• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dana mirica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
buonasera ,ho bisogno urgentemente di un consiglio ,vorrei comprare un locale categoria a/4 classe a /4,una ex portineria praticamente questo immobile ha 18 mq ,senza bagno .secondo vuoi si puo ricavare il bagno?puo diventare un piccolo monolocale? grazie
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
La superficie minima per un monolocale è 28 mq.
Per verificare se è possibile farci un bagno dovresti contattare un tecnico del posto.
Sarà pure un A4 , il prezzo sarà appetibile ma senza servizi io non la comprerei.
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
Tenendo conto che la superficie minima prevista da legge è di 28 mq (metratura minima non diminuibile, ma bensì aumentabile dal Comune in base alle scelte pianificatorie dello stesso) qui trovi uno specchietto facile facile con i requisiti minimi per realizzare un abitazione: Le dimensioni minime delle abitazioni | ArchitettoDigitale.it

Resta inteso che il Comune può apportare modifiche restrittive.

A quanto pare l'immobile che hai individuato non è trasformabile in "appartamento" vero e proprio salvo annetterlo ad altro immobile. Questo almeno dai dati forniti.
Tuttavia, vista la categoria catastale A/4, se l'immobile risulta appetibile per prezzo/zona, potresti investire alcuni euro per la consulenza di un professionista (un architetto ad esempio) per appurare cosa si possa fare di quell'immobile.
Puta caso che con qualche escamotage si riesca ad utilizzarlo per affitti turistici... Oppure, se la zona ne richiede e/o se è possibile la trasformazione, si potrebbe pensare ad un locale commerciale od ad un garage (da affittare/vendere).
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Se l'immobile è una ex portineria ante 75 potrebbe essere assolutamente legittimo.
La possibilità di creare un bagno dipenderà dalla capacità dell'architetto e dalla posizione delle colonne di adduzione e scarico delle acque

Tipicamente un bagno piccolo occupa 3-3.5 mq

 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
La cosa più opportuna, se effettivamente interessata all'immobile, sarebbe quella di incaricare un tecnico che svel la vera natura urbanistica dell'immobile. Di certo la funzone è residenziale ma se gli ambienti sono solo dedicati ai servizi non ci farai un granché. D'altra parte, se gli ambienti concordano con quelli presenti a catasto, quindi con una vera e propria abitazione, il tecnico saprà dirti quale strada prendere per poter ristrutturare l'immobile in maniera ottimale.
 

dana mirica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Tenendo conto che la superficie minima prevista da legge è di 28 mq (metratura minima non diminuibile, ma bensì aumentabile dal Comune in base alle scelte pianificatorie dello stesso) qui trovi uno specchietto facile facile con i requisiti minimi per realizzare un abitazione: Le dimensioni minime delle abitazioni | ArchitettoDigitale.it

Resta inteso che il Comune può apportare modifiche restrittive.

A quanto pare l'immobile che hai individuato non è trasformabile in "appartamento" vero e proprio salvo annetterlo ad altro immobile. Questo almeno dai dati forniti.
Tuttavia, vista la categoria catastale A/4, se l'immobile risulta appetibile per prezzo/zona, potresti investire alcuni euro per la consulenza di un professionista (un architetto ad esempio) per appurare cosa si possa fare di quell'immobile.
Puta caso che con qualche escamotage si riesca ad utilizzarlo per affitti turistici... Oppure, se la zona ne richiede e/o se è possibile la trasformazione, si potrebbe pensare ad un locale commerciale od ad un garage (da affittare/vendere).
Buona sera e grazie ..Praticamente si parla di un locale in una via abbastanza importante di Milano,pero' l'immobile è un fallimento ,io l'ho visto ,pero è impossibile portare un tecnico ..grazie

La cosa più opportuna, se effettivamente interessata all'immobile, sarebbe quella di incaricare un tecnico che svel la vera natura urbanistica dell'immobile. Di certo la funzone è residenziale ma se gli ambienti sono solo dedicati ai servizi non ci farai un granché. D'altra parte, se gli ambienti concordano con quelli presenti a catasto, quindi con una vera e propria abitazione, il tecnico saprà dirti quale strada prendere per poter ristrutturare l'immobile in maniera ottimale.
grazie per la risposta ,a Milano ho visto tanti locali cosi piccoli ..anzi sul mercato 18,20 mq ne sono tantissimi.Si come è un fallimento non posso portare nessun tecnico ..
 

dana mirica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
La superficie minima per un monolocale è 28 mq.
Per verificare se è possibile farci un bagno dovresti contattare un tecnico del posto.
Sarà pure un A4 , il prezzo sarà appetibile ma senza servizi io non la comprerei.
molto appetibile ,in una zona centrale di Milano ..si come è un fallimento non posso portare un tecnico ..ci sono persone che dicono che si possa fare ma non so se fidarmi ..
 

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Mi sembra la descrizione di uno che vidi tempo fa.
Se l'unità immobiliare è autonoma e legittima, cioè se è lecita la sua esistenza, allora può essere trasformata ed adattata a residenza a tutti gli effetti.
La creazione di un bagno normalmente è possibile in deroga al Regolamento di Igiene. Nel Comune di Milano, in quanto miglioramento igienico, è sempre ammesso anche con pratica edilizia semplice (art. 46 RE).
 

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Bisogna verificare la legittimità dell'unità immobiliare, cioè verificare che esista un atto di assenso edilizio alla sua esistenza. Se è un'asta giudiziaria vi sarà sicuramente allegata una perizia di un tecnico che potrà aiutare. Viceversa andranno ricercate tutte le pratiche edilizie precedenti oppure una scheda catastale ante 1942.
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
Da un'antica memoria:

" vendesi monolocale con angolo cottura, angolo studio, angolo letto, angolo salotto, angolo pranzo, angolo ripostiglio e simpatico locale bagno (non finestrato)"

" ma che 'mme stai a vendere, un poligono cor cesso che dice 'e barzellette?"
 

dana mirica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Bisogna verificare la legittimità dell'unità immobiliare, cioè verificare che esista un atto di assenso edilizio alla sua esistenza. Se è un'asta giudiziaria vi sarà sicuramente allegata una perizia di un tecnico che potrà aiutare. Viceversa andranno ricercate tutte le pratiche edilizie precedenti oppure una scheda catastale ante 1942.
Grazie mille per le informazioni ..sono state utile

Se l'immobile è una ex portineria ante 75 potrebbe essere assolutamente legittimo.
La possibilità di creare un bagno dipenderà dalla capacità dell'architetto e dalla posizione delle colonne di adduzione e scarico delle acque

Tipicamente un bagno piccolo occupa 3-3.5 mq

grazie mille
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto