1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alexfin

    alexfin Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno, vorrei chiedere chiarimenti, a chi è piu’ esperto di me sugli iter bancari e di compravendita, quanto segue: ho ricevuto a Luglio una proposta per l’acquisto della mia casa; questa naturalmente subordinata all’ottenimento del mutuo e corredata di assegno a titolo di caparra confimatoria; ma l’agenzia immobiliare pero’ ha trattenuto l’assegno in quanto prima gli acquirenti avrebbero dovuto essere messi al corrente della mia accettazione, e fin qui tutto bene. A fine agosto viene eseguita la perizia da parte della banca degli acquirenti ma piu’ di 15 giorni fa giorni fa l’agenzia mi avvisa che la perizia è stata talmente bassa che la banca non ha concesso il mutuo; questa notizia ha sbalordito tutti, compreso agenzia la quale si dice sicura che il perito abbia fatto degli errori e d’accordo con gli interessati all’acquisto, dice (perché a questo punto non so se mi stanno raccontando frottole o cos’altro) di averne richiesto copia per scovare gli errori e procedere ad una controperizia. Specifico che nel frattempo l’assegno di caparra non mi è ancora stato consegnato dall’agenzia la quale dice che non cambia niente, dal momento in cui l’affare dovesse andare in fumo, per motivi diversi dalla non accettazione del mutuo, non avranno alcun problema a farmelo avere. A oggi, ad ogni mia chiamata di sollecito, la risposta è sempre la stessa: la perizia non è ancora arrivata; questo Vi sembra possibile a distanza di quasi 20 giorni? Scusate, ma se la banca ha rifiutato il mutuo, deve averlo per forza fatto con la perizia in mano…quindi non basta che gli acquirenti si rechino in banca, la paghino e se ne facciano avere copia? Non riesco proprio a capire quale sia il problema, e sospetto un qualche escamotage per riuscire a non perdere la caparra dal momento in cui potrebbero aver cambiato idea sull’acquisto della mia casa…Voi cosa ne pensate? E come mi dovrei muovere adesso, anche solo per avere le prove che il mutuo è stato richiesto ma non ufficialmente approvato? Grazie e tutti
     
  2. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Unica soluzione per avere notizie certe è un legale che chieda tutta la documentazione inerente la pratica.
     
    A alexfin piace questo elemento.
  3. alexfin

    alexfin Membro Junior

    Privato Cittadino
    certo, in extremis certo, ma al momento vorrei limitarmi a capire se coi tempi ci siamo (cioe' se per avere in mano la perizia ci possono volere 20 giori e piu' oppure se effettivamente si stanno protraendo troppo e a tal punto da generare dei dubbi sulla verdicita' di quanto mi stanno raccontando...
     
  4. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ma tu perchè hai firmato la proposta? Avresti dovuto pretendere la consegna dell'assegno in contemporanea.
    A che titolo l'agenzia trattiene soldi tuoi?
    Normalmente poi con la firma dichiari di ricevere i soldi quindi gli agenti potrebbero sostenere di averteli dati.

    Se sei sicuro delle tue ragioni e hai delle prove che dimostrano quanto esposto,
    scrivi una raccomandata AR all'agenzia dicendo che non consideri venduta la casa in quanto non ti hanno consegnato l'assegno pur avendo tu accettato la proposta.
    Che non pagherai loro le commissioni, che informerai la associazione di categira e/o il frachiser, che ti riservi il diritto di adire le vie legali dopo aver valutato i danni subiti, che ritiri loro il mandato di vendita.
    Dopo aver spedito la raccomandata anticipala via fax.

    Se non sei in grado di valutare bene gli estremi legali in tuo favore o contro, segui il consiglio di Roby e rivolgiti ad un legale.
     
  5. alexfin

    alexfin Membro Junior

    Privato Cittadino
    ...allora, come su tutti i contratti c'è scritto che l'assegno mi verra' dato al momento dell'avvenuta conoscenza da parte del proponente, dell'accettazione della proposta, quindi giustamente l'agente non poteva darmelo subito, ma ora me lo dovrebbe dare eccome! su questo punto provero ' a insistere; ma potrei comunque incassarlo solo nel momento in cui scoprissi che la non delibera del mutuo era una bufala...come posso ottenre queste prove?
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche se tu hai accettato la proposta, questa era subordinata alla concessione del mutuo, quindi non avresti dovuto comunque incassare l'assegno e, fin qui, sono d'accordo con il non consegnare l'assegno alla proprietà.

    Per il resto, francamente non so se sia una manovra o no: può anche darsi che stiano cercando di farsi dare un mutuo da un'altra banca...

    Fermo restando questo, potresti andare in banca e chiedere che ti mettano in contatto con il perito che ha "disprezzato" la tua casa: deve dare una spiegazione.
    Potrebbe anche essere, però, che la Banca non dia il mutuo a causa della situazione reddituale dei tuoi acquirenti e non per la perizia...

    Silvana
     
  7. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    ma la proposta è vincolata alla concessione del mutuo tout court o al mutuo per una certa percentuale rispetto al valore dell'immobile?

    Perchè sennò io faccio una proposta, poi cerco un mutuo al 100% compresi i costi di ristrutturazione ed è quasi ovvio che nessuna banca me lo concederà. Praticamente è un modo per "bloccare" un immobile a zero spese.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai ragione, ma non è detto che nel caso di specie sia così...
    Non ne sappiamo di più.

    Silvana
     
  9. sylver71

    sylver71 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao,

    diciamo che le banche ci vanno molto con i piedi di piombo e che è finito il tempo delle vacche grasse
    quando davano il 100% del mutuo.

    Oggi si parla, se va bene, solo dell'80% del valore periziato dell'immobile.

    Se la proposta è vincolata all'ottenimento del mutuo allora è giusto che pur avendo il venditore accettato la stessa, l'agenzia abbia trattenuto l'assegno poichè questo verrebbe dato al venditore solo nel momento in cui cade la condizione
    sospensiva che è per l'appunto l'ottenimento del mutuo stesso.

    Le cose sono due, a) la richiesta per l'immobile è fuori mercato di tanto, ma non credo perchè altrimenti l'agenzia
    si sarebbe esposta per nulla perdendo un sacco di tempo; b) il compratore ha deciso di tirarsi indietro e questo lo puoi verificare interpellando un tecnico (geometra, architetto) esperto in perizie che ne faccia una per te. Costa circa 250Euro,
    è veloce di solito massimo una settimana e al 99,9999% la perizia riporta il giusto valore infatti molto spesso le perizie per lo stesso immobile fatte da tecnici diversi coincidono al centesimo.

    Questo ti darebbe modo di capire subito se il perito della banca ha preso una cantonata (improbabile) o è l'acquirente che ha fatto un passo indietro e nel qual caso dovresti interpellare un avvocato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina