1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    gentilmente qualcuno sa dirmi se è possibile comprare un appartamento e quindi fare un rogito qualche mese prima che la casa sia libera e vi sia la consegna delle chiavi?
    E' possibile per la legge e per la banca che ci deve concedere il mutuo accettare questa soluzione?
    In questo caso posso inserire come clausola (e dove?) che ad ogni giorno di ritardo rispetto alla liberazione dell'appartamento dovrà venire corrisposta una cifra al compratore?
    Tutto questo lo chiedo perchè i venditori dell'appartamento che intendo comprare hanno necessità dei soldi prima (per estinguere delle ipoteche) del rogito, momento in cui avranno trovato un nuovo alloggio.
    Grazie.
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, tutto è possibile, il discorso è... conviene? è sicuro ?... è opporutno ? Ma andando per ordine :

    1- La banca eroga prima della consegna delle chiavi ? Si , nel momento in cui fai il rogito e di conseguenza la Banca eroga il mutuo, tu entri in possesso giuridico del bene , salvo poi entrarne in quello materiale ( con la consegna delle chiavi ) in successiva data.

    2- Posso inserire una clausola di corresponsione di una cifra per ogni giorno di ritardo ? SI , puoi applicare una penale per ogni giorno di ritardo ed il Notaio ti dirà come formularla.


    Qui mi chiedo a quanto ammonta la cifra delle ipoteche perchè se sono ( per es. ) il 50 % del valore dell'immobile posto che l'immobile venga venduto per 500.000 euro , allora i proprietari potranno con 250.000 euro acquistare contanti ( di certo se ipotecati non potranno accedere al mutuo ) una casa più piccola e liberare la tua , ma se la vendita è per 250.000 euro e le ipoteche sono per 150.000 euro , dubito che con 100.000 possano acquistare un immobile e liberare il tuo. Spero di essermi spiegato nel principio, pertanto in virtù di quello che riporti ( forse una maggiore precisione ci aiuterebbe ) e comunque in generale mi sento di consigliarti , prima di tutto di valutare questa differenza ipoteche- cifra rimanente, se ti è possibile anticipare la cifra per l'estinzione delle ipoteche più un tot per consentire loro di procedere ad offerta per l'acquisto di un altro immobile e contestualizzare il tuo rogito con il loro per l'acquisto. In alternativa, come diceva Totò - desisti- Fabrizio
     
  3. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie della risposta.
    Quello di cui hanno bisogno per estinguere le due ipoteche è 150000 su una proposta di 220000. Non ci è possibile dare 150000, come vorrebbero al compromesso, senza fare in parte un mutuo.
    Per questo motivo, siccome la banca eroga solo al rogito, pensavamo che una soluzione potesse essere quella di anticipare il rogito.
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La domanda sorge spontanea con i rimanenti 70.000 € credi avranno la possibilità di acquistare una casa, oppure hanno una somma contanti da parte che gli consenta di acquistare una nuova casa ? ed in questo caso se hanno questa somma perchè non la usano per estinguere le ipoteche anche solo in parte ? Poi mi chiedo le due ipoteche sono a favore di chi... la banca che gli ha dato il mutuo e poi ... equitalia o altri ?


    Forse è meglio se pensate ad un'altra casa, per me i conti non tornano.Fabrizio
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  5. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, le ipoteche sono tutte e due sulla casa e gli attuali proprietari andrebbero in affitto. In questo caso è plausibile?
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Che le ipoteche siano sulla casa è normale , ma i beneficiari o meglio i creditori, chi sono ? che i proprietari vadano in fitto è plausibile, ma allora a questo punto a cosa serve pagare tutto e fare il rogito prima della consegna? per andare in fitto lo possono fare prima del rogito, continuo a pensare che i conti non tornano e comunque due ipoteche per 150.000 e non sono poche, ma i proprietari sono soggetti giuridici, sono cioè commercianti , imprenditori o roba simile ? Fabrizio
     
  7. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No, mi risulta che siano marito e moglie, soggetti privati. E' possibile avendo i numeri delle ipoteche (ce li abbiamo) informarsi su chi siano i creditori? Nel caso le ipoteche non siano solo a beneficio di una banca cosa cambia? Scusate per le domande ingenue, grazie.
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Una visura ipo catastale ti dirà chi sono i creditori, probabile che siano la Banca ed Equitalia, ma meglio controllare, in linea di massima non cambia molto ma sapere la natura dei crediti è fondamentale per avere un'idea del grado di pericolosità dell'operazione, ed anche dell'importo del debito, mi spiego , se la banca ha iscritto un ipoteca per 150.000 € non significa ceh deve avere questa cifra, le banche iscrivino ipoteca per il doppio dell'importo erogato, quindi questo potrebbe voler dire che il debito è di 75.000 € stesso discorso per Equitalia con la differenza che se da 10 anni hanno l'ipoteca sulla casa è probabile che debbano molto di più della metà. In questi casi è fondamentale che i proprietari siano quanto più trasparenti, chiari e disponibili ne dare tutte le informazioni, e mi sembra che questo non ci sia.Una cosa avevo dimenticato di chiederti ma l'iimmobile ti è stato proposto da un Agente Immobiliare o lo hai trovato da sola? Fabrizio
     
  9. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'abbiamo trovato tramite un'agenzia immobiliare, infatti cercheremo di informarci meglio direttamente con l'agente. Grazie di tutto!
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cambia casa ed Agenzia, è un pensiero spassionato. Fabrizio
     
  11. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per i consigli ma la casa ci interessa molto.. Un'ultima cosa: potrebbe avere un senso che intendano estinguere le ipoteche prima del rogito nel caso dovessero accendere un mutuo per comprare un'altra casa? C'è un tempo (quanto?) che deve passare tra una cosa e l'altra (tra estinguere le ipoteche e poter fare un nuovo mutuo), giusto?
     
  12. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le ipoteche devono essere estinte entro la data del rogito notarile, prima ma dopo non è possibile, per il nuovo mutuo bisogna vedere se potranno averlo, apri gli occhi e valuta bene le cose. Fabrizio
     
    A ambrogia79 piace questo elemento.
  13. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ci penserò, grazie ancora.
     
  14. Marisa M

    Marisa M Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Esperienza personale: le chiavi di casa al momento del rogito, altrimenti, come è capitato a me, dipenderai dai comodi e dalle intenzioni degli altri: la casa la lasceranno quando farà comodo a loro e tu potrai fare poco o niente, cioè solo aspettare e sperare. Nel peggiore dei casi ti dovrai affidare a sfratti e ingiunzioni. Cambia casa, ce ne sono tante
     
    A ambrogia79 piace questo elemento.
  15. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie del consiglio.
     
  16. coicchio maria laura

    coicchio maria laura Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buonasera, è successo una cosa simile anche nella mia agenzia e la soluzione che abbiamo trovato è stata la seguente: al momento del rogito sono stati pagati solamente gli importi che servivano per cancellare tutte l'ipoteche (il tuo caso 150.000) e le banche che vantavano i crediti erano presenti al momento dell'atto, hanno preso il loro assegno ed hanno lasciato l'atto di assenso alla concellazione dell'ipoteca: la restante somma (il tuo caso 70.000) è stata erogata dopo la consegna delle chiavi, naturalmente tutto scritto sull'atto di compravendita. Sono state scritte anche altre clausole in riguardo alle penali per tardiva consegna dell'immobile ecc.ecc.
     
  17. gimmy74

    gimmy74 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E' una buona soluzione ma non applicabile nel caso in cui i venditori con l'incasso delle cifre del mutuo degli acquirenti acquistano un altro appartamento a meno di limitare la quota in deposito presso il notaio.
     
  18. ambrogia79

    ambrogia79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A questa soluzione non avevo pensato, la terrò presente, grazie!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina