1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera ed innanzitutto Buona Pasqua. Ecco il quesito. Ho acquistato da poco un appartamento che ho ristrutturato. Il mio angolo pranzo confina con il balcone di mia proprietà, adiacente ad un ballatoio dove arriva una rampa di scale che poi sale ai piani superiori. Quando si arriva sul ballatoio si vede perfettamente chi sta pranzando, anzi ho un vicino curioso che si sofferma sul ballatoio per guardare dentro casa mia. Oggi c'è stata una riunione condominiale ed io ho chiesto gentilmente il permesso di posizionare un piccolo divisorio in legno progettato su misura dal falegname (con i colori e la finitura dei balconi)a tutela della mia privacy. Notate che altri divisori (molto più grandi) sono già presenti per separare 2 proprietà nella facciata opposta del condominio. La mia richiesta è stata bocciata perchè secondo un condomino dal ballatoio non si sarebbe più ammirato il panorama (vi garantisco che un divisorio piccolo impredirebbe solo la vista della mia sala da pranzo, il panorama non verrebbe assolutamente coperto). Un altro condomino mi ha bocciato per ripicca, in quanto 2 anni fa una sua richiesta non fu accolta (io non ero ancora proprietaria!). Vi chiedo: posso sostenere che il diritto alla privacy debba essere garantito, visto che non disturbo diritti di altri? (Non consigliatemi di posizionare una tenda! Non ho molta luce e non starebbe bene) Vi ringrazio
     
  2. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    L'elemento divisorio dovrebbe essere installato sul tuo balcone?

    Auguri di Buona Pasqua anche a te, intanto. :fiore:
     
  3. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sì, vorrei installarlo a mie spese sul parapetto laterale del mio balcone che che confina con il ballatoio delle scale comuni. Quando i condomini salgono mi vedono in casa.
     
  4. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Salvo che non sia espressamente previsto dal Regolamento contrattuale, io direi che è già stato eccessivo chiedere "autorizzazione" al condominio.
    Sulla tua proprietà puoi fare quel che vuoi, negli ovvii limiti segnati dalla legge e, appunto, dal Regolamento.
    Come spesso mi trovo a dire con i miei Amministrati più gentili d'animo e rispettosi delle Regole : non sempre è necessario chiedere "autorizzazione" (al massimo, per obbligo squisitamente morale di cortesia, è spesso sufficiente una semplice "comunicazione" di ciò che si farà.
    Perchè...è assurdo ma vero : quando si chiede una autorizzazione...chi ne è richiesto si sente automaticamente in potere di concederla o negarla, senza prima chiedersi se ne ha davvero il potere! :^^:

    Nel tuo caso specifico : se il Regolamento non prevede qualche norma specifica che limiti le installazioni sui propri balconi.... e se, inoltre, c'è già il precedente di altri divisorii, e se - infine - il tuo sarebbe in perfetta armonia di forme e colori con l'esistente....io non vedo proprio CHI potrebbe arrogarsi il diritto di dirti "puoi o non puoi farlo".

    Se il regolamento , invece, dice qualcosa, sarà il caso di vedere cosa dice. :ok:
     
  5. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie, guarderò il regolamento, ma secondo te il divisorio potrei metterlo sul bancale del parapetto che separa il mio balcone con il ballatoio comune, oppure deve stare completamente all'interno del mio balcone? In pratica secondo te il parapetto è proprietà comune oppure lo posso considerare solo del mio balcone? Grazie dei tuoi consigli!
     
  6. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Il parapetto di un balcone in aggetto è normalmente di proprietà esclusiva di chi dal parapetto vede delimitato e protetto il proprio affaccio.
    Se poi si tratta di una situazione molto particolare converrebbe che ne postassi un'immagine. :confuso:
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Giustamente dici poi anche che bisogna conoscere bene la situazione reale; ma su quanto sopra affermato avrei qualche riserva o eccezione.

    Mi riferisco al diritto di ciascuno non solo alla vista frontale, ma anche alla vista laterale.

    Faccio riferimento ad un caso che ho ben presente: condominio al mare in zona collinare, balconi aggettanti, profilo della casa curvo a pancia in fuori, zona soggetta a brezza di terra: per ripararsi dalla brezza, e dare maggiore riservatezza al balcone molti alloggi hanno installato una sorta di paravento (struttura fissa con vetro non trasparente) sul lato verso monte.

    Alcuni si sono lamentati (ed è però rimasta solo una lamentela) che dette installazioni hanno precluso la vista laterale a mare alle unità poste più a monte. Il chè è vero.
     
  8. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Infatti, Bastimento...
    Proprio pensando a questo aspetto ero prudente.
    E se fosse in lizza la schermatura di visuale godibile dal balcone di un vicino andrei molto molto cauta (che poi: cercherei l'accordo del vicino, e non comunque quello del condominio).
    Ma mi pare di capire che l'unica visuale che potrebbe (in misura altamente opinabile, a quanto dice l'autrice del 3d) essere "ridotta" sarebbe, invece, quella di una finestra della gradinata.
    E ho ragionato così : la finestra della gradinata...nasce per dare luce a aria alla gradinata....non certo come punto di "godimento del panorama da parte della comunità condominiale".
    Per cui...onestmente non avrei grandi dubbi che anche in caso di lite (sempre da evitarsi con ogni cura) sarebbe ritenuto prevalente l'interesse alla privacy della singola unità immobiliare, piuttosto che la spocchiosa agitazione di una "panoramicità" della finestra di gradinata.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  9. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    "Per cui...onestmente non avrei grandi dubbi che anche in caso di lite (sempre da evitarsi con ogni cura) sarebbe ritenuto prevalente l'interesse alla privacy della singola unità immobiliare, piuttosto che la spocchiosa agitazione di una "panoramicità" della finestra di gradinata".
    Infatti il timore del mio vicino è quello di non potere vedere dal pianerottolo alcune montagne (la casa è sulle Alpi). In realtà, ho fatto diverse prove e cercherei di posizionare un paravento che non impedisca questa visuale. Comunque anch'io penso che il diritto alla privacy sia prevalente. Vorrei potere godere liberamente del mio balcone, senza il fastidio di essere spiata o semplicemente osservata quando gli altri condomini salgono le scale, visto che per forza si affacciano nel mio balcone. Grazie
     
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Già mi piace più di prima: concordo pienamente nel voler ribadire il principio generale che alcuni aspetti non sono di pertinenza condominiale.
    Però una proposta condominiale sul decoro dei vari balconi e sulle installazioni ammesse, anche se limita la libertà personale, io non la vedrei poi tanto male. E se fosse deliberata a maggioranza riterresti esistere gli estremi per l'annullamento?
    (es. Presenza di armadietti di foggia varia, tende parasole di foggia e colore diverso? ecc.)

    Qui non posso non condividere.... : mi sono permesso di intervenire, non tanto per rispondere al quesito di pignatti, ma per circoscrivere la valenza delle risposte al caso specifico; nella generalità dei casi avrei maggiori difficoltà.
     
  11. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Non sono sicura di aver capito se riferisci questa domanda al caso di Pignatti , oppure in generale. Quindi...ti annoio :p e ti rispondo per entrambe le ipotesi.

    In linea teorica generale non avrei alcun timore che possano essere inficiate le delibere a maggioranza che vadano a disciplinare l'uniformità estetica dell'edificio ed a preservarne il decoro architettonico (è il caso tipico degli esempi che porti tu stesso).
    La ragione è semplice e nitida : è vero che l'assemblea ha potestà solo circa i beni comuni, ma la giurisprudenza è ormai costante nel ritenere che l'estetica ed il decoro siano beni comuni . Per cui : nulla di illegittimo nel concordare a maggioranza regole che vadano a disciplinare PER L'INTERO CONDOMINIO i criteri più idonei per salvaguardare questi beni comuni.

    Il caso di Pignatti, però, presenta due particolarità che si fondono egregiamente per farne un caso tutto diverso:
    1) esistono già dei dvisorii , e lei non farebbe altro che seguire "il precedente" curando di adeguarsi all'estetica di questo e del palazzo tutto;
    2) proprio per questo...l'assemblea si troverebbe (un po' tragicamente, secondo me :cauto:) a deliberare...NON su una regola comune a tutti, bensì su un limite specifico (e per di più inventato apposta per lei) che limiterebbe soltanto la SUA PERSONALE possibilità di godimento della sua unità immobiliare.

    Secondo me, come sempre! ;)
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio per la cortese risposta: ma non avevo più dubbi, anzi credevo di aver chiarito la distinzione.
    Nel primo caso mi riferivo al caso generale, e lì facevo rilevare che in casi particolari, anche la limitazione di libertà individuali è ammessa, quando stabilisca un criterio comune, per una più decorosa sistemazione.

    Nel caso di Pignatti avevo condiviso la tua analisi speecifica.
     
  13. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio della interessante discussione. Visto che, nonostante le rassicurazioni dell'amministratore (che prima dell'acquisto di questa casa mi aveva detto che non ci sarebbero stati problemi per i parapetti) sono sicura che se riproporrò la richiesta sarò ancora bocciata, secondo voi rischio molto a livello legale se faccio costruire parapetti identici in forma a quelli dell'altra facciata e li faccio posizionare senza dire nulla? Notate che alcuni condomini hanno commesso in passato veri propri abusi (poi condonati), quali chiusura di terrazzi con verande, aggiunta di 1 stanza al piano terra, ecc, senza chiedere nulla al condominio e senza che l'amministratore abbia dato disposizioni di rifare le tabelle millesimali!. Ora dicono che bisogna comportarsi bene......Grazie ancora
     
  14. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Ehhhh!!!!!! Quante volte mi trovo a pensare sorridendo (amaramente) sul fatto che ...se i libri di Luciano De Crescenzo su "l'homo condominus" li dessero come lettura obbligatoria alle medie....sarebbe un piccolo grande passo per imparare a sentirsi ridicoli e (si spera) evitare di esserlo poi "da grandi"!!!! :^^:

    A parte gli scherzi , e per rispondere alla tua domanda : se nel Regolamento non c'è alcuna prescrizione limitativa sull'argomento....fare i divisorii che abbiamo detto senza chiedere il pemesso a nessuno è un tuo diritto. Non è una tua usurpazione. L'usurpazione è di chi vuol porti dei limiti!
     
  15. emacon72

    emacon72 Ospite

    Buongiorno a tutti, ho un problema anch'io legato alla privacy. Ho acquistato casa da poco in corte. Sul balcone della zona notte ( camera da letto e bagno) la mia vicina ha un diritto di passaggio acquisito da vecchia data. Pochi anni fa la signora ha ristrutturato la propria casa ed ora ha il suo ingresso principale sotto la propria parte di casa. Il balcone è diviso da un cancelletto in ferro dove praticamente si vede in camera da letto . Ho chiesto alla signora se potevo mettere sul suo cancello l'erba finta onde evitare di avere problemi di privacy. Prima la risposta è stata positiva, poi negativa. A questo punto posso pretendere di far affissare al suo cancelletto un telo che impedisca di vedere nella mia parte? Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina