• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

acetosella

Membro Attivo
Privato Cittadino
#1
Buongiorno, un proprietario in un condominio di cui sono amministratore avendo locato il proprio appartamento mi chiede fornendomi solo la data del contratto, di calcolargli e notificare all'inquilino, la ripartizione delle spese spettanti al proprietario e quelle di competenza dell'inquilino. Gli ho dato una indicazione su quali siano le sue competenze ecc ma lui vuole proprio una ripartizione "matematica" e che le invii io all'inquilino. Mi sembra non sia di mia competenza anche perchè non ho i termini del contratto che ha stipulato. Come posso rispondergli? C'è un testo su cui posso fare affidamento? Grazie
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
#2
Un amministratore di condominio viene nominato dai proprietari ed ai proprietari risponde del suo operato i suoi compiti sono :
conduzione dell'edificio limitatamente alle parti comuni
vigilanza sulla loro manutenzione e integrità
erogazione delle spese occorrenti al mantenimento dei servizi comuni
osservanza delle norme stabilite dal regolamento di condominio.
Quindi le spese condominiali vanno inviate ai proprietari che provvederanno a versare la loro quota sul c.c. condominiale e chi ha l'appartamento in affitto si farà dare la parte di spettanza dell'inquilino.
Queste sono le regole.. poi se vuoi fargli una cortesia ... puoi fargli il conteggio.
 

acetosella

Membro Attivo
Privato Cittadino
#5
Siccome non avrei proprio voglia di fargli questo favore dato che il signore in questione è un "sapientino", e che di sicuro non avrei nessun compenso aggiuntivo, non avreste qualcosa di ufficiale da inviargli per chiudere il discorso e non dargli modo di replicare? Dato che è un imprenditore non ha tempo per queste banalità...
 

acetosella

Membro Attivo
Privato Cittadino
#7
Grazie! il problema è che dovrei farlo solo per questo signore dato che gli altri non lo richiedono, e dall'assemblea sono già passati alcuni mesi e tra l'altro la persona in questione non ha ne partecipato ne delegato. Lo farei volentieri se non sapessi già che lo ritiene dovuto e che mi ha inviato i dati del suo inquilino praticamente dopo un anno nonostante le mie ripetute richieste ed ora se ne esce con queste "pretese". Scusate lo sfogo ma ha sempre questo atteggiamento di chi chiede ma non da mai la propria disponibilità.
 

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
#11
Grazie! il problema è che dovrei farlo solo per questo signore dato che gli altri non lo richiedono,
L'amministratore chiede alla nomina chi è interessato alla ripartizione e chiede un compenso. Ognuno è libero di scegliere anche se fosse uno solo.
Ma scusami ci sono i SW di gestione... e basta inserire il nome inquilino di quell'appartamento e nell'anagrafica codificato come inquilino e nel report attribuisce le sue spese di spettanza.
La richiesta è minima per questa elaborazione a cui si aggiungono i costi mav che sono doppi per quell'appartamento e di invio e di sollecito pagamenti se necessari...
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
#12
Un amministratore, con cui ho a che fare come proprietario, ha affisso in ufficio un cartello dove dice "Calcolo della ripartizione proprietario-conduttore 30 euro".

Ti suggerisco di fare così:
affiggi un cartello analogo nel tuo ufficio. Poi gli fai il calcolo e, senza dire niente, metti 30 euro nel consuntivo, come spese personali. Se paga e tace, tutto bene. Se invece fa storie gli chiederai, nel tono più innocente possibile: "Ma come??? Sono 30 euro, non ha visto il cartello?". Se lui continua a fare storie, stornagli pure i 30 euro: l'anno dopo non gli fai più il calcolo, e che si arrangi.
Ma se è vero quel che dici,
Dato che è un imprenditore non ha tempo per queste banalità
l'anno prossimo te lo chiederà di nuovo, e allora (e tutte le volte dopo) pagherà.

Personalmente ho conosciuto molti imprenditori che non si lagnavano quando dovevano pagare un servizio, se riconoscevano valore in quello che pagavano. Inoltre, nessuno meglio di un imprenditore sa quanto incidano i costi di struttura. La capacità di farsi pagare è, in definitiva, una delle qualità dell'imprenditore, il quale, sotto sotto, ammira chi come lui ne è capace. Certo, pagare le tasse senza avere niente in cambio, o pagare 800 euro al giorno un consulente che se ne approfitta perché ne ha bisogno, sono cose che danno fastidio anche a lui. Ma visto che il suo tempo è prezioso e questi 30 euro gliene fanno risparmiare, non credo che perderà neppure il poco tempo che serve per lagnarsi.

Ah, dimenticavo; dal pirata, auguri di buon compleanno.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto