1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tony1981

    tony1981 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve volevo dei chiarimenti in merito a una casa indipendente che dal progetto presentato e approvato dal comune e dalle planimetrie depositate al catasto è conforme anche ai luoghi presenti nell'unità ma il problema è questo:
    la casa è composta da:
    1) un piano seminterrato un box 30 mq e circostante area tecnica;
    2) piano terra deposito agricolo e rispondente al progetto e alle planimetrie catastali;
    3) 1° piano abitazione e comunque rispondente progetto e planimetrie;
    4) Sottotetto come volume tecnico ma non accatastato e di fatto è grezzo e non ci abito;
    Nel piano seminterrato dove il progetto prevedeva solo 30 mq a garage, io ho chiuso anche la circostante area tecnica per la superficie del piano superiore ossia quello rialzato.
    Ora la mia domanda è questa: premesso che l'acquirente è informato di tutto ed ha visto tutti i documenti e la concessione edilizia, e l'immobile in questione, nel preliminare bisogna descrivere come è il progetto e le planimetrie oppure bisogna riportare anche che l'area tecnica è stata chiusa. Come mi devo tutelare visto che l'acquirente sa tutto e vuole acquistare e che qualsiasi spesa tecnica la affronterà lui?
    Grazie
     
  2. geomanera

    geomanera Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Verifica se l'abuso è sanabile, in tal caso presentate la domanda , pagate la sanzione, accatastate il tutto e fate l'atto . Le spese saranno a carico dell'acquirente. Se non è sanabile..... non potresti , dovresti, vendere un immobile con un abuso del genere..... . A volte la cosa è più semplice di quello che può sembrare. Io consiglio sempre un bravo tecnico del paese, che conoscendo bene il prgc ecc , sappiatrovare il modo per regolarizzare quanto effettuato o per , previo alcuni accorgimenti, fare in modo che lo sia con un minimo disagio.
    provate così.
    ciao
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Perché le spese a carico dell'acquirente?
     
  4. tony1981

    tony1981 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Le spese se le prende carico lui visto che c'è questo problema e il prezzo è stato abbassato, ma come bisogna specificare tecnicamente nel preliminare?

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    ma lui ha detto che visto che si è accertato al comune sistemerebbe tutto dopo l'atto. Ma sul preliminare come bisogna tecnicamente scrivere?
     
  5. ANTONELLA65

    ANTONELLA65 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Scusa ma questa domanda l'avevi già posta??..la risposta è sempre la stessa...dal 1° LUGLIO le piantine catastali devono corrispondere di fatto ,anche in ogni piccolo particolare ,allo stato dei luoghi..pena il non -rogito o l'annullamento dell'atto...non c'è pezza...o sistemi tutto prima di vendere e aumenti il prezzo o non vendi!
     
    A barbara s piace questo elemento.
  6. barbara s

    barbara s Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    :applauso::ok:
     
    A ANTONELLA65 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina