1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pentesilea70

    pentesilea70 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    abbiamo venduto a fine marzo 2011 la casa dei miei suoceri. L'immobile ha circa 50 anni e pur essendo in discreto stato di manutenzione è stato ceduto ad un prezzo inferiore alle stime di circa 40.000 euro, (la casa è su tre piani ed i miei suoceri anziani avevano necessità di realizzare in fretta). Abbiamo regalato agli acquirenti arredi ed attrezzature per un valore di alcune migliaia di euro. Non li abbiamo messi in mora quando, alla data stabilita nel preliminare per il rogito, hanno chiesto un rinvio di due mesi per poter far figurare l'immobile acquistato come "prima casa". La disponibilità da parte nostra è stata quindi sempre massima. Mia suocera ha sempre tenuto in ordine la casa e provveduto a tutte le manutenzioni necessarie compresa la revisione della caldaia, di cui ha lasciato le ricevute ai compratori.
    Giovedì 18 giugno l'acquirente ha telefonato dicendoci che la caldaia si era guastata perchè non era stata fatta un'idonea manutenzione e che voleva essere rimborsata dei 400 euro spesi per la sostituzione di un pezzo. Ci ha accusato di essere "stati mendaci". Il notaio al momento del rogito aveva più volte sottolineato che la casa era vecchia e qualcosa poteva non funzionare.
    Ripeto che a novembre 2010 la caldaia è stata pulita ed è stata fatta la prova fumi, ma le ricevute degli interventi sono in mano all'acquirente, la quale minaccia di rivolgersi ad un legale.
    Secondo me nulla le è dovuto. Dovevamo inoltre incontrarci nei giorni seguenti alla vendita per spiegarle il funzionamento del riscaldamento, ma non si è mai fatta viva fino ad ora...
    Vi ringrazio per l'attenzione e vi saluto.
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, tralascio le considerazoni sulla vicenda perchè superflue, la casa usata si acquista con la formula vista e piaciuta, è inimmaginabile ritenere responsabile una persona vita natural durante , purtroppo sono cose che succedono e possono succedere anche il giorno dopo il rogito, è evdente la poca propensione da parte degli acquirenti a valutare le situazioni, dormi pure sonni tranquilli ed alla prossima telefonata invitala ad andare al mare a rinfrescarsi, il troppo caldo comincia a farsi sentire. Salutoni Fabrizio
     
    A ccc1956 e Sim piace questo messaggio.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Condivido in toto quanto consigliato da Fabrizio: mandali pure serenamente "a spendere" !!!!

    Magari a spendere da un avvocato, se vogliono togliersi questo sfizio, visto che minacciano le vie legali...

    E' proprio vero che più dai e più gli altri pretendono di prendere....:rabbia:
    Silvana
     
    A torodibaggio49 piace questo elemento.
  4. pentesilea70

    pentesilea70 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio per la solerte risposta, consiglierò alla signora una nuotata, magari nel Po.
    Buona giornata.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    dipende quali garanzie le hai promesso, io non lascerei tutto a tacere o di farle fare una bagnetto nel po, cercherei di sentire la signora acquirente e mi metterei d'accordo
     
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se nell'atto non ci sono specifiche di garanzie allora puoi mandarla al fiume, al mare, in laguna. Da come hai scritto credo sia così. Magari regalagli dei braccioli.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    occhio ai consigli frettolosi????? caro Sim:idea:
     
  8. realghost

    realghost Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Nulla è dovuto. Non è un vizio occulto tale da diminuire il valore dell'immobile e tu non ne eri a
    conoscenza. Eri tenuta a manutenere la caldaia secondo le previsioni di legge (pulizia ogni
    anno e controllo fumi ogni due), cosa che sembra tu abbia fatto, altrimenti si poteva pattuire
    diversamente.

    Ovviamente nella vicenda non rileva che tu abbia fatto sconti o regalato mobili.

    Massima tranquillità.
     
  9. pentesilea70

    pentesilea70 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sono cosciente del fatto che i regali non contino nulla, l'ho scritto solo per dimostrare la buona fede nella quale ci trovavamo. La manutenzione è stata regolare, ma i documenti li abbiamo lasciati all'acquirente, (proprio perchè in buona fede). Non abbiamo promesso nulla, nè dato garanzie. Fino al rogito la caldaia funzionava perfettamente, (sono passati circa tre mesi, la primavera è stata fresca e il riscaldamento acceso).
    Allora se si dovessero rompere il cancello elettrico, il servo-scala o l'impianto di condizionamento, (che il notaio ha sottolineato più volte non essere nuovi e quindi "cagionevoli di salute") dovremmo rimborsarne la riparazione?
    Non conta nulla il fatto che la casa sia datata e che il prezzo sia stato ben inferiore a quello richiesto nella zona?
    Qualcosa non mi torna e comunque preferisco pagare un avvocato ed andare dal giudice di pace piuttosto che accordarmi... in fondo devono vivere anche gli studi legali.
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Penso che non avrai bisogno di andare nemmeno dal giudice di pace....

    E, comunque, anche se la certificazione delle manutenzione della caldaia l'hai data a loro, ricordati che la ditta che ha fatto la manutenzione ha la copia di quanto ti ha certificato,

    Silvana
     
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma chiedo scusa , allora io vendo casa mia , faccio il rogito il giorno dopo il nuovo proprietario entra in casa apre il rubinetto e si rompe... cosa succede mi cita per danni, truffa, inadempienza... , non scherziamo , la caldaia è un accessorio, io lo devo manutenzionare per legge , ma se si rompe mica è colpa mia. Ripeto mandala al mare con tutta tranquillità e regalale dei braccioli.... ma di piombo...:D
     
    A Sim piace questo elemento.
  12. pentesilea70

    pentesilea70 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Infatti pensavo, come detto da Bagudi, di rivolgermi eventualmente al caldaista che ha effettuato le prove fumi e le pulizie per avere copia della documentazione.
    La gente è incredibile, finchè avevano bisogno di favori erano carini e gentili. Ora per 400 euro diventano delle iene... ripeto, se avessimo voluto fregarli lo avremmo fatto, quando alla data stabilita per il rogito, non erano pronti. E quella volta sembravano due gattini bagnati:rabbia:
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    non vorrei peccare di presunzioma, ma un vecchio proverbio diceva testuali parole, TENETELI POVERI E SARANNO OBBEDIENTI:idea:
     
  14. pentesilea70

    pentesilea70 Membro Junior

    Privato Cittadino

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina