1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Un caro saluto a tutti, sono sparita per un po' ma finalmente abbiamo traslocato nella casa nuova (vi devo una pizza... dopo tutti i vs consigli!) dopo tutta una serie di vicissitudini.
    Non so se questa è la sezione giusta per il mio post ... spero tanto che qualcuno riesca a darmi qualche dritta/suggerimento su un altro problema, questa volta legato al notaio.
    Per farla breve, e riassumo per chi non si ricorda di me o non ha seguito la mia storia, ho sottoscritto un compromesso per l'acquisto di un immobile nell'ottobre 2011 con data perentoria di rogito il 20/9/2012.
    Il notaio da me scelto e a cui ho affidato l'incarico qualche mese prima, da una verifica si accorge della difformità tra pianta allegata al regolam condominiale (da cui ho acquistato) e pianta catastale quindi blocca tutto, avvisa subito l'agenzia che a sua volta ne informa il venditore ma non me; io vengo a conoscenza del problema 15 gg prima del rogito solo perchè ho chiamato il notatio per fissare un incontro pre-rogito e lì mi ha dato la "bella notizia". Il venditore cerca di sanare il vizio-evizione (la parte discordante dalle piantine risulta essere di proprietà condominiale) e io, nell'eventualità che non si riesca e anche su consiglio del notaio stesso, mi affido ad un avvocato. Si avvicina la data del rogito e nessuno mi dice nulla quindi il mio avvocato chiama il notaio, le manda una mail ricevendo di riposta un fax per capire bene la situazione, decide di scrivere una lettera (il notaio è in copia conoscenza) con la quale intima di rispettare la data essenziale e perentoria indicata sul compromesso.
    Il 20/9 ci presentiamo tutti in studio dal notaio che nemmeno si fa vedere se non gli ultimi 20 min della discussione e lascia me acquirente e venditore a scannarci.
    Il venditore sana dopo 2 mesi.... Per farla breve, il rogito è avvenuto a fine dicembre e il notaio mi presenta una parcella maggiorata di 700 € rispetto al preventivo per quanto riguarda l'onorario.
    Chiedo gentilmente al notaio un dettaglio e questa mi risponde seccamente che le sessioni telefoniche (una telefonata), le mail (una mail) e la riunione del 20/9 (riunione????) hanno comportato un costo che la sig.ra notaio ha pensato bene di addebitare a me!!!!
    Secondo voi, è giusto che paghi io questa cifra assurda quando il ritardo è stato causato non da me ma dal venditore ?
     
  2. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    Se a me ed agli agenti immobiliari pagassero le sessioni telefoniche che abbiamo ogni giorno con la clientela........viaggeremmo tutti in elicottero......si presume che quando uno si rivolge ad un professionista....questo..gli dedichi il giusto tempo e il giusto apporto professionale...ma caricare di 700 euri...in piú...mi sembra pazzesco....sopratutto se c'era una precedente preventivo.....ho avuto clienti che mi hanno impegnato per quasi un'intera giornata.....ma quando parli di mutui..di compravendita non puoi pensare....di affrontare il tutto in 20 minuti......dire che si é comportato male......è poco...purtroppo il tuo venditore potrebbe dirti che se anche c'era una irregolaritá di comune accordo avete rimandato la stipula.......è qui iniziamo ad imbarcarci nel famoso balletto delle responsabilitá che fanno la felicitá....degli avvocati......( che sono utili )....quindi questo mio intervento....non ti renderá felice....ma almeno è onesto...........non come è stato questo notaio nei tuoi confronti.........
     
    A Irene1, proge2001, La Capanna e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' vero che il notaio addebita le spese di acquisto all'acquirente, ma in questo caso potresti risponderle che le chieda al venditore che ha creato i disservizi che hanno portato al lavoro fuori preventivo del notaio...
     
    A Irene1, Limpida, proge2001 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Mi sembrava di averdato al topic un titolo doverso... :shock:
    Comunque, le ho mandato una mail per sapere se aveva chiesto altrettanti 700 € al venditore, almeno da aver sopportato metà spesa.... E lei mi risponde: certo che il venditore ha pagato la sua parte, pagando le procure dei condomini, il rifacimento del nuovo regolamento condominiale e il suo deposito.....
    Ehhh???? Cosa c'entra? Io davvero rimango sempre più basita dalla gente.... E pensare che era stata lei (il notaio) a mettermi in guardia dal venditore, gli aveva dato pure del ladro che si era appropriato indebitamente di un pezzo di locale sottotetto...... Forse, si è spinta oltre con le parole e il fatto che poi ci fosse di mezzo un avvocato l'ha spaventata un po'....
    Vabbè, ho cercato gentilmente di avere spiegazioni ma mi risponde secca. Onestamente non mi va di pagare 700 € una telefonata e una mail.
    Domani mi rivolgo al Consiglio Notarile.... vi aggiorno.
     
  5. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    Purtroppo.....difenderanno........la.....disonesta........
     
  6. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il notaio ha diritto ad un compenso proporzionato alla complessità dell'atto.
    Il notaio ha svolto bene la sua funzione e ti ha salvato dal pasticcio evdenziandolo.
    Ha quindi dovuto dedicare più tempo a tua tutela ( scoprire l'abuso, telefonare all'agenzia , mettere a disposizione il suo studio e del suo tempo, difenderti esponendosi contro il venditore, verificare la validità delle procure e....). Magari trovassi io un notaio così, veramente di fiducia.
    La cifra che ti ha chiesto per questa attività professionale extra a me sempbra più che giustificata ( ed io sono un critico dei notai ).
    Ovviamente sei libera di interpellare il Consiglio Notarile Provinciale ma non credo che modificherà la parcella.
    Ripeto considerati fortunata ad avere avuto una così professionale ed attenta assistenza.
    Ti posso assicurare che molti notai avrebbero fatto il rogito subito senza sollevare dubbi e cavandosela con dichiarazioni delle parti.
    Non 700 ma 7000 euro sarebbe la ricompensa equa del pericolo sventato.

    Al posto del notaio resterei disgustato da tanta ingratitudine.

    P.S. Il preventivo certamente non contemplava questa impegnativa attività professionale extra ( altro che 1 telefonata ed 1 email ). Cosa doveva chiedere 1,5 euro per la telefonata e l'email ?:shock:
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Mi associo ad H&F nei suoi commenti spesso oggettivi.Se fosse stato così semplice sanare il tutto con qualche telefonata e qualche e-mail...ti avrebbe dato i recapiti e avresti potuto farlo anche tu infondo,no?
    Che esista la gente disonesta lo sappiamo e constatiamo in tutti i campi però....non lamentiamo 700 euro in più a confronto della percentuale del 3% dell'agenzia immobiliare su dai......
     
  8. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sul fatto che il notaio abbia agito con professionalità, nulla da dire. Che li paghi il venditore allora..... questi 700 €, scusate, eh.
    E' lui che ha causato il tutto, mica io! Devo rimetterci io perchè ho trovato un disonesto che stava cercando di vendermi una casa con un abuso? Ma scherziamo???? Scusate, eh, maio i soldi non li fabbrico.... già mi sono dovuta accollare le spese dell'avvocato (altro che 700 €) grazie a questa persona truffaldina, ed era stato proprio il notaio a consigliarmi di appoggiarmi ad un professionista nel campo legale.... nel caso in cui il venditore non avesse sanato. Ora anche 700 €... eh no.... che le paghi chi ha cercato di truffarmi....
     
  9. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    E allora devi rivalerti contro il venditore, non contro il notaio! Ma poi chi ha scelto il notaio, tu o il venditore? Mi sembra di parte, ma, opposta!
     
  10. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusa H&F ma quella che tu definisci giustamente impegnativa attività professionale extra non glil'ho "portata" io.
    E' vero che ha dovuto dedicare più tempo al tutto ma sempre non per causa mia.
    Alla fine, io avrei anche rinunciato all'immobile, poteva anche tenerselo il venditore.... infatti, non ne volevo più sapere. E questo il notaio lo sapeva.
    Era più nell'interesse del venditore andare avanti perchè aveva bisogno dei miei soldi per pagarsi la sua nuova casetta.... Quello che mi disgusta è che tanto lui quanto l'agenzia sapevano del vizio ma hanno tentato la vendita. E questo il notaio lo sa bene. Avvisati del problema a fine luglio questi se ne sono andati in ferie dicendo: al problema ci pensiamo quando torniamo dalle vacanze. E io invece a casa ignara di tutto, ferie saltate per avere i gg di ferie a disposizione epr lòa ristrutturazione. Voglio dire, se i signori si fossero mossi subito, non ci sarebbe stato l'intervento di nessuno e io non sarei qui a discutere di 700 € per te, evidentemente, briciole.
     
  11. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Confermi ancor di più che il marcio sta alla base perdonami.
     
  12. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Luna,
    dapprincipio avevo affidato l'incarico al notaio dell'agenzia che avrebbe rogitato tranquillamente nascondendo il vizio-evizione (lunga storia.....).
    Poi, a frone di un preventivo di 9000,00 ne ho chiesti altri e il mediatore creditizio a cui mi sono rivolta per avere il mutuo mi ha presentato questa signora notaio che mi ha fatto un preventivo di 6120 € inferiore all'altro ...
    Poi, ci sta il fatto che questa signora abbia scoperto l'inghippo.... pero'.... se mi devo accollare l'onere del lavoro in più perchè ha dovuto seguire la sanatoria e poi giustificarmi questi soldi dicendomi che l'importo equivale al tempo perso per rispondere ad una telefonata ed ad una mail col mio avvocato....Scusate, ma io non ci sto.... Possono una telefonata ed una mail, come mi ha detto lìil notatil aver causato un ritardo nella redazione del rogito???? Il ritardo l'hanno causato venditore + agente immobiliare.
     
  13. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Rispondo sempre a luna... il notaio doveva essere quello dell'agenzia. Gli avevo affidato (non in via ufficiale, eh aspettavo prima il preventivo) l'incarico. Dopo ben 9 mesi, e numerosi solleciti, arriva il preventivo (9000 euro senza rogito per il mutuo, con il mutuo 10.000). allora mi sono fatta fare altri preventivi e alla fine ho scelto quello del notaio di cui sopra. Questa signora, e per carità, tanto di cappello, appena ricevuta la pratica a fine luglio, scopre il vizio, avvisa agenzia immobiliare, mediatore creditizio e venditore e questi partono per le vacanze.
    Il 3/9/12 (il rogito è fissato per 15 gg dopo), non avendo ancora ricevuto notizie dal notaio, la chiamo IO per fissare un appuntamento pre-rogito (volevo avere informazioni generiche sulle certificazioni, liberatoria amministratore, insomma, in confronto al problema reale di cui ero ancora all'oscuro, su cavolatine).
    Ci vediamo 2 gg dopo e parlando si accorge che io non so dell'abuso che pende sulla casa (chi doveva avvisarmi?) e cosi' mi informa....
    Le dico che non mi interessa andare avanti (avevo già avuto altri 1000 problemi, ad es la mancanza per lo stabile del certificato di agibilità tenutomi nascosto dall'agenzia e venditore), lei mi dice di affidarmi ad un avvocato e di aspettare l'evolversi del tutto. Ad una riunione successiva in presenza di tutti, il notaio assale il venditore, gli da' pure del ladro mentre sia lui sia l'agente fanno gli gnorri (ah sì, c'è un abuso? non lo sapevamo!). Volete dirmi che l'agenzia imm.le non ha raffrontato la piantina allegata al regolam condominiale e quella catastale sapendo che c'è una legge che dice che in caso di difformità non si può rogitare? Il venditore dice che cerca di sanare chiedendo quella parte di proprietà agli altri condomini ma non si sa come dove quando e soprattutto se ce la farà.
    Il mio avvocato scrive una lettera elogiando questo avvocato che a differenza dell'altro ha reso noto il vizio... Poi, non so, da questo momento in poi il notaio si è girato completamente a favore del venditore tanto che l'ha aiutato a sanare e ha seguito lei la praticaa tanto che il venditore ha fatto l'atto di adozione del nuovo regolamento condominiale con lei.
    Ma, alla luce di ciò, cosa c'entro io?
     
  14. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Come ti ho scritto qualche post dietro devi rivalerti contro venditore e agenzia. Certo il notaio poteva avvisarti prima...così sapevi già l aumento...aspetto altre risposte x sapere il pensiero altrui . più di questo da psrte mia non posso dirti
     
  15. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ci siamo sovrapposte... non capisco questo cambio di bandiera, di come parli della notaio sembrava ineccepibile il suo comportamento. ...
     
    A H&F piace questo elemento.
  16. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Infatti, non sto assolutamente criticando il suo operato quanto piuttosto la sua richiesta di soldi per il tempo che lei ha dedicato a una tel e una mail che secondo lei hanno portato ad un ritardo nel rogito.
    Uff.. non so se sono io che non riesco a spiegarmi e a farmi capire :confuso:
     
  17. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Sono cose differenti............. per questo alcuni cittadini continuano a lamentarsi: non conoscono le regole del gioco.
    Il notaio svolge la sua attività........... l' agente immobiliare altra........ fare paragoni in base al costo finale è, per me, senza offesa per nessuno, cosa ridicola, ma, ripeto, dimostra l' ignoranza delle norme in materia.......
    Studiate, studiate, studiate.... solamente così potrete essere consapevoli di quello che sarete in procinto di firmare............ altrimenti ogni volta continuerete a dire: "mi ha chiesto il 3% solo per aprire la porta".......... il notaio mi ha chiesto € 700,00 in più....... però ha svolto maggiore attività rispetto al preventivo......
    Chissà quale oscuro significato ha: preventivo di spesa.....

    Smoker
     
    A DIEGO BIR, Damiameda e Bagudi piace questo elemento.
  18. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    Arieccoci.... scusate, tento di rispiegare il mio pensiero... poi, però, basta... :occhi_al_cielo:
    So cosa significa preventivo.... è una previsione di spesae non una cosa definitiva... Se la data di un rogito è posticipata a causa di problemi è chiaro che il lavoro del notaio aumenta e si sbatte per altro.
    Ma.... credo che sia giusto che la maggiorazione venga sostenuta da chi i problemi li causa. Nel mio caso... è il venditore che li ha causati tanto che, io acquirente, pur sapendo che non se ne sarebbe fatto nulla, puntuale alle 10 del giorno 20/9/12 mi sono presentata presso lo studio del notaio col mio assegnetto per rispettare quella che veniva indicata sul compromesso come data essenziale e perentoria di rogito.
    Soprattutto perchè nessuno mi aveva detto che cosa sarebbe successo e cosa avrei dovuto fare.
    Bene, il notaio ha addebitato a ME quella che lei ha definito "una riunione" tenutasi quel giorno... Una riunione?????????????
     
  19. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Caro notaio,
    sono certa che i 700€ di ulteriore impegno nel controllo ed esecuzione della mia compravendita immobiliare li abbia tutti meritati per avermi tutelato, non transigo però che il professionista da me incaricato per il rogito della mia casa avvisi tutti del problema trovato, tranne ME.
    Ovviamente sono rimasto contento del suo operato e quindi non le quantificherò il costo delle mie ferie non godute per la sua manchevolezza e neanche discuterò con lei la tempistica dell'aggiornamento del preventivo, ma d'altronde non posso fare altro che lasciare il Suo studio con una spiacevole sensazione di insoddisfazione.


    Sperando che lei possa fare tesoro di queste osservazioni con i suoi futuri clienti, le rinnovo i miei distinti saluti

    Ange_lica
     
    A Antonello, Irene1 e Bagudi piace questo elemento.
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quoto totalmente Tobia e aggiungerei anche:

    "Mi rendo conto della mole di lavoro aggiuntivo causatole dall'abuso esistente e ritengo più che giusto che Lei debba ricevre un compenso a questo riguardo, ma ritengo altrettanto giusto che chieda questo compenso a chi ha creasto il disguido, e quindi alla proprietà."
     
    A Antonello, Tobia e Irene1 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina