1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. garma2010

    garma2010 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vorrei sapere se un mediatore creditizio può svolgere anche l' attività di intermediazione immobiliare pur non essendo regolarmente iscritto all' albo dei mediatori immobiliare della camera di commercio e può,quindi, rilasciare fatture a suo nome? Cordiali saluti
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Stando alle ultimew disposizioni l'attività di mediatore è incompatibile con quella creditizia.
    Può fare segnalazioni all'Ente Finanziatore per far ottenere il mutuo a condizione che abbia mediato sull'immobile.
     
  3. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    A quanto ne sapevo io (ma forse le cose son cambiate) l'attività di mediazione creditizia rientra in quelle attività cosiddette correlate all'attività di mediazione immobiliare. Pertanto, mentre un Agente Immobiliare può anche svolgere attività di mediazione creditizia, un mediatore creditizio non può svolgere attività di agente immobiliare.
     
  4. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .............impossibile chi te lo ha detto forse era sotto l'effetto di allucinogeni..................:risata::risata::risata::risata:
     
  5. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A quanto mi risulta l'attività di Mediatore Creditizio è tuttora l'unica COMPATIBILE con l'attività di Agente Immobiliare, a patto che si abbiano i requisiti per svolgere entrambe le professioni. :ok:
    Il punto è che, con la recente modifica della normativa per i Mediatori Creditizi (della quale trovi traccia nell'apposito topic) adesso quest'ultima professione si può svolgere soltanto in forma societaria (con un capitale minimo di 120.000 euro :shock:) e non più come ditta individuale! :disappunto::disappunto:

    ;)
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusa Maurizio ma in questo periodo veramente sembra che nessuno sia andato in ferie............tutti al lavoro...ministeri compresi che hanno partorito una legge sulla mediazione creditizia che viene da alcuni vista bene e da molti altri vista male...................ai posteri l'ardua.......
    Riporto qualcosa che avevo copiato ed incollato (prima non lo sapevo fare.......ora sono un maestro) da una discussione della quale non ricordo chi l'aveva introdotta.........comunque questa è............

    I PUNTI SALIENTI DELLA DELLA RIFORMA​


    Disposizioni generali
    Cosa cambia
    - Si prevedono per le categorie professionali degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi due elenchi tenuti e gestiti da un Organismo, avente personalità giuridica ed ordinato in forma di associazione, con autonomia organizzativa, statutaria e finanziaria e sul quale vigilerà la Banca d’Italia. (Non ci saranno più albo ed elenco tenuti dalla Banca d’Italia)
    - L’iscrizione agli elenchi comporterà il versamento di contributi e/o altre somme dovute all’Organismo. (L’iscrizione non sarà più gratuita)
    - Viene richiesta per entrambe le professioni l’esercizio effettivo dell’attività per la permanenza negli elenchi. (Attualmente non richiesta per i mediatori creditizi).
    - Viene prevista l’obbligatorietà della stipula di una polizza di assicurazione della responsabilità civile per i danni arrecati nell’esercizio dell’attività derivanti da condotte proprie o di terzi del cui operato si risponde a norma di legge. (Attualmente non prevista in forma obbligatoria e già a disposizione degli associati FIMAA)
    - Nasce l’incompatibilità tra le due professioni di agente in attività finanziaria e di mediatore creditizio.
    - Viene prevista, tra i requisiti di professionalità, una prova valutativa indetta dall’Organismo: l’argomento non è chiaro
    - Viene prevista, tra i requisiti di professionalità, la frequenza ad un corso di formazione professionale: l’argomento non è chiaro
    - Disposizioni transitorie: l’argomento non è chiaro, affinché sia favorito il passaggio di transizione dalla vecchia alla nuova realtà normativa
    - Responsabilità in solido dei danni causati da dipendenti e collaboratori nell’esercizio dell’attività, anche in relazione a condotte penalmente sanzionate (in contrasto con quanto stabilito dall’articolo 27 della Costituzione secondo cui la responsabilità penale è personale)
    - Fornitori di beni e servizi. Se fanno promozione e conclusione di contratti compresi nell’esercizio delle attività finanziarie (previste dall’articolo 106 comma 1 del DLGS 385), unicamente per l’acquisto di propri beni e servizi sulla base di apposite convenzioni con intermediari finanziari, esercitano agenzia in attività finanziaria, quindi devono essere iscritti all’elenco; se invece fanno la raccolta, nell'ambito della specifica attività svolta e strumentalmente ad essa, di richieste di finanziamento, effettuata sulla base di apposite convenzioni stipulate con banche e intermediari finanziari, non devono essere iscritti nell’elenco dei mediatori creditizi. Si ritiene che questo possa creare confusione al consumatore e che nella pratica sia più difficile il controllo.
    - Soggetti iscritti in ruoli, albi o elenchi, tenuti da pubbliche autorità, da ordini o da consigli professionali: per questi soggetti non costituisce mediazione creditizia la raccolta, nell'ambito della specifica attività svolta e strumentalmente ad essa, di richieste di finanziamento, effettuata sulla base di apposite convenzioni stipulate con banche e intermediari finanziari.

    IL MEDIATORE CREDITIZIO
    Disposizioni particolari
    Cosa cambia
    - l’obbligo di adozione di una forma di società per azioni, di società in accomandita per azioni, di società a responsabilità limitata o di società cooperativa.
    Questo è un punto notevolmente critico in quanto:
    la legge delega parla solo di obbligo di adozione di una forma giuridica societaria per l’esercizio dell’attività di mediazione creditizia, non espressamente di società di capitali.
    sparisce la figura professionale del mediatore creditizio persona fisica: attraverso quali persone opereranno le società di mediazione creditizia? Non viene richiesto alcun requisito alle persone fisiche che effettivamente lavoreranno a contatto con i clienti/consumatori. Tale modifica va contro l’obiettivo di una maggiore tutela del consumatore (raccomandata dalla Direttiva Europea 2008/48/CE) il quale, nella pratica, tratterà con persone non “certificate” da un ente preposto, alle quali non vengono richiesti requisiti di professionalità, competenza ed onorabilità. Infatti i requisiti di professionalità vengono richiesti solo a coloro che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo ed i requisiti di onorabilità solo a coloro che detengono il controllo ed a coloro che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo. (I requisiti di onorabilità sono attualmente richiesti a tutti gli iscritti all’Albo)
    - l’obbligo di indipendenza da banche e intermediari, per cui le società di mediazione creditizia non possono detenere partecipazioni in banche o intermediari finanziari.
    Diversamente, le banche e gli intermediari finanziari possono invece detenere partecipazioni nelle imprese o società di mediazione o di agenzia (anche se in misura inferiore del 10% del capitale, del 10% dei diritti di voto e comunque che non consentano di esercitare un’influenza notevole). Punto critico in quanto:
    non è rispettato il principio di reciprocità
    tale presenza può condizionare scelte e modus operandi compromettendo il principio di indipendenza.
    - Capitale sociale minimo richiesto 120.000 euro. Punto notevolmente critico in quanto:
    ritenuto sproporzionato per il tipo di attività i cui rischi effettivi sono abbastanza limitati e comunque già ampiamente coperti dalla polizza assicurativa obbligatoria
    non si tiene conto di quanto richiesto dalla legge delega che, prevedendo l’introduzione di ulteriori forme di controllo per le società di mediazione creditizia di maggiori dimensioni, mirava a distinguere società di mediazione creditizia piccole, medie e grandi. Sarebbe auspicabile che il capitale sociale di 120.000 euro fosse obbligatoriamente previsto per le società di grandi dimensioni, tenuto conto del fatto che ciò comporta l’istituzione del collegio sindacale, che si potrebbe definire un’ulteriore forma di controllo: in questo modo sarebbe applicata la disposizione della legge delega
    - Eliminata l’attività di consulenza nella definizione di mediatore creditizio: è mediatore creditizio il soggetto che mette in contatto determinate banche o intermediari finanziari previsti dal Titolo V con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma. (Attualmente la normativa detta che è mediatore creditizio colui che professionalmente, anche se non a titolo esclusivo, ovvero abitualmente mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari determinati con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.) Punto critico: non sappiamo se trattasi di dimenticanza o di voluto svilimento della professione:in questo modo diminuiscono le competenze ed aumentano le spese di gestione!

    L’AGENTE IN ATTIVITÀ FINANZIARIA
    Disposizioni particolari
    Cosa cambia
    - Definizione: è agente in attività finanziaria il soggetto che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari previsti dal Titolo V, istituti di pagamento o istituti di moneta elettronica.
    - L’agente svolge l’attività su mandato di un solo intermediario e del relativo gruppo di appartenenza.
    Punto critico:
    Va in contrasto con il principio di concorrenza
    Va in contrasto con la tutela dei consumatori
    Saranno favoriti gli agenti di grandi intermediari e relativi gruppi
    - L’agente opera esclusivamente per il tramite di persone fisiche iscritte nell’elenco.
    - L’agente può svolgere attività di promozione e collocamento su mandato diretto di banche.[/quote]

    Resta comunque il fatto che se l'AI ha mediato un immobile ed il cliente vuole anche il mutuo....può segnalare all'Ente Finanziatore il nominativo del cliente ed ottiene, se schedato o convenzionato, il corrispettivo per l'opera di segnalazione.
    Per me che non ho mai operato come mediatore creditizio ma solo ed unicamente come segnalatore...............nulla è cambiato..............
    Così io......capita l'ho............ed opero a tutt'oggi..............in totale autonomia da federazioni o associazioni che dir di voglia......
     
  8. siseph

    siseph Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti, sto preparando la modulistica da depositare in CCIAA e avevo anche preparato un loghino bellino dove avevo scritto mediazione immobiliare e creditizia :domanda: ma sto iniziando con una piccolissima ditta individuale ... secondo voi posso convertire in mediazione immobiliare e consulenza creditizia?
    Buona giornata e buon lavoro
    Siseph
     
  9. sauro

    sauro Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    buongiorno a tutti
    torno al quesito di garma 2010 informandolo che, ad oggi, è consentito fare intermediazione immobiliare solo se iscretti al ruolo agenti immobiliare della camera di commercio di competenza. L'iscrizione in Banca D'Italia all'Albo mediatori creditizi non ti consente di fare l'agente immobiliare e se lo fai sei un abusivo.
     
    A garma2010 piace questo elemento.
  10. siseph

    siseph Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    perciò riassumendo ... non c'è incompatibilità tra le due attività ma per svolgere attività di mediazione creditizia è almeno sicuro che occorre obbligatoriamente la forma di persona giuridica società non necessariamente di capitali purchè il capitale ci sia e non sia inferiore a € 120.000,00... mancano dettagli ulteriori e leggi attuative però almeno queste due cose sono sicure ... e quoto Antonello:
    Resta comunque il fatto che se l'AI ha mediato un immobile ed il cliente vuole anche il mutuo....può segnalare all'Ente Finanziatore il nominativo del cliente ed ottiene, se schedato o convenzionato, il corrispettivo per l'opera di segnalazione.
    Per me che non ho mai operato come mediatore creditizio ma solo ed unicamente come segnalatore...............nulla è cambiato..............
    Così io......capita l'ho............ed opero a tutt'oggi..............in totale autonomia da federazioni o associazioni che dir di voglia......
    almeno è un'altra cosa sicura
    Siseph
     
  11. immogeo

    immogeo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti. Mi pare di capire che sia necessario un piccolo chiarimento, dato che ho letto alcune cose imprecise e che si corre così il rischio di farsi un'idea sbagliata di come funzionino (e funzioneranno) le nostre attività. Senza assumere toni professorali e senza allegare documentazione ufficiale, peraltro facilmente reperibile, ma comunque di non facile comprensione perchè spesso e volentieri scritta in "politichese", provo a riassumere. Ad oggi è ancora possibile esercitare sia la mediazione immobiliare sia quella creditizia nelle forme conosciute ed utilizzate, in quanto il decreto legge di riforma approvato lo scorso 30 Luglio non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Uffciale e, perciò, ancora non produce effetti (se mi si consente la semplificazione verbale). A far data dalla pubblicazione del decreto o, al massimo, dopo quindici giorni dalla stessa, la situazione muterà essenzialmente per tre aspetti: due certi ed uno ancora da stabilirsi. La prima pesantissima modificazione prevede che per esercitare la mediazione creditizia sia necessario costituirsi in forma societaria e, a prescindre da quale si sceglierà, la detta società dovrà avere almeno 120.000,00 Euro di capitale sociale (sembra anche che dovrà essere interamente versato, stante il richiamo alle norme del Codicie civile); la seconda modificazione consiste nel fatto che, una volta entrata in vigore la nuova normativa, gli AA.II. non potranno più percepire provvigione sulla produzione di mutui e finanziamenti, ancorchè direttamente collegati alle loro compravendite (su questo punto speriamo di avere qualche chanche d'intervento in sede di stesura del regolamento di attuazione); per la terza modifica, cioè quella relativa alle incompatibilità, resta da segnalare il fatto che il decreto demanda al costituendo organo di controllo di individuare le altre, oltre a quella neo-istituita tra M.C. ed A.A.F.. La discussione di ognuno di questi punti è lunga ed ancora non tutto è perduto! Sperando di essere stato d'aiuto . . . . . . . .
     
  12. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .borselli puoi essere più chiaro se no mi sembra di parlare con fiaip...............:risata::risata::risata::risata::risata::risata:
     
  13. immogeo

    immogeo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Provo ad essere più chiaro. Oggi, e fino a che non sarà pubblicato in G.U. il decreto legge, il M.C. è quello che è sempre stato: lavora anche da ditta individuale, non ha bisogno di requisiti particolari per iscriversi all'U.I.F. (ex U.I.C.), non patisce incompatibilità di sorta, etc.. Non appena la normativa sarà in vigore, la situazione si modificherà nel senso descritto nella mia precedente e-mail, così come già ci siamo detti più volte. Il problema sta nel fatto che anche se adesso si continua a lavorare con lo stesso meccanismo di sempre, è necessario iniziare a pensare con grande attenzione a come ci si vorrà organizzare in un futuro molto molto vicino nel tempo. La questione del capitale sociale obbligatorio è insormontabile: non resterà altro che adeguarsi! Io ritengo che moltissimi di noi avranno qualche difficoltà a reperire una tale somma e, quandanche lo si possa fare, non è detto che lo si voglia fare; intendo dire che io per primo non ho alcuna intenzione di spendere 120.000,00 Euro per "comprarmi" un lavoro! La soluzione all'incompatibilità la stiamo cercando in sede di stesura del regolamento attuativo. Il gruppo di lavoro che se ne occuperà dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) riuscire a farsi ascoltare . . . speriamo bene! Per ciò che riguarda il divieto di percepire provvigioni sulla promozione di mutui ipotecari da parte degli AA.II., la situazione è un pò più complessa ma, anche in questo caso, abbiamo qualche possibilità che ci viene dal fatto che il decreto fa salva la possibilità di proporre alla clientela il credito al consumo da parte di soggetti che lo abbinino alla vendita di beni propri (concessionari di auto e moto, rivenditori di elettrodomestici e computer, mobilifici, etc. etc.). Ora, siccome in pratica molto spesso i suddetti beni non sono acquistati dai rivenditori ma gli stessi li hanno in conto vendita oppure in locazione finanziaria, la nostra tesi è che in realtà non si tratti nemmeno in questo caso di vendita di beni propri. Staremo avedere e, comunque, non perdiamo la speranza.
     
    A siseph e leonard piace questo messaggio.
  14. siseph

    siseph Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    A me sembra chiaro ... è un po' triste ma almeno fin qui è chiaro, il resto si vedrà. Buon sabato a tutti
     
    A immogeo piace questo elemento.
  15. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .immogeo sei stato molto chiaro complimenti......:ok::ok::ok:
     
    A immogeo piace questo elemento.
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sembra di capire che state lavorando per un qualcosa.che forse non servirà a nulla............in quanto già tutto deciso.......
    Gurada che gli Enti Finanziatori in questi giorni stanno venendo in Agenzia per proporre collaborazione e per poter pagare la segnalazione su mutui a seguito di mediazione...........ho fatto loro presente che........ma loro hanno detto che sanno benissimo il tutto e che funzionerà così come ho detto prima....
    A me va bene in quanto si incassa (grasso che cola)...........non faccio storie quando ci sono entrate E X T R A ..........a loro idem........ed allora dico......ma questi Enti (banche, finanziariarie, ecc.) non sono aggiornati?
     
  17. immogeo

    immogeo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non so con chi tu abbia parlato ma sappiamo bene quanto noi "italioti" siamo bravissimi ad aggirare qualsiasi norma di Legge. Ognivolta che ne viene promulgata una, di qualsiasi tipo essa sia, tutti coloro che ne vengono coinvolti hanno come prima e, spesso, unica preoccupazione quella di scopire NON cosa fare per adeguarvisi ma cosa fare per evitarla. I tuoi referenti, pobabilmente, appartengono alla suddetta categoria degli "italioti". Mi auguro che tu, in quanto collega e professionista, non voglia cedere a lusinghe di questo tipo che ti metterebbero in condizione di essere fuori legge ma, piuttosto, che tu voglia adeguare la tua struttura, piccola o grande che sia, al nuovo stato delle cose, coinvolgendo un collega mediatore creditizio nella tua operatività quotidiana, dividendo con quest'ultimo i proventi del vostro lavoro. Non possiamo continuare a stigmatizzare l'operato di chi ci governa ed aministra quando, come sempre più spesso succede, questi soggeti sono coinvolti in scandali più o meno grandi (e vergognosi!) di appalti truccati, mazzette e quant'altro, quando anche noi cerchiamo o,comunque, non rifiutiamo, la pssibilità di ottenere vantaggi in spregio alla normativa ed offendendo il lavoro dei colleghi che operano in piena osservanza delle leggi. Scusate lo sfogo ma, se mi si passa il "francesismo": siamo tutti bravi a fare i fi***chi con il c**o degli altri!! Buon fine settimana a tutti.

    Aggiunto dopo 1 :

    Mi scuso anche per l'assenza di alcune doppie; qusto a riprova del fatto che la fretta è sempre cattiva consigliera.
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ........non "italioti".......ma banche di grande levatura internazionale che operano alla luce del sole ed in piena armonia delle leggi attualmente in vigore, come me del resto.
    A giorni questa banca italiana mi consegnerà la "lettera convenzione" debitamente firmata dalla Direzione Generale Italia.
    Se il Custode permette, non appena sarò in possesso di detta lettera non ho alcun motivo o remora alcuna a renderla pubblica a tutti gli utenti di questo forum o se lo desideri te la posso inviare in MP.
    Parlo di una banca italiana e di me mediatore italiano..........siamo quindi nel perfetto "italianismo"...........se poi a te piace sfogarti con le "bravure" che hai su descritto francesizzando...........te ti posso solo dire...........contento tu......per me è contento il mondo.....io preferisco percepire il massimo possibile ed in maniera oltremodo lecita dal mio sudato ed onesto lavoro....
    ............un italiano che lavora
     
  19. immogeo

    immogeo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Porta pazienza, "italiano che lavora" (credimi sulla parola: non sei il solo!), ma il fatto che sia una banca di levatura nazionale, come tu la definsici, a proporti qualcosa che andrà contro le previsioni normative quando le stesse saranno in vigore non significa che oggi tu non possa sottoscrivere accordi di questo tipo: significa solo che questi accordi varranno solo fintanto che non entrerà in vigore la suddetta normativa. Il problema non sta nel come svolgere la nostra attività ora ma nel come potremo (o saremo costretti) a svolgerla un domani molto prossimo. Intendo dire che ciò che è lecito ora non lo sarà tra qualche settimana o mese e, quindi, continua pure a "percepire il massimo possibile ed in maniera oltremodo lecita . . ." tutto ciò che il tuo lavoro ti consente; io intendevo (ed intendo) solo dire che quello che oggi conosciamo tra non molto non sarà più come lo conosciamo. Se vuoi capire, bene, altrimenti, pazienza . . . . . . . .

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Tra l'altro, e mi dispiace sottolinearlo perchè vuol dire che non hai letto con attenzione le mie considerazini precedenti, io stesso ho sottolineato che ad oggi, e fintanto che non sarà pubblicato in G.U. il decreto approvato il 30 Luglio u.s. (all masimo, dopo 15 giorni dalla pubblicazione) nulla cambia nei rapporti tra MM.CC. e mercato, partner, utenti finali, collaboratori, etc.: quindi . . . . . . .
     
  20. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Con queste banche ed enti finanziatori avevo già un rapporto che mi hanno modificato giorni orsono in funzione della nuova normativa.
    Fra queste, per intenderci, ce ne è una che aveva come rappresentante uno che non abbaiava.......ma gli dicevano sempre.....cuccia......
    Ho accennato a queste che il D.M.....fra 20 giorni....ecc. e mi hanno detto che la Banca d'Italia così ha deciso.....e mi hanno detto che intendevo continuare la collaborazione dovevo anche possedere la "visura posizione albo" rilasciato dalla CCIAA.
    Inizialmente abbiamo pensato che il certificato camerale non valesse più, invece l'illuminato pensatore della Banca d'Italia.............aveva ben pensato.............perchè le banche ed enti collaboravano anhe con procacciatori, conuleti, broker..........detti meglio...abusivi......quindi se hai anche la visura si capisce che sei un AI puro(visura+certificato) ma se hai solo il certificato senzavisura (simil diploma)........nada convenzioni.
    ti lo allego quello rilasciatomi per memoria di chi ci legge.

    Ti capisco........e porto anche pazienza.........ma ora cerca di capire anche tu a me........pensi che i cuccioli di cuccia stiano sbagliando tutto in presenza del D.M. tanto decantato?
    Che una banca di tale portata e di tale importanza per la nazione italiota vada controlex?
    Perchè non telefoni ai cuccioli padovani e ti fai spiegare da loro il perchè ed il percome stanno rifacendo le convenzioni, che tra l'altro mi hanno detto che sono pubbliche e se voglio posso pubblicare, in presenza di questo tsunami creditizio?
    Se ti garba........fammi sapere..........e........attento al cane....è bravo..........sta a ....cuccia.

    Aggiunto dopo 1 :

    L'allegato dimenticato.......ora c'è....

    Aggiunto dopo 3 minuti :

    Strano....lo ho allegato ma non si vede............ritento............
     

    Files Allegati:

    A immogeo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina