiara di volersi avvalere della modalità di tassazione sui redditi da locazione di fabbricati prevista dal D.Lgs. n. 23 del 14/03/2011 denominata “cedolare secca”. Pertanto la registrazione fiscale di tale contratto non comporterà alcun pagamento di imposta di registro o imposta di bollo. Non verrà inoltre applicata negli anni di decorrenza del contratto, alcuna maggiorazione del canone sulla base dell’indice istat di variazione dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati. Se in futuro il locatore decidesse di revocare l’applicazione di tale regime di tassazione, sull’importo annuo del canone dovrà essere pagata l’imposta di registro nella misura del 2% (di cui metà a carico del locatore e metà a carico del conduttore), e verrà applicato l’aumento di canone in base all’indice istat.
     
    A Bastimento, Irene1 e studiopci piace questo elemento.
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    E' importante sapere che la revoca della cedolare secca si può esercitare per qualsiasi delle annualità del contratto, logicamente sempre partendo dall'anno successivo, ( es. il contratto inizia il 1 settembre 2011 , l'opzione può essere esercitata dal primo di settembre degli anni successivi ) ma deve essere comunicato al conduttore ed alla Agenzia delle Entrate, al conduttore con raccomandata ed alla AdE con il mod . 69, la revoca comporterà la modifica del regime di tassazione ed il ritorno automatico del contratto al regime standard.
    Fabrizio
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Manzoni, ma se si avvale della cedolare secca come può inserire la clausola, che verrà applicato l'aumento di canone in base all'indice ISTAT.
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Leggi bene: ha scritto 'in caso di revoca' della cedolare.
     
    A Manzoni Maurizio piace questo elemento.
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... io preciserei anche "prendendo a riferimento per il calcolo la data di sottoscrizione del contratto"
     
  9. fablu

    fablu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti per le risposte e grazie a Maurizio per la dicitura corretta da inserire nel contratto.

    Se lo Stato non la toglie io dubito che la revocherò mai, speriamo bene :)

    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina