1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, fatti tutti i controlli, in accordo con l'agenzia mi decido a sottoscrivere la proposta.
    Con un legale faccio dei controlli per capire se ci sono problemi sull'effettiva proprietà della casa.
    Secondo l'agenzia il proprietario è unico, così come risulta dalla visura catastale.
    Solo che dai controlli fatti dal mio amico legale, c'è una cosa per cui potrebbe esserci un quarto di casa di proprietà della sorella.
    Entro nel merito: la famiglia del proprietario era composta da: padre madre figlio e sorella. Il proprietario è il figlio che l'ha ricevuta in eredità.
    Casa comprata dal padre in comunione di beni con la moglie.
    Decede il padre.
    madre e figlia rinunciano all'eredità del padre.
    Quindi la casa resta 50% della madre (che l'aveva per la comunione legale) e 50% del figlio.
    Decede la madre, quindi il 50% della madre a rigor di logica andrebbe 25% al figlio (che arriva a 75%) e 25% alla sorella. Mentre sul catastale è 100% figlio. Quindi il mio legale ha ipotizzato una rinuncia dell'eredità da parte della sorella anche nei confronti della madre. Però quando ho fatto una domanda all'agente, lui mi ha posticipato l'appuntamento per la proposta da lunedì a domani. E non mi risponde più.
    Vorrei essere tranquillo, anche perché, a fronte della tranquillità voglio fare un offerta che può essere appetibile essendo quasi a prezzo pieno.
     
  2. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    questi accertamenti spettano al notaio, se prepari da lui il compromesso, non vedo problemi
     
    A AvvOrecchia, Seya, ab.qualcosa e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La casa è soggetta al diritto di prelazione da parte di un ente; quindi la mia proposta è condizionata sospensivamente al pagamento di quanto dovuto all'ente per l'estinzione di tale diritto di prelazione (cosa che comporterà 4 mesi almeno). Una volta fatto quello ho pensato (con l'agente, e anche sotto consiglio del notaio) di andare direttamente al rogito, non avendo necessità di mutuo. La proposta me l'ha preparata un avvocato. Ora però avendo questo problema mi sa che la condiziono anche al buon esito dei controlli del notaio. Solo che non saprei come scriverlo....
     
  4. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    beh deve saperlo l'avvocato altrimenti che l'hai preso a fare ;)
     
    A FraAg.Milano, Seya, ab.qualcosa e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    L'avvocato, visto il certificato catastale, ha ipotizzato questa rinuncia d'eredità. Non c'è la certezza, ma è un ottimo indizio. Mi fa insospettire l'agenzia. Avrei dovuto spendere qualche soldo in più e accertarmi di questo...
    QUalora non ci fosse la rinuncia all'eredità cosa succede? L'avvocato mi ha detto che alta tutto, ma non è la prima volta che incappo in agenti che volevano farmi fare proposte ad uno solo dei proprietari...
     
  6. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    ma se è l'avvocato stesso che ha avuto sospetti, perche non corregge direttamente la proposta per cautelarti???
     
    Ultima modifica: 24 Maggio 2016
    A ab.qualcosa e Rosa1968 piace questo messaggio.
  7. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Perché dice che se faccio troppe sospensive la proposta non passa... E poi perché è fuori roma..
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    bah
     
    A miciogatto e gmp piace questo messaggio.
  9. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    ??? Lascialo perdere chiama un notaio tanto prima o poi uno lo devi scegliere
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Primo aspetto da verificare e questo lo può fare il notaio è la verifica delle continuità delle trascrizioni. Verifica che deve necessariamente essere fatta con le varie successioni rinunce ecc.
    Con questa verifica si stabilisce chi ha il titolo di proprietà aspetto da non sottovalutare e che determina la partenza dell'operazione. Mi spiego se per assurdo sua sorella figurasse quella proposta di vendita deve essere accettata anche da lei. Rimarrebbe una quota di cui il fratello non ha titolo.
    Secondo aspetto é il diritto di prelazione.

    Una bella riunione con le parti dal notaio dove si consegna un assegno a garanzia come manifestazione d'interesse a concludere ma a patto che si verifica la provenienza con la continuità delle trascrizioni. Per la prelazione, nel caso non ci fosse la liberatoria non potrebbero vendere. Su questo aspetto io sarei tranquilla. Non credo voglia diventare inadempiente mi spiego? Qui sono piuttosto da capire i tempi che vanno indicati a chiare lettere.
     
    A Sim, Roby, Seya e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  11. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    infatti ho fatto preparare una proposta da un avvocato in cui ho messo condizione sospensiva sull ater. Dì lì andiamo al rogito. Ora non ho previsto preliminare, ne "riunioni dal notaio", ma spero che si potrà organizzare dopo. Nel frattempo l'assegno rimane all'agenzia, peraltro assegno minimo. Lo stesso verrà incassato solo al verificarsi delle condizioni sospensive che sono: ater e controlli del notaio. Fatti quelli rogitiamo...
    E a latere scrittura privata con l'agente che "in deroga alle norme matura il diritto alla provvigione solo al rogito". In cambio di ciò gli offro uno sproposito (all'agente).
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Leggo sempre con simpatia le vicende del @sentiero76

    Per quanto sia ultrabarricato di assistenti legali, tecnici, professionisti, cinture nere delle clausole sospensive / risolutive, ogni volta, non riesce a concludere una proposta di acquisto.

    Il suggerimento e' sempre lo stesso.

    Prima occorre fondere l'accordo sul prezzo.
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non basta pyer non sempre. Quell'accordo potrebbe valere come il due di picche lo sappiamo.
     
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si ok.

    Si perfeziona cammin facendo nella pratica.

    L'assegno fermo in deposito all'agenzia basta e avanza come cautela.

    Al preliminare non mancheranno le dovute puntualizzazioni.

    In una compravendita, "dimenticare" di un avente titolo, non appare questione verosimile.

    Va bene essere precisi.

    Tuttavia la proposta, ha funzioni diverse, come del resto il preliminare stesso, da quello dell'atto definitivo a cui si rinvia.
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non è corretto, scusa se lo dico, parlare di funzioni della proposta. Sono contratti che se fatti bene portano al trasferimento diversamente diventano inutili se contengono inesattezze. La funzione principe di tutti i contratti é uguale ovvero fissare le basi per portare al rogito.
     
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dissento amica cara.

    I due contratti hanno funzioni diverse.

    Sono mesi che te lo dico.

    Fino all'atto definitivo, ogni termine specificato in ciascun requisito, presente in quei contratti, e' suscettibile di cambiamento.

    Financo al prezzo.

    Che si puo' modificare, come hai giustamente appena ammesso (dopo tanto tempo), in quell'altra discussione.

    Se fosse come dici.
    Allora in sede di proposta, occorrerebbe pure la eventuale liberatoria, delle spese condominiali.

    Invece no.
     
    Ultima modifica: 24 Maggio 2016
    A Sim piace questo elemento.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ci sono le dichiarazioni amico mio.
     
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vuoi dire che all'atto definitivo sono sufficienti?
     
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Anche per innescare una causa.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  20. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    anche io seguo le vicende di sentiero su vari forum da anni, secondo me sotto sotto non è convinto di comprare ancora e fa bene dato che non siamo al bottom a roma, però non lo ammette razionalmente, lo vive come conflitto inconsapevole e affida al suo inconscio la creazione di ostacoli, in questo caso aver assoldato un avvocato palesemente non all'altezza...
     
    A Bagudi, Sim e PyerSilvio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina