1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. evaju

    evaju Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Abito in un residence formato di un condominio di 10 appartamenti, 4 villette a schiera e una quadrifamiliare. In totale 18 abitazioni. E soli 9 posti auto per la seconda auto tra l'altro già venduti, spartiti tra i primi inquilini. Domanda : posso lasciare la mia auto parcheggiata lungo il muro nel area comune ma non segnato come posto auto , lasciando lo spazio di passarmi al fianco per le altre macchine quindi senza disturbare gli altri nel raggiungere i propri garage? Poi mi sembra che esista una legge che dice per ogni 10m3 di abitazione il costruttore deve prevedere 1 m2 di zona parcheggio. Qui manca... Posso fare qualcosa? Grazie
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Credo che trovi applicazione l'articolo 1102 del cc.
    Puoi posteggiare temporaneamente ma non metodicamente perche' altereresti la destinazione della parte comune e impediresti agli altri di fare altrettanto.

    Articolo 1102.Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il migliore godimento della cosa.

    Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso
     
    A CheCasa!, Bagudi e PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  3. evaju

    evaju Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma quando ci hanno fatto vedere la casa è anche durante i lavori, tutte le volte che venivo c'era una macchina parcheggiata dove mi metto adesso io... Allora non era un problema? Allo da quando siamo arrivati noi e un'altra famiglia?? Basterebbe un po di buon senso...
     
  4. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'autorizzazione al parcheggio nell'area comune può essere concessa anche attraverso una delibera di condominio. Poichè questa alterazione modificherebbe l'utilizzo di parti comuni ritengo sia indispensabile l'unanimità....
     
  5. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Con la riforma del condominio per cambiare la destinazione d'uso delle aree comuni servono i quattro quinti dei partecipanti che rappresentino i 4 quinti dell'edificio ex articolo 1117-ter. Poi c'e' da seguire tutto l'iter descritto nell'articolo perche' sia valida. Ma a mio avviso comunque non risolverebbe il problema perche' anche dicendo che quell'area comune e' un parcheggio non potrebbe essere comunque usato esclusivamente ma dovrebbe essere consentito l'uso anche agli altri condomini perche' sempre comune rimarrebbe . Una strada percorribile forse sarebbe l'alienazione di quell'area al condomino e questo richiederebbe si l'unanimita'.
     
  6. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    per avere l'autorizzazione al parcheggio esclusivo sull'area serve una delibera che modifica la destinazione ma anche una variazione dei diritti soggettivi, altrimenti, come hai detto, sarebbe un "parcheggio" condominiale e non privato... in questo caso basta una delibera assembleare con il 100% dei consensi.
     
  7. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    A parcheggio esclusivo si ma non basterebbe dovrebbe essere un regolamento condominiale contrattuale con relativa trascrizione altrimenti non avrebbe valore nei confronti dei i futuri proprietari.
     
  8. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non mi risulta. Indubbiamente, se l'originale regolamento di condominio è contrattuale, la modifica dovrà essere trascritta perchè possa diventare opponibile al nuovo acquirente.

    Se il regolamento condominiale è da sempre di tipo assembleare come in tutti i rogiti di vendita l'acquirente dichiara di ben conoscerlo e di accettarne le disposizioni.
     
  9. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non e' detto che ci sia questo riferimento nei rogiti. Bisogna anche stabilire l'impegno di scrivere il riferimento nel rogito per gli attuali proprietari in caso di alienazione. Allora non e' piu' assembleare ma contrattuale.
    Comunque dubito che gli altri condomini darebbero in uso esclusivo il posto senza una contropartita a meno che i rapporti non siano piu' che buoni. Raramente
    ho visto Condomìnii in questa situazione purtroppo. :)
     
    Ultima modifica: 11 Settembre 2015
    A Bagudi piace questo elemento.
  10. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Su questo siamo d'accordo.
    Erano eventualmente questioni che dovevano essere dibattute prima dell'acquisto.
    Si potrebbe trovare una soluzione in tal senso se si fosse in grado, all'interno del condominio, di creare un vantaggio per tutti.
    In questo caso, magari, ricavando più posti auto, o stabilendo una turnazione nel caso in cui lo spazio non sia sufficiente...
     
  11. evaju

    evaju Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Regolamento condominiale non esiste! Non c'è ne nell'atto di vendita ne dal amministratore... Sarebbe ancora da fare.
    A parte che mi viene il dubbio che ci sia stato anche un abuso edilizio in quanto non hanno previsto neanche un posto auto condominiale quando la legge dice che per ogni 10 metri cubi di abitazione deve esserci 1m2 di parcheggio comune! Come la mettiamo con questa legge?
     
  12. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non di abitazione ma di costruzione nella sua interezza e non necessariamente comune.
    Legge 1150/1942 articolo 41 sexties.

    "Nelle nuove costruzioni ed anche nelle aree di pertinenza delle
    costruzioni stesse, debbono essere riservati appositi spazi per
    parcheggi in misura non inferiore ad un metro quadrato per ogni venti
    metri cubi di costruzione
    "

    Sei sicuro che non sia stato rispettato quel rapporto?
     
    Ultima modifica: 15 Settembre 2015
  13. evaju

    evaju Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma il mio problema è capire se è a norma un condominio costruito dopo il 2005 con venti appartamenti senza nemmeno un parcheggio comune. Ci sono solo otto posti auto venduti a altrettanti condomini che hanno già il garage......
     
  14. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Probabilmente si visto che e' stato rilasciato permesso di costruire quindi suppongo che quel rapporto sia rispettato.I parcheggi costruiti dopo il 2005 possono essere alienati separatamente dall'appartamento. Non vi sono norme che dicono che quei parcheggi devono essere condominiali.
     
    Ultima modifica: 16 Settembre 2015

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina