• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

carollst

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno. Se ho sbagliato forum ditemelo per favore, magari mi indirizzate in quello giusto... Dunque, vivo in Germania da 27 anni e quindi di cose italiane non mi intendo proprio più. Per 2 appartamenti a Torino, in previsione di vendita, ho voluto/dovuto far fare una CILA lavori già eseguiti e relativa variazione catastale, rivolgendomi a un'architetto apparantemente molto amico di famiglia. In un appartamento era stato tolto solamente un muro, quindi una cosa semplicissima; nell'altro erano stati spostati vari muri, fatto un bagno buio dove non c'èra - insomma più complicato. Avevo misurato già tutto con precisione - e disegnato tutto - son capace ma non sono del mestiere, ma giustamente l'architetto ha voluto rilevare personalmente. Poi ha proseguito facendo tutto.
Mi ha fatto versare al comune 1000€ + 45€ per ogni appartamento: vedo online che questo torna.
E adesso mi ha mandato la parcella: 700€ per ogni appartamento (per CILA) + 450€ per ogni appartamento (per variazione catastale) + contributo CNPIA 4% + IVA 22% + 100€ (per "Spesa esclusa dalla base imponibile ai sensi dell'art. 15 comma 3 del DPR 26/10/1972 n.633 e smi ( diritti catastali) €./cad 50,00") = un totale di più di 3000€, che, anche paragonando ai prezzi in Germania, mi sembra una cifra altissima per il tipo e la quantità di lavoro eseguito.
Io purtroppo non avevo chiesto alcun preventivo, quindi colpa mia, avevo solo da informarmi invece che fidarmi ciecamente. E la parcella pagherò.
Ma c'è qualcuno - forse un architetto - che mi può dare un parere sull'ammontare di questa fattura? è ragionevole? Perché io ho la sensazione che forse non sia proprio così amico fidato, e che forse si è un pò approfittato gonfiando il più possibile pensando che io da tedesca non ne capisco niente e probabilmente son piena di soldi da spendere..., e che dovrei cercare un'altra persona in futuro. Però vorrei invece valutare con razionalità!
Grazie!
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Ma nei 5mila ci sono anche 2mila di multa per le sanatorie! E quelle di certo non possono essere imputate all'architetto.

Non sapendo di preciso cosa abbia fatto il tuo tecnico non posso essere sicuro, ma la parcella delle competenze è in linea con quelle delle mie parti, anzi per le cila 700 è pure basso, mentre la variazione catastale è un poco più alta. Nel totale quindi torna!

Considera che per ogni appartamento, indipendentemente da quanti tramezzi si siano modificati, il tecnico dovrà acquisire tutti i precedenti edilizi e disegnare uno stato legittimo, poi rilevare l'immobile e disegnare lo stato di fatto, comparare i due disegni ed evidenziare le differenze. Inoltre dovrà redigere anche altre tavole tematiche, tipo quella sulle barriere architettoniche, e disegnare anche tutte le parti comuni. Verificare un'infinità di norme settoriali (impianti, strutture, ....) e asseverare il tutto ai sensi del 481 del codice penale.

A questo si aggiunge anche la variazione catastale e una probabile segnalazione certificata di agibilità.

Alla fine non mi sembra sia stato così esoso....
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto