1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Progetto immobile

    Progetto immobile Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti,
    avrei bisogno di una consulenza:
    Ho un appartamento accatastato a/4 le mie domande di seguito:
    1. si può locare per uno studio professionale?
    2. Si puo fare un contratto di locazione uso commerciale per questo tipo di immobile?
    3. che rischi corre il conduttore ed il locatario?
    4. deve esserci l'accordo dei condomini per un esercizio professionale?
    5. il tipo di contratto che durata deve avere?
    Grazie
    V
     
  2. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Discussione affronatata molte volte. Provo a rispondere.
    1. Si, se il PRGC ed il condominio lo consentono
    2. Si, sarà registrato dall'AdE ma vi potrebbero essere conseguenze successive
    3. Il conduttore potrebbe non ottenere determinate autorizzazioni ove richiesta la conformità catastale. Il locatore potrebbe ricevere dal Comune (legge 311/2004, art. 1, comma 336) o dall'AdT (legge 244/2008 art.1, comma 277) la richiesta di variazione con eventuali sanzioni e recupero di imposte pregresse
    4. Naturalmente si
    6. Se l'appartamento si utilizza esclusivamente come ufficio, 6+6 regolato dalla legge 392/78.
    Aggiungo che nel caso non si intenda richiedere il cambio di destinazione d'uso in Comune (qualora necessario) ed effettuare la variazione all'AdT, per non correre rischi potrebbe essere preferibile stipulare un contratto di tipo abitativo promiscuo, regolato dalla legge 431/98, con possibilità di utilizzo secondario di tipo commerciale. Il conduttore in questo caso potrà portare in detrazione solo il 50% delle spese.
    Il quadro è quindi complesso. Il consiglio è quindi di farvi supportare da un tecnico esperto in materia urbanistica e catastale che sia a conoscenza della situazione locale. Le regole catastali sono complesse e tengono conto anche di fattori come l'ordinaria utilizzazione dell'immobile e delle classificazioni nell'intorno. Magari nelle vicinanze sono presenti altri appartamenti utilizzati con destinazioni d'uso non abitative, che possono servire da esempio.
    Naturalmente ulteriori opinioni e suggerimenti sono bene accetti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina