1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. AndreinoF

    AndreinoF Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti.
    Mi sono documentato è volevo sapere se anche nel mio caso l'acquisto di quanto segue
    è soggetta in parte o al 100 % alla possibilità di evizione dell'intera proprietà.
    - Se rientra sempre in un acquisto "incerto"? ed eventualmente modi per garantire l'acquisto.
    - Se sapete anche un'eventuale percentuale sulla svalutazione del prezzo d'aquisto di un
    tale immobile sul prezzo di un immobile che non ha questa "pecca".
    - Se i termini di riduzioni da parte degli eredi decade se si raggiunge prima i 20 dalla donazione o i 10 dalla morte, oppure nel caso di morte nei 20 anni bisogna attenderne altri 10?

    L'immobile che andrei ad acquistare è di 2 sorelle 1 madre.
    1 sorella sposata in divisione dei beni
    1 sorella sposata in comunione dei beni.

    Proprietà originariamente al 50 % dei coniugi.
    Dalla morte del padre (uno dei due coniugi):
    hanno avuto 1/4 per sorella in successione proprietà dell'immobile,
    1/2 rimaneva alla moglie con usufrutto di 1/3.

    Nel 2004 la madre dona alle figlie in parti uguali proprietà (il restante 50 %) e l' usufrutto.

    Volevo anche sapere se fanno parte dei legittimi eredi eventuali figli delle sorelle.

    Grazie.
    A.
     
  2. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Senti un Notaio, è meglio perché le donazioni qualche problema lo creano sempre...comunque, se ho letto e compreso bene la spiegazione non credo ci siano grosse difficoltà in quanto la donazione è stata fatta alle figlie (l'importante è che non esista altro erede legittimo della signora) i figli della sorelle non dovrebbero essere un problema in quanto le rispettive madri stanno effettuando una normale vendita sei i figli fossero eredi legittimi della nonna, avrebbero già una loro quota intestata per successione ma essendoci un genitore e due figli le quote legittime vanno a loro, semmai bisogna controllare se esiste un testamento col quale non sia stato dispoto che i nipoti ereditavano qualcosa.
    Sicuramente serve la dichiarazione di successione...
    La prescrizione è di 20 anni dalla donazione o 10 dalla morte del donante...quindi se dopo 2 anni dalla donazione il donante muore, bisogna aspettare dieci anni dalla sua morte più i due già trascorsi ovvero, 12 anni.
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si. Anche se bisogna vedere cosa intendi per incerto


    no svalutazione. Il pericolo oltre a quello che 'spunti' un erede non legittimo è quello che la banca non ti conceda il mutuo (questo vale anche per i tuoi eventuali futuri aventi causa)


    la retrocessione dalla donazione. E' un atto col quale, appunto, retrocedi dalla donazione e contestualmente andrai ad acquistare l'immobile nello stato di diritto precedente alla donazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina