1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. signo2000

    signo2000 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno

    Ho un appartamento affittato con regolare contratto, intestato ad una signora, sposata con figli.

    Da un anno a questa parte la signora è in rotta col marito, gli ha chiesto più di una volta di andarsene ma senza risultato, tant'è che lei si è da poco trasferita, insieme ai figli, da sua sorella.

    Mi ha chiamato ieri per dirmi questo, oltre al fatto che il marito non lavora, pertanto è mantenuto da lei, che però non ha alcuna intenzione di continuare a pagare le prossime mensilità dell'affitto se il marito non se ne va. E che il marito non si sposterà da quella casa.

    Finora tutte le mensiilità sono state pagate ma la prossima, che scade il 20, quasi sicuramente non verrà pagata. Purtroppo di questa casa ho un mutuo da pagare e proprio per questo è stata data in affitto, in modo tale da pagare con i soldi degli inquilini.

    Come ci dobbiamo comportare secondo voi?
    Vi chiederei un consiglio su come muoverci sia ufficialmente (raccomandate, avvocato,...) sia in termini bonari (telefonate, cambio serratura??,...)

    PS: I due ancora non hanno formalizzato la separazione.
     
  2. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    la separazione non c'entra nulla; la signora può rescindere il contratto in qualunque momento, rispettando però il periodo di preavviso specificato nel contratto; quelle ti sono dovute, a meno che tu non ci rinunci esplicitamente.
    a quel punto temo che se il marito non si leva con le buone ti toccherà rivolgerti ai carabinieri.
     
  3. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Perchè? l' immobile deve essere riconsegnato libero da persone, la disdetta non è sufficiente per liberarsi dal contratto....

    Smoker
     
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    in teoria ha ragione tu;
    in pratica sai bene che, quando uno smette di pagare sono rogne...
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    d' accordo sulle potenziali problematiche delle morosità in generale, però non capiscono, in questo momento, cosa serva chiamare i Carabinieri....

    Smoker
     
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    beh, il contratto è stato stipulato con la sola signora, giusto?
    a contratto risolto il marito si trova ad occupare la proprietà senza alcun titolo: dovrebbe essere accompagnato fuori in un amen.
    almeno... se è cittadino italiano; se irregolare, ovviamente non si può.
     
    A francesca7 piace questo elemento.
  7. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    i Carabinieri non possono portarlo fuori casa solamente per il fatto che il contratto è stato disdettato.....

    Smoker
     
  8. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    se all'indicativo sostituisci un condizionale siamo d'accordo :basito:
    poi è anche vero che, uomo, adulto, sano dovrebbero, in teoria, procedere speditamente.
    poi sappiamo benissimo come finisce quando in casa ti entra una famiglia di nomadi (che li non ci ha mai abitato)
     
  9. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Devi aspettare he accada qualcosa, l'insolvenza o la disdetta ( entrambe).Poi meglio andare da un avvocato. in linea i massima prima dovrai mettere in mora l'inquilina, anche se non vive più li, poi agire contro il marito perché occuperà l'immobile senza titolo. Spero tu abbia un'assicurazione che potrà ripagarti di spese e mancate entrate quando avrai liberato l'immobile. Vorrei finire con una considerazione, la locazione immobiliare è redditizia ma è un investimento a medio rischio, in bocca al lupo
     
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    si vede che hai esperienza di sfratti....

    Smoker
     
    A eldic piace questo elemento.
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    a dio piacendo, solo per sentito dire...
     
  12. davideboschi

    davideboschi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sottopongo all'avvocato una interpretazione ardita: visto che occupare lo spazio davanti al garage o al parcheggio è considerato reato di violenza privata, non dovrebbe esserlo a fortiori anche l'occupazione della proprietà altrui? Occupare direttamente la proprietà stessa dovrebbe essere più grave che occupare gli spazi comuni impedendo al vicino di usare la sua proprietà...
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Certo, in teoria.

    Ma in Italia spesso la teoria no ha riscontro nella pratica...
     
    A eldic e francesca7 piace questo messaggio.
  14. signo2000

    signo2000 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La situazione si complica.

    Ora la moglie, che vive come detto dalla sorella perchè il separando marito non se ne vuole andare dalla (mia) casa, ha disdetto il contratto con l'Enel (a lei intestato), per cui il marito, che da qual che ho capito ha anche problemi di salute (sordità), si trova senza corrente.

    Il marito si è quindi rivolto all'Enel per riattivare l'utenza e l'Enel però, non essendo lui l'intestatario del contratto di affitto, gli ha chiesto un modulo (v. sotto), che va firmato dalla proprietà (cioè io), dove si dichiara che lui è residente in quell'appartamento.
    Il primo pensiero che mi è venuto è: ma perchè non va direttamente in Comune a chiedere un certificato di residenza?

    Al di la di questo, secondo voi cosa dovrei fare?
    Visto che lui è residente lì, sono in un certo modo obbligato ad agevolare la riattivazione dell'utenza??


    *** *** *** ***

    Il/La sottoscritto/a nato/a a C.F. ________ residente a _______________ consapevole delle sanzionì penali, nel caso di dichiarazioni mendaci e falsità negli atti, richiamate dall'art. 76 del D.P,R. 445/2000
    per l'immobile sito nel Comune di __________________ in via/piazza no civico , scala __, piano , interno dati catastali: Sez, _ Foglio ___ Part. ____ Sub. ______

    in qualità di titolare del diritto di:

    - Proprietà
    - Locazione/Comodato con atto registrato presso l'Agenzia delle Entrate di. il_ al n.-
    - Altro (specificare)

    DICHIARA
    di aver messo a disposizione il suddetto immobile al Sig./Sig.ra CF nato/a
    autorizzandolo a richiedere la Fornitura e a concludere a proprio nome il relativo contratto per l'immobile sopra descritto.

    Data e Luogo Firma

    N.B. Allegare fotocopia (fronte,/retro), in carta semplice, di un documento di identità valicio del sottoscrittore della delega.
     
  15. giovanniEDC

    giovanniEDC Membro Junior

    Agente Immobiliare
    potrebbe andarti peggio.
    in verità il fatto che il contratto sia intestato alla moglie è un lusso per te.
    senza entrare nel merito delle situazioni personali, la responsabilità del contratto è sua, quindi tu, che non hai ricevuto alcuna disdetta, legittimamente dovrai ricevere il pagamento da lei, ed è a lei che eventualmente farai il decreto ingiuntivo, ed è da lei che devi riottenere le chiavi e l'immobile libero. Se lei lavora ed ha qualcosa di aggredibile (fosse anche solo la busta paga) appena capisce questi dettagli si adopererà al posto tuo per trovare una soluzione, cosa che in parte sta già facendo, visto che gli ha segato la luce.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina