1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 7 Alessandro

    7 Alessandro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti,
    nei comuni ad alta tensione abitativa posso stipulare contratti di locazione ad uso transitorio o per studenti universitari con l'obbligo di utilizzare gli schemai contrattuale previsto dal ministero.
    Ma nei comuni non ad alta tensione abitativa posso stipulare contratti di locazione ad uso transitorio o per studenti universitari?
    Se si che schema contrattuale utilizzo?
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Si puoi.Sempre quelli del D.M. 20 dicembre 2002.
     
  3. 7 Alessandro

    7 Alessandro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ok. Ma il canone come lo calcolo nei comuni non ad alta tensione abitativa?[DOUBLEPOST=1388840294,1388840125][/DOUBLEPOST]Il canone lo dovrei calcolare in base agli accordi tra organizzazione dei propritarie e degli inquilini. O mi sbaglio?
    Ma se nel comune non ad alta tenzione abitativa non ci sono questi accordi a livello locale come calcolo il canone?
     
  4. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    L'accordo sul canone dovrebbe essere libero.
     
  5. 7 Alessandro

    7 Alessandro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ma se il canone è libero che senso ha dover urilizzare i modelli del decreto?
    Inoltre, ma se il canone è libero per questi contratti non posso optare per la cedolare seca al 15%? o mi sbaglio?
     
  6. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino

    1) Non e' mica previsto il canone nei modelli contrattuali
    I riferimenti legislativi dovrebbero essere:
    Legge 431/1998
    DM 30 dicembre 2002 ministero trasporti.
    DM 10 marzo 2006 ministero trasporti.

    2)
    Puoi applicare il 15% solo se ricade nei comuni elencati dalla legge.
    dlgs 23 2011 articolo 3 estratto:

    "Per i contratti stipulati secondo le disposizioni di cui agli articoli 2, comma 3, e 8 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, relativi ad abitazioni ubicate nei comuni di cui all'articolo 1, comma 1, lettere a) e b), del decreto-legge 30 dicembre 1988, n. 551, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 1989, n. 61, e negli altri comuni ad alta tensione abitativa individuati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica, l'aliquota della cedolare secca calcolata sul canone pattuito dalle parti e' ridotta al 15 per cento"
     
  7. 7 Alessandro

    7 Alessandro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Grazie per le risposte, tuttavia ho delle perplessità.

    in base alle mie conoscenze (conferma o smentisci quello che dico), la locazione può essere:
    - a canone libero (4+4 o per uso diverso dal abitativo si segue il codice civile)
    - a canone concordato, che a sua volta si distingue in:
    > locazione a canone concordato ordinario 3+2;
    > locazione a canone concordato per studenti universitari
    > locazione a canone concordato ad uso transitorio
    per tutte e 3 le tipologie di canone concordato utilizzo i modelli di contratto previste nel decreto ministriale, il massimo e il minimo del canone è stabilito dagli accordi delle organizzazioni e posso optare per la cedolare secca al 15%.
    tutto questo vale solo nei comuni ad alta tenzione abitativa cioè quelli da te indicati.
    Dico bene o sto tralasciando qualcosa?

    Ora se io mio trovo in un comune di quelli non indicati dalla legge, il canone concordato ordinario (3+2) non lo posso utilizzare perchè in quel comune non ci saranno accordi tra le organizzazioni per definire l'importo del canone.
    Dico bene o sbaglio?

    Quindi anche un concordato per studenti o un concordato transitorio non lo posso utilizzare perchè mancano gli accordi non essendo in un comune tra quelli indicati.
    Dico bene o sbaglio?
     
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Contratto 3+2:
    Si puo' fare ove non ci sia mai stato l'accordo bisogna prendere a riferimento
    l'accordo vigente nel comune demograficamente omogeneo di minore distanza territoriale anche situato in altra regione. (Vedi dm 14 luglio 2004 trasporti articolo 2).

    Contratto transitorio:
    Si puo fare a prescindere.
    Se c'e' accordo si applica accordo.
    Se non c'e' accordo e fa parte della lista si prende a riferimento l'accordo vigente nel comune demograficamente omogeneo di minore distanza territoriale anche situato in altra regione. (dm 10 marzo 2006 art 1).
    Se non fa parte della lista il canone e' libero.

    Contratto di natura transitoria per studenti:
    Puo' essere fatto solo nei comuni sede di università o di corsi universitari distaccati e di specializzazione nonché nei comuni limitrofi e qualora il conduttore sia iscritto ad un corso di laurea e non vi sia residente.
    Se non vi sono accordi va preso a riferimento il comune demograficamente omogeneo di minore distanza territoriale anche situato in altra regione. (rif dm 10 marzo 2006 art 2).
     
    Ultima modifica: 4 Gennaio 2014
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Per l'esattezza per le locazioni non abitative è tuttora vigente la legge detta dell'equo canone del 78, con canone libero ma durata obbligata a 6+6 o 9+9 (alberghiero)
     
    A od1n0 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina