• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Earthshaker

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve, necessito alcuni chiarimenti in merito a una richiesta arrivatami dal comune per la presentazione di una perizia giurata.
La suddetta perizia riguarda una richiesta di condono fatta nel lontano 1986 dal mio ormai defunto padre e della quale sono in possesso di tutti i documenti (oblazioni, planimetrie, ecc).
E' possibile che dopo 31 anni il comune possa farmi una richiesta di perizia giurata?!
Cosa rischio se non la presento?

Grazie a tutti per le informazioni e la cortese attenzione.
 

brina82

Membro Assiduo
Professionista
Salve, necessito alcuni chiarimenti in merito a una richiesta arrivatami dal comune per la presentazione di una perizia giurata.
La suddetta perizia riguarda una richiesta di condono fatta nel lontano 1986 dal mio ormai defunto padre e della quale sono in possesso di tutti i documenti (oblazioni, planimetrie, ecc).
E' possibile che dopo 31 anni il comune possa farmi una richiesta di perizia giurata?!
Cosa rischio se non la presento?

Grazie a tutti per le informazioni e la cortese attenzione.
Tutto può essere... Perizia giurata con scritto cosa?
 

Earthshaker

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Tutto può essere... Perizia giurata con scritto cosa?
Nella lettera del comune si spiega (in sintesi) che:
"Dagli atti dell' Ufficio Condono si rileva che l' istanza di condono edilizio non è stata ancora completamente integrata con la documentazione prevista dalla Legge. L' istanza di condono non sana di per sè gli abusi edilizi , ma semplicemente avvia un iter che soltanto con il sui completamento rende legittimi i manufatti realizzati e consente di risolvere la violazione amministrativa"
La lettera continua invitandomi a rivolgermi ad un professionista abilitato per presentare perizia giurata. L' istanza di condono risale al 1986.
Al comune mi hanno mostrato che nei loro archivi informatici la documentazione risulta incompleta.
Vorrei sapere se dopo 31 anni il tutto non vada in prescrizione ed automaticamente sanato (per un silezio-assenzo), ed in caso cosa rischio se non presento suddetta perizia.
Grazi mille per la cortese risposta!
 

brina82

Membro Assiduo
Professionista
Nella lettera del comune si spiega (in sintesi) che:
"Dagli atti dell' Ufficio Condono si rileva che l' istanza di condono edilizio non è stata ancora completamente integrata con la documentazione prevista dalla Legge. L' istanza di condono non sana di per sè gli abusi edilizi , ma semplicemente avvia un iter che soltanto con il sui completamento rende legittimi i manufatti realizzati e consente di risolvere la violazione amministrativa"
La lettera continua invitandomi a rivolgermi ad un professionista abilitato per presentare perizia giurata. L' istanza di condono risale al 1986.
Al comune mi hanno mostrato che nei loro archivi informatici la documentazione risulta incompleta.
Vorrei sapere se dopo 31 anni il tutto non vada in prescrizione ed automaticamente sanato (per un silezio-assenzo), ed in caso cosa rischio se non presento suddetta perizia.
Grazi mille per la cortese risposta!
Fatti dire cosa manca nello specifico, se ad esempio l'idoneità statica ecc.
 

Earthshaker

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Fatti dire cosa manca nello specifico, se ad esempio l'idoneità statica ecc.
Capisco, allora dovrò tornare in comune e chiedere nello specifico cosa manca?
Quando vi andai loro mi rispose semplicemente "deve portarci la perizia giurata", mi fecero vedere al pc che avevano le copie di qualche oblazione e della richiesta di condono, mentre io possegggo in forma cartacea molti più documenti (ma nessuna copia di perizia giurata).
 

brina82

Membro Assiduo
Professionista
Capisco, allora dovrò tornare in comune e chiedere nello specifico cosa manca?
Quando vi andai loro mi rispose semplicemente "deve portarci la perizia giurata", mi fecero vedere al pc che avevano le copie di qualche oblazione e della richiesta di condono, mentre io possegggo in forma cartacea molti più documenti (ma nessuna copia di perizia giurata).
Si io ci rifarei un salto. Devi capire che tipo di perizia occorre, se sulle strutture ecc...
 

Earthshaker

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Portagli la perizia e chiudila, prima che puoi.
Per ora non ho avuto modo di andare al Comune per avere ulteriori informazioni come detto al gentile Brina82. Inoltre non ho ancora nessuna perizia da presentare, dovrei andare da un geometra o architetto (non ho idea del costo, ma ho un brutto presentimento..).
Comunque comprendo la burocrazia lenta ma loro hanno atteso 31 anni per chiedermi una perizia, penso che possono attendere un po' anche loro..
Sicuramente è mio interesse risolvere il tutto il prima possibile, sarebbe il colmo che la mancanza di questa perizia mi facesse incorrere a problemi maggiori e più dispendiosi.
 

Manovale

Membro Attivo
Professionista
Hai in un attimo capito la situazione,
Se dopo tanti anni hanno riesumato le domande ( Non ci sarà solo la tua) è perchè hanno bisogno di chiuderle, il perchè non ci è dato di saperlo.
Nell' elenco dei documenti da allegare alla domanda probabilmente c' era " perizia giurata" , vogliono una perizia giurata per chiudere il buco.
Senti il tecnico che ha presentato la domanda o qualcuno che ha lavorato sulla 47/85
 

Earthshaker

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Hai in un attimo capito la situazione,
Se dopo tanti anni hanno riesumato le domande ( Non ci sarà solo la tua) è perchè hanno bisogno di chiuderle, il perchè non ci è dato di saperlo.
Nell' elenco dei documenti da allegare alla domanda probabilmente c' era " perizia giurata" , vogliono una perizia giurata per chiudere il buco.
Senti il tecnico che ha presentato la domanda o qualcuno che ha lavorato sulla 47/85
Purtroppo il tecnico che mio padre incaricò per presentare la domanda è oramai introvabile, penso sia ormai andato in pensione.. Seguirò comunque il tuo consiglio nel risolvere quanto prima il problema, grazie.
Intanto scartabellando tra i documenti di mio padre in merito alla sanatoria ho trovato:
-Planimetrie prima/dopo
-domanda di sanatoria 47/85-a, 47/85-R
-denuncia di variazione
-ricevute di pagamento di oblazioni
-autodichiarazione di ripartizione edilizia privata
-diverse dichiarazione delle opere edilizie e dello stato dei lavori
Tutti timbrati dal comune.. con copie originali e fotocopie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto