1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ellena

    ellena Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    vivo in una palazzina senza amministratore, ove esistono 7 unità abitative.
    La palazzina è datata, ha urgente bisogno di lavori alla facciata e alla grondaia/tetto.
    Due proprietari, parenti tra loro, negano la disponibilità per la ristrutturazione in quanto dichiarano che stanno vendendo, non sò a chi appellarmi, sia per la necessità di inserire un amministartore sia per l urgenza di iniziare i lavori.
    Vorrei avere delle info su come muovermi non potendo affrontare le spese da sola.
    Grazie!
     
  2. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao ellena,
    potreste riunirvi, voi condomini realmente interessati alla gestione del fabbricato, e nominare un amministratore che poi vi guiderà anche nella decisione (ed esecuzione) dei lavori straordinari.
    In alternativa potrai (insieme agli altri condomini interessati, non importa quanti essi siano) ricorrere al tribunale chiedendo la nomina di un amministratore di condominio.
    In sostanza, primo passo da compiere è la nomina di un amministratore.
    Per poi attivare la riscossione degli oneri e la convocazione di assemblee ordinarie e straordinarie.
     
  3. Andrea Occhiodoro

    Andrea Occhiodoro Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Ciao ellena, per nominare un amministratore serve un'assemblea regolarmente convocata e costituita ed i voti favorevoli della maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno 500 millesimi della palazzina. Non so se voi abbiate già la tabella millesimale di proprietà generale; in sua mancanza potrete adottare una tabella provvisoria basata sui metri quadrati dei singoli appartamenti oppure sulle rendite catastali e con essa provvedere alla nomina di un amministratore.
     
  4. ellena

    ellena Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le info, vorrei chiedere all avvocato Polidoro in che modo posso ricorrere al Giudice e se questo comporta delle spese.
     
  5. Andrea Occhiodoro

    Andrea Occhiodoro Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Per quanto riguarda le spese da anticipare per il ricorso in volontaria giurisdizione e la rivalsa da effettuarsi sui condomini non partecipanti, in caso di accoglimento, l'avvocato Polidoro potrà sicuramente darti tutti gli elementi del caso. Ti anticipo però che il ricorso giudiziale può essere esperito solamente dopo aver tentato la nomina in sede assembleare (meglio un paio di volte) ed allegando i verbali con esito negativo. In più, essendo voi una compagine di sette condomini, non avete l'obbligo per legge di un amministratore e quindi avrai davanti al giudice anche l'onere di dimostrare che il condominio non è più autogestibile come fatto fino ad ora. In pratica vi consiglio caldamente di mettervi d'accordo per la nomina in sede assembleare.
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  6. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Assolutamente d'accordo con @Andrea Occhiodoro ,la soluzione più agevole è quella di arrivare alla nomina di un amministratore con i voti dei condomini attivi ed interessati (spero siano tutti, eccetto i due parenti).
    Qualora ciò fosse impossibile, potrete ricorrere al tribunale ed ottenere la nomina di un amministratore da parte dell'autorità giudiziaria.
    In questo secondo caso converrà rivolgersi a uno o più legali di vostra fiducia chiedendo un preventivo delle spese.
     
  7. ellena

    ellena Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per le info
     
  8. Andrea Occhiodoro

    Andrea Occhiodoro Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Forse può esserti utile sapere che, in caso di mancata esecuzione dei lavori di manutenzione al fabbricato, degli eventuali danni derivanti dalle parti comuni causati a terzi (ed anche agli stessi condomini) sarete responsabili tutti quanti.
    In pratica se dal tetto non riparato si generano infiltrazioni di acqua negli appartamenti dell'ultimo piano, toccherà a tutti dividersi le spese per il ripristino.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina