• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maria90009

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Invece si cari, eppure una delle agenzie più conosciute sul territorio, immaginiamo cosa fanno quelle più piccole... Parliamone di giustizia...
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Non cercare di giustificarti scaricando tutta la colpa sull'agenzia. Non sei una bambina e qualora avessi emesso un assegno scoperto sarebbe imperdonabile da parte tua. A meno che non sia una troll, perché a questo punto comincio a nutrire qualche dubbio anch'io.
 

Natalia Vincitrice

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Invece si cari, eppure una delle agenzie più conosciute sul territorio, immaginiamo cosa fanno quelle più piccole... Parliamone di giustizia...
  1. Ora ti invito vivamente a non fare alcun ragionamento del tipo " Agenzia grande" o "Agenzia piccola". Qualunque agente deve essere in grado di darti le informazioni corrette che sono l'abc della compravendita nonchè dei titoli di credito. Non sapere che l'assegno scoperto è un reato è un errore grave e sono certa che l'agente non poteva consigliarti una cosa del genere.
  2. Sei tu, l'aquirente che ha fatto la proposta d'acquisto. Evidentemente, prima di farla, avresti dovuto pensare di avere i soldi sul c/c per pagare. Si, è vero che l'agente non ha alcun diritto di incassare l'assegno in quanto intestato al venditore bensì solo di custodire l'assegno fino all'esito della banca sul finanziamento. Solo dopo aver ricevuto l'esito dalla banca si procede con il rogito.
  3. Per quanto riguarda l'importo che la banca può erogare. Il calcolo è molto semplice. La banca non eroga più del terzo del reddito del richiedente. Quindi, per fare un esempio semplice, se hai il reddito pari a 2000 euro, possono erogarti un importo che non supera 600 euro/mese.
  4. Sottolineo di non essere "AGENZIA GRANDE" come da te specificato nel messaggio precedente bensì agente che lavora da solo e vende in ogni caso. Che ragionamento "intelligente", però.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Intanto ti ringrazio.
Ma se non c'è esattamente una caparra ma un assegno, che l'agenzia stessa ha detto che l'assegno potrebbe essere anche non coperto, giusto per mostrarlo al venditore?
Scusate la mia incompetenza, è la prima proposta nella mia vita
L'agente ti ha detto che potrebbe anche essere scoperto, con sottointeso che se la proposta fosse accettata e gli eventuali vincoli caduti, saresti andata a coprire l'assegno versando la somma necessaria.
 

possessore

Membro Attivo
Privato Cittadino
L'agente ti ha detto che potrebbe anche essere scoperto, con sottointeso che se la proposta fosse accettata e gli eventuali vincoli caduti, saresti andata a coprire l'assegno versando la somma necessaria.
Purtroppo non si è mai abbastanza chiari col cliente. Dicendo al cliente "l'assegno può anche essere scoperto", e sottintendendo "metti i soldi nel conto quando e se l'assegno verra' presentato all'incasso", la seconda parte è stata non compresa.

Clamoroso misunderstanding...

Io comunque prima di mettere in mano a chicchessia un assegno scoperto da me firmato, qualche domanda me la faccio :)
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Purtroppo non si è mai abbastanza chiari col cliente. Dicendo al cliente "l'assegno può anche essere scoperto", e sottintendendo "metti i soldi nel conto quando e se l'assegno verra' presentato all'incasso", la seconda parte è stata non compresa.

Clamoroso misunderstanding...

Io comunque prima di mettere in mano a chicchessia un assegno scoperto da me firmato, qualche domanda me la faccio :)
esattamente.
francamente, dover coprire un assegno da migliaia di euro avendo certezza che verrà incassato a mesi... beh, a me scoccia.
come che sia, ormai prima che un assegno venga davvero protestato ce ne corre...
 

possessore

Membro Attivo
Privato Cittadino
francamente, dover coprire un assegno da migliaia di euro avendo certezza che verrà incassato a mesi... beh, a me scoccia.
E non è solo una questione di scocciatura. Se, per coprire un assegno da almeno 5000 Euro, lasciassi almeno 5000 Euro sul conto, pagherei ogni mese il bollo statale, perché la giacenza media mensile è superiore o pari a 5000 euro. Il bollo per un intero anno è 34,20 Euro, ma comunque scoccia pagare il bollo per lasciare i soldi sul saldo a copertura di un assegno bancario o postale, che non si sa quando verrà incassato.
Meglio sarebbe a questo punto consegnare un assegno circolare o un assegno vidimato postale (quest'ultimo però va incassato entro 60 giorni): entrambi vengono emessi previo integrale addebito in conto della somma indicata sull'assegno, evitando così il problema di dover lasciare i soldi sul saldo disponibile (e pagare il bollo statale).
 

Manlio Carnevale

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
@Maria90009
Gent.ma Sig.ra,
Grazie alla clausula sospensiva all'erogazione del mutuo nessuno potrà incassare l' assegno - coperto o meno - e vantare il pagamento della provvigione. La prossima volta però rifletta bene sul da farsi!
Si faccia consegnare il diniego della banca, lo consegni a chi di dovere e - consiglio - paghi il disturbo[non certamente la provvigione]all' agenzia immobiliare; consideri che se comprasse a breve altro immobile con mutuo e lo sapesse l' agenzia - non è impossibile che accada - la medesima potrebbe farle causa ed a quel punto il segreto bancario potrebbe vacillare!
Ribadisco, in futuro rifletta bene!
Saluti
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
Buondì @Maria90009 ,
Sia puntigliosa: controlli se ha firmato una proposta con clausola sospensiva (in questo caso tenga buona l'ottima risposta datale da @Manlio Carnevale ) o se la clausola non sia invece risolutiva.
Nel secondo caso, la proposta è già perfezionata in contratto e di conseguenza, se non dovessero deliberarle/erogarle il mutuo, potrà si ritirarsi dall'acquisto senza nulla dovere al venditore tuttavia sarà tenuta al pagamento delle provvigioni dell'agenzia.
 

Natalia Vincitrice

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Sia puntigliosa
Ma di che cosa stai parlando? Tutto ciò che hai scritto nel messaggio precedente è vero, ma già il fatto che le sia venuta in mente l'idea di fare l'assegno scoperto mostra la sua incapacità di essere credibile. Dalla serie, i soldi sul conto non c'è le ho, ma la casa la voglio comprare a gratis. In più, non voglio pagare l'agenzia. Con ciò, l'avrei proprio lasciata andare.
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
Ma di che cosa stai parlando? Tutto ciò che hai scritto nel messaggio precedente è vero, ma già il fatto che le sia venuta in mente l'idea di fare l'assegno scoperto mostra la sua incapacità di essere credibile. Dalla serie, i soldi sul conto non c'è le ho, ma la casa la voglio comprare a gratis. In più, non voglio pagare l'agenzia. Con ciò, l'avrei proprio lasciata andare.
Alle volte resto basito dall'imprudenza e dall'inesperienza di certi AI: l'assegno va sempre rifatto!!!!....
Vediamo perchè:
Gli assegni "scadono" anche se coperti! Per incassare un assegno il beneficiario ha tempo solo 8 giorni se l'assegno è su piazza e 15 se è fuori piazza, decorso questo termine il traente può anche dare ordine di non effettuare il pagamento senza subire conseguenze (protesto).
Puta caso che vada tutto bene ma che tra proposta, controproposta, accettazione, incontro etc passino le due settimane (se ci pensi è un tempo normale in una trattativa) ecco che se l'acquirente per suoi motivi debba tardare il pagamento (magari non gli hanno coperto una fattura con la quale contava di onorare il titolo emesso). Prova a figurarti se l'acquirente va a far trascrivere il preliminare.... O metti caso che il venditore dovesse usare quei denari a sua volta per l'acquisto di un altro immobile (magari sempre nella tua agenzia)...
Rischi di trovarti con un pugno di mosche in una mano ed una figura di palta nell'altra.

Ergo: proposta scritta, assegno bancario coperto o no fa lo stesso, all'accettazione non si consegna nulla, piuttosto ci si fa custodi dello stesso per conto del venditore. Si arriva a preliminare (in realtà alla scrittura integrativa ma la si trasforma), si stila tutto di nuovo (così si hanno di anche i 20 giorni per la registrazione), le parti firmano, viene consegnato un assegno nuovo, si straccia la prima proposta accettata e si restituisce il vecchio assegno.

Inoltre tieni a mente che chi presenta una proposta e deve fare mutuo, molto probabilmente non rogita in meno di 2 mesi anche avesse la copertura, quindi comunque gli si restituisce l'assegno di proposta chiedendo di realizzarne un altro, di modo da non fargli perdere inutilmente eventuali interessi maturabili sul conto (normalmente son poche lire, ma quando hai in mano un assegno da mezzo milione o più, anche questi dettagli ti fan fare bella figura coi clienti, ed io non tratto diversamente chi spende 15000 per un garage da chi ne spende 1 milione).

L'agenzia va pagata se l'operazione non si conclude?
no, se la proposta accettata è soggetta a clausola sospensiva.
si, se la proposta è soggetta a clausola risolutiva.

Quale clausola è meglio usare?
in ogni caso per l'AI è preferibile la risolutiva, tuttavia se si lavora in maniera coscienziosa: sospensiva quando c'è da fare mutuo (tutela dell'acquirente), altrimenti risolutiva se le condizioni sono in capo al solo venditore (di modo che il venditore se ha da impegnarsi nel produrre un qualcosa di fattibile ma non s'adopera per ciò, avrà comunque da pagar la provvigione, mentre all'acquirente incolpevole possiamo sempre scontare in toto il dovuto)

Libera di lasciar andare ognuno dei tuoi clienti ma io preferisco portare ogni singolo interesse il più possibile alla meta.

"Dalla serie, i soldi sul conto non c'è le ho, ma la casa la voglio comprare a gratis" ....
e quindi qual'è il problema? Non mi risulta sia vietato. Facile? no. Possibile? assolutamente si!
 

Natalia Vincitrice

Membro Attivo
Agente Immobiliare
e quindi qual'è il problema? Non mi risulta sia vietato. Facile? no. Possibile? assolutamente si!
A prescindere da tutto ciò di cui sopra che è tutto vero, ribadisco di essere assolutamente contraria ad avere un cliente come quello di cui nella presente discussione. Vada a cercare altri agenti e/o proprietari che accettano tale proposta d'acquisto con assegno scoperto, clausola sospensiva condizionata all'erogazione del mutuo e l'intenzione dell'acquirente a non pagare l'agente mentre io vi guarderò da lontano. Anzi, sicuramente, non vi farò più entrare nella mia agenzia. Con ciò, ho chiuso il discorso.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, volevo porvi una domanda . Ho un proprietario che ha stipulato un contratto transitorio di 18 mesi che è scaduto il 07/05/2019 , ora l'inquilino per motivi di lavoro vorrebbe prorogarlo di 12 mesi . E' possibile ??? Questi contratti sono particolari e si hanno sempre delle risposte divergenti . Voi che mi dite ??? Grazie
Prince2019 ha scritto sul profilo di Vittoria V..
Gent.ma, è possibile contattarla in privato perchè ho le sue stesse problematiche. Cordiali saluti
Alto