1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pichi

    pichi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    avrei bisogno di sentire un vostro parere. Cerco di riassumere in breve la mia attuale situazione: dopo parecchie visite a case ristrutturate e vecchie ho trovato una casa su carta. Dopo la trattativa iniziale ho trovato un accordo e a breve dovrei andare a firmare il compromesso. Si tratta di una casa che verrà consegnata tra circa un anno e con il costruttore ho trovato un accordo anche sul compromesso che firmeremo insieme tutelandomi con la fideiussione sull'anticipo versato che in ogni caso risulterà come caparra confirmatoria. L'unico punto sul quale ho un pò di dubbi è il notaio. Il costruttore mi spiegava che per legge posso scegliere il notaio che voglio ma sarebbe molto più comodo e fluido per loro andare a fare prossimamente l'atto dal loro. Voglio precisare che è un impresa e che realizzerà questo complesso residenziale composto da più di 40 alloggi e appunto per questo mi diceva che per loro sarebbe molto più comdo usufruire del loro notaio. Alla fine di tutto ho ceduto e andremo dal notaio scelto da loro. Ribadisco che mi sono tutelato per quanto riguarda il discorso economico e sono tranquillo.
    A fronte di quanto descritto vi chiedo gentilmente un parere in merito e sempre gentilmente vi chiedo di dirmi quali potrebbero essere gli svantaggi di questa scelta.
    Grazie mille in anticipo.
     
  2. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    pichi il problema non sussiste e' vero che e' la parte acquirente che sceglie il notaio come ti hanno detto.... personalmente non vedo nessun svantaggio.....ma e' pur vero e questo lo spero per te...e che forse...a livello di parcella dovendo fare 40 atti.......il notaio nella globalita' vi possa fare un piccolo favore ( sconto ) sulla parcella....problemi non ne incontrerai...ed anche il fatto che il costruttore ti ha fatto una polizza fidiussoria questa e' un'ottima cosa......quindi non ti preoccupare affatto e' auguri sinceri per l'acquisto
     
  3. pichi

    pichi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  4. pichi

    pichi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Visto che non sono pratico in questo campo mi chiedevo se è normale che un'impresa cerchi di indirizzare i propri acquirenti dal loro notaio. Mi hanno spiegato che è puramente per un discorso di comodità e ovviamente avranno anche dei guadagni per questo, ma è il loro mestiere e possono fare cosa vogliono per questo. La preoccupazione maggiore è che essendo il loro notaio non vorrei che omettesse qualcosa o comunque prendesse le loro parti in merito a qualcosa che magari, non essendo pratico, io possa firmare con l'atto e poi in futuro possa saltar fuori qualcosa che non andava bene. Non so se mi sono spiegato bene...ma spero di essere stato chiaro sui dubbi.
     
  5. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Stai tranquillo. E' prassi comune che un impresa si rivolga quasi sempre al proprio notaio, il vantaggio è che il notaio, conoscendo già la storia dell'impresa e del cantiere, fa prima a fare l'atto e di conseguenza può farti uno sconto che altri magari non potrebbero farti. Per quanto riguarda le tue preoccupazioni sul fatto che il notaio prenda le loro parti o ometta qualcosa, beh!! il notaio è un pubblico ufficiale e risponde lui direttamente di quello che scrive! Puoi comunque provare a chiedergli in anticipo in visione una copia dell'atto che andrai a firmare.
     
  6. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Concordo con i colleghi è una mera questione di comodità e semplificazione del lavoro.
    Prova a pensare se 40 clienti vanno da 40 notai differenti, ci sarebbe un giro di carte pazzesco.
    Più che lecito per tutti gli acquirenti ci mancherebbe ma l'impresa ne fa proprio un discorso di snellezza del lavoro, un notaio che ha costituto la società ha già in mano tutta la situazione ecc.

    Informati magari sul notaio, senti in zona se ha una sana reputazione, fatti mandare come detto dal collega una bozza dell'atto quando dovrai firmarlo........

    IO opero con un impresa da anni e credimi puntiamo al nostro notaio ce ci conosce e col quale abbiamo un filo diretto, con 40 notai differenti impazzirei.
     
  7. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Esatto Roby, impazzire è poco se (come in un cantiere che sto seguendo) gli atti di provenienza del terreno sono quindici e non consecutivi ma fatti nell'arco di 25 anni.... di conseguenza lo storico ventennale è "leggermente" laborioso :disappunto:
    Il notaio deve tutelare entrambe le parti ma in particolar modo l'acquirente (che lo paga), il proprietario lo è già.
    Nel mio caso quasi tutti hanno scelto (per fortuna) il notaio iniziale, solo 3/4 sono andati da altri notai e ti posso assicurare che a fronte del lavoro che hanno dovuto fare (+ impegnativo del solito) per i nuovi rogiti, la parcella non è stata più quella a loro preventivata. :rabbia:
    Semmai io suggerisco ai miei clienti di farsi fare un preventivo da chi vorrebbero e poi lo sottopongo al notaio iniziale, che di solito accetta. :sorrisone:
    Anche per i notai non è un bellisssimo periodo, di conseguenza si adeguano ;)
     
    A Roby piace questo elemento.
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  9. pichi

    pichi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    OK. grazie a tutti. Convinto! Prenderò tutte le precauzioni in merito...Buon lavoro a tutti
     
  10. pichi

    pichi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusate ho un problema : Ho detto al costruttore che la fid. la voglio a partire da gennaio 2011. se nel compromesso il costruttore scrive Parte Promissaria Acquirente benché ampiamente informata sulla normativa di protezione di cui alla legge 210/2004 e del decreto legislativo 122/2005 dichiara di non volersi avvalere delle garanzie finanziarie “ivi” previste. La Parte Promittente Alienante tuttavia si obbliga a semplice richiesta della Parte Promittente Acquirente a fornire le garanzie fideiussorie previste dalla normativa richiamata, previo rimborso anticipato dalla parte promittente Acquirente, dei compensi all’uopo richiesti degli istituti creditizi interpellati. Qual'è vil problema se a gennaio in ogni caso me la concederà? dice che non può citare nulla al momento perchè ci vogliono 20 giorni per avere il tutto. E' corretto?????
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina