1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. bthere79

    bthere79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buongiorno e complimenti per questo utilissimo sito e forum!
    Volevo chiedere consiglio a voi esperti del forum. Risiedo all'estero e sto per acquistare un immobile in Italia con le agevolazioni prima casa, sebbene non abbia intenzione di portare la residenza in tale appartamento.
    Nell'appartamento andranno a risiedere i miei genitori, con cui pero' abbiamo concordato pagherebbero un "affitto" ogni mese (che sarebbe piu basso dei valori di mercato, ma comunque piu di un "rimborso spese"). Pero' trattandosi di un accordo tutto all'interno della famiglia non avrei intenzione di stipulare un contratto di locazione con tutti i gravami fiscali e burocratici che questo comporta. Ho pensato al comodato d'uso come soluzione ma non so se c'e' anche il minimo rischio che il fisco possa obiettare che stiamo dissimulando un contratto di locazione? Il che mi sembra ridicolo dal momento che se non ci fossero immobili di mezzo potrebbero passarmi gli stessi soldi da genitori a figlio senza che nessuno possa avere niente da dire... ma in Italia non si sa mai? Non e' che parliamo di grandi cifre... 300, 400 euro al mese.
    Un'altra alternativa sarebbe al momento del rogito tenere la nuda proprieta' e lasciare l'usufrutto/abitazione a loro, e quei soldi sarebbero semplicemente il rimborso del "prestito" che farei loro al momento dell'acquisto.
    Se possibile vorrei anche fare in modo di minimizzare altre tasse tipo pagare l'ICI come fosse prima casa ecc.
    Ogni consiglio e' ben accetto... non so se mi sto facendo piu paranoie di quanto dovrei? Grazie mille in anticipo
     
  2. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il quesito purtroppo deve interrompersi a questo passaggio... se non porti la residenza nell'immobile che acquisti perdi le agevolazioni prima casa, quindi attenzione. Non mi è mai capitato comunque nel caso di un trasferimento dall'estero, ma non credo cambi la norma... aspetto lumi dagli altri!
    Ciao!
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Puoi acquistare, trasferire la residenza e poi cederlo in comodato d'uso ai tuoi genitori con pagamento delle spese di manutenzione.
    Se prima casa non pagherai l'ICI.
    Se li nomini usufruttuari potrebbero nascere problemi un domani in caso di vendita, salvo che non sia un usufrutto a tempo determinato.
     
  4. bthere79

    bthere79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie per le risposte

    come cittadino emigrato ho diritto alle agevolazioni sulla prima casa anche senza portare la residenza, di questo sono sicuro. Vi metterei qualche link ma a quanto pare non posso. Googolate :)

    riuscite ad aiutarmi nel merito della questione che ho posto? Mi stavo abbastanza orientando sull'iscrivere un diritto di abitazione in sede di rogito a favore dei miei genitori, cosi non credo si ponga nessun problema a livello fiscale se poi i miei genitori mi versano una cifra mensile. In questo caso essendo la loro prima casa ed io essendo il nudo proprietario non pagheremmo neanche l'ICI, giusto? Che problemi potrebbero sorgere in caso di vendita? Grazie di nuovo
     
  5. HomeSnc

    HomeSnc Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
  6. bthere79

    bthere79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    potreste spiegarmi che problemi puo' creare l'usufrutto/abitazione? Grazie
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Che anche gli usufruttuari devono partecipare all'atto pubblico di vendita.
    Che non potrai disporre a piacimento del tuo bene in quanto dovrai trovare una sistemazione agli stessi.
    In pratica sei vincolato.
     
  8. bthere79

    bthere79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    l'intenzione e' che i miei genitori restino a vivere li finche' vivono, e' il motivo per cui sto comprando la casa. Non mi sognerei di buttarli fuori senza il loro accordo decidessi di vendere la casa. Al massimo venderei la nuda proprieta'. Capisco il vincolo ma nel mio caso non mi preoccupa, se il problema e' solo questo credo che mi orientero' proprio verso l'iscrivere il diritto di abitazione a loro al momento del rogito. O ci sono altre complicazioni/problemi a seguire questa strada?
    Grazie delle risposte. Son contento di aver gia' contribuito al forum in 3 post dandovi un'informazione di cui non eravate al corrente al riguardo della prima casa per i cittadini emigrati :D
     
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Allora va tutto bene.
    Grazie per le informazioni.
    Buon rientro in Italia.
     
  10. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    la nuda proprietà è liberamente trasferibile, quindi nn credo proprio che gli usufruttuari debbano presenziare all'eventuale vendita.. certo però il bene perderebbe di molto del suo valore.
     
  11. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se le tue intenzioni sono queste non c'è nessun problema, anzi, direi che sono correttissime!:applauso: oserei dire doverose.....
    Intestati come prima casa, lascia l'usufrutto (diritto di abitazione è altra cosa) ai tuoi genitori. Risultato: ICI andrebbe in capo a loro che essendo prima casa anche per loro, nonchè abitazione principale, non è dovuta.
    Come dicevi poi tu, il versamento che loro ti fanno, può essere considerato un mero regalo al figlio non per forza vincolato alla casa. Essendo tu figlio, il versamento è del tutto lecito.:sorrisone:
    Io lascerei perdere ogni tipo di contratto, oneroso comunque, anche se stiamo parlando di piccole cifre, la registrazione annuale va fatta, i bolli e le tasse pagate in tutti i casi.:soldi:
     
  12. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    se la volontà è solo che i genitori vivano nella casa è sufficiente il diritto di abitazione, che gli consentirà di abitare l'immobile come fosse loro ma non darà la facoltà di affittarlo a terzi, cosa che potrebbero invece fare con l'usufrutto e che risulterebbe - forse - non coincidente che la volontà di bthere..
     
  13. bthere79

    bthere79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie mille maria antonietta

    da quello che ho capito la principale differenza tra abitazione e usufrutto e che nel primo caso possono solo abitare mentre nel secondo avrebbero il pieno godimento del bene, inclusa la facolta' di affittare i locali che in questo caso vorrei escludere e per questo pensavo all'abitazione. C'e' qualche altro aspetto che non sto considerando?

    Aggiunto dopo 1 :

    ecco grazie, mi confermi quello che pensavo :)
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si intendeva la proprietà piena.
     
  15. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    :stretta_di_mano:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina