1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera, dopo aver fatto un preliminare con una srl e aver dato un acconto superiore al 50% ho piu' volte fissato la data per il rogito con l'impresa, la quale alla data utile puntualmente e' venuta meno.Premetto che non mi sono state rilasciate fideiussioni. I termini previsti per il rogito inseriti nel preliminare non sono ancora scaduti.Purtroppo pero abbiamo anche scoperto che l'ipoteca presente sull'immobile in funzione di un fido fatto dalla società venditrice non e' stato svincolato e questo ci e' stato comunicato un giorno prima della ultima data che doveva vedere l'effettuazione del rogito.
    Inoltre la società sembrerebbe aver vari problemi di varia natura ( uno dei quali e' il mancato completamento dei lavori), anche con altri soggetti che pero hanno già rogitato.

    Sapreste darmi consigli utili?
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Andare subito da un legale.
    Io in genere consiglio contatti diretti con l'impresa, ma nel caso che tu hai tracciato mi preoccupa che tu non abbia chiesto ed ottenuto le fidejussioni di legge, nonchè
    le notizie sulla stato di salute finanziaria del costruttore.

    Il tuo legale dovrebbe stringere la conclusione dell'operazione di acquisto.
     
  3. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma in che modo?
     
  4. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La banca non diminuisce l'ipoteca per lo svincolo e l' impresa nonostante l'acconto versato sostiene di non essere in grado di coprire l'ipoteca bancaria.
     
  5. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per questo deve agire un avvocato per vedere se vi sono azioni cautelari che possano essere esperite.
    Attualmente sei in stallo ed il tempo gioca a tuo sfavore.
     
  6. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'avvocato consiglia di trovare un accordo(cosa impensabile viste le richieste inammisibili del soggetto titolare) o di fare azioni decise finalizzate al sequestro dei beni della società, ma avendo la banca una ipoteca che grava e copre poco meno del valore di tutti gli appartamenti presenti nel condominio, mi sembra questa una azione poco giustificata.
     
  7. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il costruttore in che veste giuridica opera ?
    Bisogna vedere se vi sono beni personali del costruttore aggredibili.
    Per questo la velocità è importante per essere fra i primi creditori.
    Non credo sia tecnicamente possibile un'accordo se non direttamente con la banca.
    Il costruttore sembra sulla via del fallimento. Ripeto il tempo è prezioso.
     
  8. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'impresa e' un srl,ed ha come beni nello stesso immobile cinque unita non vendute.oltre ciò non sembrano esserci beni aggredibili.
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    L'amministratore ha beni aggredibili ? Improbabile.
     
  10. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Hanno ipoteche di primo grado da parte della banca.
     
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E' scoraggiante.
    Hai provato direttamente con la banca ad offrire a loro il tuo saldo ?
     
  12. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si, la banca dice che essendo l'ipoteca piu elevata non puo accettare solo il saldo.inoltre l'imprenditore ha il coraggio di spingere per l'acquisto di un altro appartamento con la rassicurazione che cosi facendo cancellerà le ipoteche di entrambi.ma come la possiamo chiamare tale azione?
     
  13. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non mi viene in mente come chiamarla. Credo si possa definire una transazione a tre : venditore - compratore - banca.
    Cioè un atto fatto in banca.
    Poichè a mio parere rischi di perder tutto, esaminerei quale extra la banca vorrebbe da te oltre il saldo.
    Vale forse la pane pagare di più l'appartamento che perdere tutto quello che hai già dato.
    L'operazione è nata male, senza fidejussioni, ed ora devi saperne uscire senza romperti testa e gambe.
     
  14. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La banca non avendo l'impresa versato la quota necessaria per svincolare l'ipoteca vuole semplicemente tale quota per farlo, nel frattempo pero l'impresa se ne lava le mani e prova a spostare su di noi il problema pur avendo già versato un l'auto acconto senza ricevere fideiussioni.
     
  15. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ritorno a dire : la banca accetterebbe di costringere il venditore a delegargli l'inacasso del tuo saldo + un tot.
    Cioè in atto notarile fatto in banca il ventore ti vende l'immobile ma il pagamento viene fatto da te alla banca, su delega del venditore contestualmente la banca toglie l'ipoteca.
    Il torto. scusami, è tuo che ti sei fidato e del costruttore ed hi pagato senza fidejussioni. Il costruttore è orami in stato pre-fallimentare e non ha interesse nè può fare nulla per te.
    L'accordo va cercato con la banca che sta per pignorare l'immobile e potrebbe avere interesse a cedertelo.
    Le banche non amano avere immobili da gestire e preferiscono recuperare il massimo del credito.
    Se la trattativa con la banca è ben gestita, può avere successo.
    Sono riuscito a spiegarmi ?
     
  16. Elmo48

    Elmo48 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio.e' ciò che stiamo cercando di fare.ma la banca sembrerebbe non abbassare le sue pretese che non sono indifferenti
     
  17. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La banca fa i suoi interessi ma può negoziare. Il problema è che la banca sa che tu puoi perdere tutto e che ti converrebbe accettare anche condizioni "pesanti" per slvare il salvabile.
    Potresti fare una proposta scritta alla banca, che verrebbe valutata dalla Direzione.
    La banca se vede soldi si ammorbidisce. La casa, ripeto, non è nel business della banca.
     
    A Elmo48 piace questo elemento.
  18. David Santalucia

    David Santalucia Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Chiamare all atto, certificare la sua assenza da parte del notaio, trascrivere immediatemente il preliminare richiedendo l esecuzione forzata.....possibilmente spero ke sia prima casa.....nn aspettare nemmeno un giorno....
     
  19. gianx

    gianx Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, io ho avuto un'esperienza analoga (vedi http://www.immobilio.it/posts/205175/ )
    Il mio caso ha avuto un esito positivo, seppure dopo circa un anno, solo trattando direttamente con la banca creditrice che ha abbassato l'ipoteca sull'immobile.
    Non so di che cifre stiamo parlando, nel mio caso la differenza tra l'importo da versare a saldo e l'ipoteca non era altissima e i lavori che poi abbiamo dovuto terminare per conto nostro si limitavano ai sanitari dei bagni, inoltre abbiamo potuto sfruttare un credito IVA vantato dalla società costruttrice.
    Premesso che come stai facendo devi per forza farti seguire da un legale, personalmente ti sconsiglierei -ovviamente se la situazione lo consente- di addentrarti in una causa, come invece ho fatto io, che a detta del mio stesso avvocato avremmo sicuramente vinto, ma chissà quando e con la concreta possibilità di non rivedere un centesimo, dal momento che come dici giustamente anche tu il maggior creditore non sei tu ma la banca, per non parlare del caso in cui la società fallisse.
    Ovviamente nel mio caso la causa è stata ritirata al momento del rogito, ma le spese legali sono state sicuramente il danno economico maggiore alla fine di tutta la vicenda.
    Purtroppo penso che tutto dipenda da che cifre stiamo parlando, purtroppo nel mio condominio ci sono altri 3 appartamenti nella stessa situazione per i quali la soluzione è molto lontana perché ci sono in ballo cifre più alte.
     
  20. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non capisco il fine della manovra da te suggerita. La casa è ipotecata dalla banca.

    La trattativa con la banca, con il pagamento del saldo alla banca è apparentemente la soluzione migliore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina