• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

matteo.corio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno,

chiedo un parere circa un dubbio che ho sulle imposte da pagare sulla mia prima casa (casa costruita negli anni '80).
Sto acquistando come prima casa, da società ristrutturatrice, ma "a rustico" (come specificato nel compromesso). Questo perchè i lavori non sono ultimati, ma li finirò io (mancano ancora cose grosse tipo infissi -non presenti al momento- e impianti). Aggiungo che i lavori sono iniziati l'anno scorso. Detto ciò, non riesco a capire se dovrò acquistare pagando l'IVA al 4% o l'imposta di registro al 2% sul valore catastale. Da diverse parti leggo che è da pagare l'IVA se i lavori sono ultimati e se l'immobile è INTEGRALMENTE ristrutturato.
Qualcuno può chiarirmi le idee?
Grazie 1000
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buongiorno,

chiedo un parere circa un dubbio che ho sulle imposte da pagare sulla mia prima casa (casa costruita negli anni '80).
Sto acquistando come prima casa, da società ristrutturatrice, ma "a rustico" (come specificato nel compromesso). Questo perchè i lavori non sono ultimati, ma li finirò io (mancano ancora cose grosse tipo infissi -non presenti al momento- e impianti). Aggiungo che i lavori sono iniziati l'anno scorso. Detto ciò, non riesco a capire se dovrò acquistare pagando l'IVA al 4% o l'imposta di registro al 2% sul valore catastale. Da diverse parti leggo che è da pagare l'IVA se i lavori sono ultimati e se l'immobile è INTEGRALMENTE ristrutturato.
Qualcuno può chiarirmi le idee?
Grazie 1000
Il soggetto che vende impone la tassazione.

Se il proprietario e’ una societa’ la compravendita e’ soggetta ad IVA .

Se l’oggetto e’ ancora rustico, probabile che la classificazione catastale sia F, fabbricato in corso di costruzione.
L’aliquota IVA, la ottempererai sul reale valore di acquisto, convenuto col soggetto venditore.
 
Ultima modifica:

matteo.corio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie. In realtà è accatastato come A/2 quindi presumo a questo punto di dover pagare l’IVA e poi riaprire una pratica di ristrutturazione. Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto