• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Stefano90

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Salve a tutti, io ho accettato e firmato una proposta di locazione, accettata anche dal proprietario di casa.
Sulla proposta c'era indicata la data definitiva per la stipula del contratto e per l'inizio della locazione. La data per la stipula del contratto è abbondantemente passata e mancano pochi giorni alla data indicata per l'inizio della locazione, che a questo punto non mi interessa più e tra l'altro la casa al momento non è neanche abitabile. Il "ritardo" della stipula è stato appunto dovuto al fatto che il proprietario stia andando lungo con i lavori per ultimare l'abitazione.
Essendo ormai passata la data indicata come definitiva per la stipula del contratto, sebbene la proposta sia stata accettata da entrambi, non è più da ritenersi valida perché non sono stati rispettati i suoi termini, giusto?
Non devo quindi corrispondere la mensilità all'agente immobiliare come se mi fossi tirato indietro prima della firma del contratto di locazione, ho ragione?
La proposta non è più valida e io non sono tenuto a pagare nessuno. Invece per quanto riguarda i 200€ firmati per la proposta (che se non fosse stata accettata dal proprietario mi sarebbero stati restituiti) come devo comportarmi? Devo comunque averli indietro o sono persi?

Correggetemi se ho torto.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Bisogna vedere cosa c'è scritto sulla proposta.
Solitamente, indipendentemente dalla data indicata per la sottoscrizione del contratto di locazione (che in genere è poco più che indicativa), il termine ultimo è regolato da una clausola contenuta nella proposta stessa e in mancanza di tale clausola deve intendersi come termine ultimo la data di inizio della locazione.
Perciò direi che anche se il proprietario è in ritardo sui tempi di consegna, ancora non è inadempiente e la proposta è valida.

Inoltre, ua proposta accettata far sorgere il diritto a percepire la provvigione, da parte dell'AI, perciò la provvigione è comunque dovuta, sia nel caso il proprietario fosse inadempiete, sia nel caso in cui tu decidessi di non volere più quell'immobile.

L'eventuale inadempienza non è imputabile all'AI ma al proprietario dell'immobile, a cui dovrai rivolgerti per il riscarcimento eventuale (ma questo solamente nel momento in cui fosse davvero inadempiente).
 

Stefano90

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Bisogna vedere cosa c'è scritto sulla proposta.
Solitamente, indipendentemente dalla data indicata per la sottoscrizione del contratto di locazione (che in genere è poco più che indicativa), il termine ultimo è regolato da una clausola contenuta nella proposta stessa e in mancanza di tale clausola deve intendersi come termine ultimo la data di inizio della locazione.
Perciò direi che anche se il proprietario è in ritardo sui tempi di consegna, ancora non è inadempiente e la proposta è valida.

Inoltre, ua proposta accettata far sorgere il diritto a percepire la provvigione, da parte dell'AI, perciò la provvigione è comunque dovuta, sia nel caso il proprietario fosse inadempiete, sia nel caso in cui tu decidessi di non volere più quell'immobile.

L'eventuale inadempienza non è imputabile all'AI ma al proprietario dell'immobile, a cui dovrai rivolgerti per il riscarcimento eventuale (ma questo solamente nel momento in cui fosse davvero inadempiente).
Riporto come da contratto:
6) Termine di irrevocabilità della proposta:
a) La presente proposta avrà validità fino al 10/11/2018 e perderà ogni efficacia qualora entro tale data non sia portata a conoscenza del PROPONENTE l'accettazione, che dovrà avvenire mediante la sottoscrizione da parte del Locatore dell'allegato A; l'accettazione verrà comunicata al PROPONENTE a mano, o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, o al numero xxxxx oppure a mezzo pec all'indirizzo XXXX.
b) Qualora la proposta sia accettata e la relativa comunicazione sia stata ricevuta dal PROPONENTE, entro la data del 3/12/2018 dovrà avvenire stipula del contratto di locazione definitivo, il quale avrà decorrenza dal 15/12/2018.

I tempi di consegna della casa scadono sabato e la casa ancora non è pronta per essere abitata, oltre al fatto di non avere nessun contratto di locazione in mano. A me sembra che l'inadempienza ci sia...e lo stesso agente immobiliare ci ha appena informati via mail che a breve la delibera scadrà e andrà rifatta, immagino si riferisca proprio alla proposta, perché altro non abbiamo firmato
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate castel del piano (Gr)
Cercavo acquirente immobile commerciale a reddito sito in castel d El ojnai provincia di Grosseto 678 metri quadri con 2000 metri di parcheggio con area edificabile di altri metri 1000 metri prezzo 550.000 euro
Alto