1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho locato per un periodo transitorio da ott 2012 ad aprile 2013 un immobile cat a10 ad uso abitativo ( L'HO FATTO SOLO PERCHE SI TRATTAVA DI UN TRANSITORIO). Da quella data in poi l'inquilino non lascia la casa anche se la locazione è finita, non paga piu alcun affitto e , cosa piu grave non vuole andare via.
    Per farlo sloggiare quale autorità dovrei fare intervenire, visto che l'immobile è un ufficio e quindi non abitabile. Ed io che a tipo di sanzioni potrei andare incontro ? Lo sfratto non penso che possa farsi perchè il contratto, anche se registrato , potrebbe essere dichiarato nullo dal giudice , almeno credo. Datemi un consiglio , grazie
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    a/10 uso abitazione?????
     
  3. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Perché ritiene che il contratto sia nullo? Perché non sussisteva alcuna delle tassative esigenze di transitorietà?
     
  4. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Beh, l'uso dell'u.i. non è modificabile a tuo piacimento. Fa bene l'inquilino ad approfittare del tuo errore, così impari per la prossima volta.
     
  5. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ritengo che il contratto potrebbe ritenersi nullo perchè è specificamente scritto :" L'immobile deve essere destinato esclusivamente a civile abitazione del conduttore "
     
  6. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il fatto che un immobile catastalmente destinato ad ufficio sia stato locato quale appartamento ed utilizzato come tale non comporta, nel modo più assoluto, nullità del contratto.
     
    A od1n0 piace questo elemento.
  7. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Molto interessante l'ultima risposta riguardo la non nullità' . C'e' qualcuno che potrebbe darmi dei riferimenti normativi precisi : qualcosa che possa far leggere ad alcuni miei clienti per informarli . Grazie per le risposte
     
  8. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dovrai comunque andare per vie legali visto che l'inquilino non sloggia. Se il contratto viene definito nullo, deve lasciare l'immobile in quanto si configura l'occupazione indebita, se invece il contratto è valido deve pagare il canone pattuito fino al rilascio se non vuole una causa per morosità che gli comporterebbe numerose spese in più.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ascoltate il CD "Io te vurria scasà". Scherzi a parte, ci vuole l'avvocato.
     
    A Gentedimare piace questo elemento.
  10. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Molto interessante la risposta dell' avv. Polidoro Devo quindi sfrattarlo per vie legali per "finita locazione" e "morosità" visto che non vuole andare via e continuare ad utilizzare l'immobile senza pagare nulla ? Mi dice che ha perso il lavoro ed è nato da pochi giorni un figlio alla sua compagna albanese che vive con lui. Da aprile 2013 non c'è piu alcun contratto firmato : potrei avere delle grane per questo ? devo fare un'esposto in procura o alla polizia ? grazie
     
  11. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Il contratto è stato stipulato per soddisfare un'esigenza transitoria tua o del conduttore?
     
  12. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Nessun esposto alla polizia, semplicemente sfratto per morosità e per finita locazione.
     
  13. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si , è pure scritto sul contratto[DOUBLEPOST=1380787981,1380787933][/DOUBLEPOST]
    Grazie avvocato del suo prezioso consiglio.
     
  14. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Scusa, ziomario, se insisto. Riformulo la domanda. Nel tuo contratto è il locatore che dichiara l’esigenza transitoria (ad esempio destinare l'immobile ad abitazione della figlia che si sposa in data X) o è il conduttore che ha l’esigenza di abitare l’unità immobiliare per tot mesi (ad esempio causa lavoro a tempo determinato)? Grazie.
     
  15. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il conduttore, per le sue esigenze lavorative ( così sta scritto sul contratto )
     
  16. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Il motivo per cui ti domandavo se l’esigenza transitoria era riferita a te o al conduttore, risiede semplicemente nel fatto che se il contratto era stato stipulato per soddisfare un’esigenza temporanea del locatore, tu eri tenuto, per legge, a confermare l’esigenza stessa prima della scadenza del contratto, e qualora tu non avessi provveduto a farlo, il contratto sarebbe ancora in essere sia pure sotto forma di un contratto ordinario 4+4, ma, in questo caso, se l’esigenza indicata in contratto è riferita al conduttore, e non a te, il contratto è cessato, senza bisogno di disdetta alcuna, alla data pattuita all’origine (cfr. art. 1 “Durata” del modello ministeriale allegato al DM 30 dicembre 2002).

    Posto che il contratto ha piena validità, se il conduttore era a conoscenza della categoria catastale e della destinazione d’uso dell’immobile locato, al momento in cui al contratto venne data attuazione, e, quindi, anche della inidoneità dell’immobile a realizzare il proprio interesse e ne abbia, comunque accertato il rischio relativo all’impossibilità di utilizzarlo per i suoi scopi, concretamente utilizzandolo, e continuando, al termine della locazione, ad occupare i locali, il documento contrattuale costituirà la base per poter agire per la riconsegna giudiziale dei locali stessi.
     
    Ultima modifica: 4 Ottobre 2013
  17. ziomario

    ziomario Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie delle risposte. Ho avviato tramite avvocato lo sfratto che spero si possa concludere al più presto, anche se mi è stato detto che potrebbero passare diversi mesi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina