1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti, sapresti indicarmi la formula ideale per inserire la clausola risolutiva espressa in un contratto di locazione.
    Altra cosa, per il contratto di locazione convenzionato-agevolato il libro dei mediatori consiglia di rivolgersi alle categorie per i prezzi e i moduli: quali sono le migliori?
    Dove le posso trovare il loro elenco? Ci sono anche nei comuni piccoli oppure solo nelle grandi città?


    Ciao e grazie
    Alberto
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Alberto hai inserito la stessa discussione per 3 volte.:disappunto:
    Ti prego di stare piu attento, grazie per la collaborazione :stretta_di_mano:
     
  3. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    si scusa, volevo modificare il titolo ma involontariamente ho ripubblicato.:occhi_al_cielo:
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non c'è problema... ;)
     
  5. Anna D'Ascoli

    Anna D'Ascoli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buonasera Alberto,
    i valori dei canoni per i contratti convenzionali ed anche di talune condizioni contrattuali sono definiti sulla base dei criteri individuati nell’ambito di appositi accordi siglati, in primo luogo, a livello nazionale e successivamente, a livello locale, fra le organizzazioni maggiormente rappresentative della proprietà edilizia e degli inquilini.
    L’art. 4, Legge n. 431/98 prevede che ogni 3 anni vengano convocate le predette organizzazioni, maggiormente rappresentative a livello nazionale, affinché predispongano la c.d. “convenzione nazionale”, che individua i criteri generali per la definizione dei canoni, da recepire poi in sede locale i cd. accordi territoriali.
    I medesimi accordi sono depositati, a cura delle organizzazioni firmatarie, presso ogni Comune dell'area territoriale interessata. E, dunque, nei contratti convenzionati, non sono i Comuni a definire il canone di locazione, ma le associazioni sindacali dei locatori e degli inquilini, che depositano poi gli accordi locali presso i Comuni.Per il calcolo del canone convenzionato del contratto individuale, ancorché non necessaria, è opportuna l’assistenza delle associazioni firmatarie dell’accordo territoriale: Appc, Arpe, Asppi, Confappi, Confedilizia, Unioncasa, Uppi (per i proprietari) e Sicet, Sunia, Uniat, Unione inquilini (per i conduttori).Per fruire dell’assistenza, il proprietario è tenuto a corrispondere un importo, pari alla quota associativa annua, all’organizzazione della proprietà (lo stesso farà il conduttore con il sindacato inquilini).
    Gli accordi territoriali con le relative tabelle normalmente vengono pubblicati sui siti dei relativi comuni. Per il comune di Bergamo (leggo che sei di Bergamo) secondo i modelli già approvati dall’Accordo Territoriale definito tra le Organizzazioni sindacali della proprietà Edilizia e degli Inquilini il 10 luglio 2003 che trovi su internet.
    In definitiva puoi rivolgerti al servizio casa del Comune di Bergamo per chiedere l'eventuale ulteriore successivo accordo.
    Buon lavoro
    Anna d'Ascoli
     
    A allberto, il Custode e Roby piace questo elemento.
  6. Anna D'Ascoli

    Anna D'Ascoli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi son ricordata di non aver dato risposta al quesito sulla clausola risolutiva.
    Di recente ho utilizzato questa:
    "Art..... - Clausola risolutiva espressa - Ai sensi e per gli effetti dell'art. 1456 Codice Civile il locatore ha facoltà, ogni eccezione fin da ora abbandonata e rimossa, di risolvere la locazione quando: il conduttore o chi per esso non osservi il regolamento interno di condominio e dopo che l’inosservanza gli sia stata contestata almeno due volte; non paghi il canone puntualmente e con le modalità previste; rifiuti o renda inattuabile l’ispezione ai locali ed all’immobile; violi il divieto di cui al punto n......... circa il subaffitto e la concessione in godimento ad altri a qualunque altro titolo, oppure adibisca l’immobile all’esercizio di attività contrastante con la destinazione dell'immobile per il quale è stato locato; esegua opere di qualunque genere senza avere ottenuto il permesso scritto del locatore (punto n........).
    Il verificarsi di una delle circostanze sopra indicate costituisce causa espressa di risoluzione del contratto a danno e spese del conduttore, senza bisogno di diffida ed indipendentemente dall’esistenza del deposito cauzionale."
    Ovviamente con approvazione specifica e sottoscrizione in calce al contratto di questo e di taluni altri articoli (clausole vessatorie).
    Anna d'Ascoli
     
  7. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Anna, grazie per la cortesia,
    riguardo alla clausola risolutiva, l'articolo lo conosco bene o male, il problema è che capire come aggiungerlo al contratto prestampato.
    Posso per esempio inserire a penna: "aggiungo clausola risolutiva espressa ai sensi dell'articolo 1456" e poi gliela faccio firmare sotto per accettazione (in quanto diverrà clausola vessatoria).
    Ha validità la dicitura sopracitata oppure è troppo sintetica e perde valore legale?

    Ciao
    Alberto
     
  8. Anna D'Ascoli

    Anna D'Ascoli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno Alberto,
    per le clausole risolutive o sospensive deve essere necessariamente indicato il motivo o causa della risoluzione o sospensione.
    Scritta così ("aggiungo clausola risolutiva espressa ai sensi dell'articolo 1456") non ha alcun valore.
    Al verificarsi di quale evento si avrà la risoluzione?
    Mi parli poi di contratto prestampato, non sarebbe il caso di riscrivere il contratto e personalizzarlo in funzione delle specifiche pattuizioni delle parti.
    Buon lavoro
    Anna
     
  9. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Qualcuno potrebbe spedirmi un modulo prestampato per la locazione, dove sia già inserita la clausola risolutiva espressa?


    Ciao e grazie
    Alberto
     
  10. Anna D'Ascoli

    Anna D'Ascoli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno Alberto,
    ti ho appena inviato qualcosa via mail.
    Spero vada bene
    Buon Lavoro
    Anna
     
  11. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Ciao Anna, complimenti per le risposte. Ho solo una perplessità: non sono sicuro che la clausola risolutiva espressa rientri tra le clausole vessatorie e che, quindi, necessiti di essere posta in doppia sottoscrizione per essere valida. Questo perché, secondo me, l'elenco delle clausole vessatorie contenuto nel secondo comma dell'art. 1341 c.c. è tassativo e come tale non credo che possa essere suscettibile di un'applicazione in via analogica; tutt'al più presumo si possano interpretare, in senso estensivo, quelle clausole che sono già elencate.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina