1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mafe

    mafe Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    abbiamo visto una casa con un agenzia che vorremmo comprare.
    Piaciuta la casa abbiamo messo in vendita la nostra con la stessa agenzia e anche con altre senza firmare
    nessun contratto con nessuna.

    l'agenzia A (quella che tiene anche la casa che ci piace) ci porta un offerta che ha validità 15 gg nel frattempo un altra agenzia ci porta una seconda offerta piu' vantaggiosa.
    Noi prima di firmare chiamiamo l'agenzia A per informarla di questo perchè abbia modo di avvertire i
    primi acquirenti.
    A detta dell'agente questi non replicano noi percio' accettiamo la seconda offerta.

    Veniamo a sapere che l'agenze non ha avvertito per nulla i primi interessati e questo ci fa perdere del tutto
    la fiducia in questo agente.

    Ora ci muoviamo per fare la proposta alla casa che ci piace attraverso una persona di cui non nutriamo nessuna fiducia, che continua a dire bugie a entrambi.
    c'è modo per risolvere la questione?sono sicura che con i proprietari potremmo trovare un accordo (mi sembrano delle presone molto ragionevoli)
    ma la sua figura mette a repentaglio tutto l'affare.

    Inoltre prima di fare una proposta di acquisto, non avendo firmato nulla al momento della visita è normale accordarsi sulla provvigione e sarebbe equo offrire il 2% (parametro indicato nella CC della nostra città in caso di controversie), premesso che il suo interverto mette a rischio l'affare piu' che portarlo a buon fine.

    Grazie
     
  2. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se non avete nessuna fiducia, concordate prima la commissione e poi richiedete un incontro con la proprieta' per iniziare/definire la trattativa.
    Fatevi dare la documentazione per fare un minomo di verifica sulla conformita' dell'immobile sia catastale che ipotecaria ( se non siete in grado dovrete farvi assistere da qualcuno di cui,invece, avete fiducia;) )
    P.S. Leggere queste situazioni mi rattrista enormemente
     
  3. mafe

    mafe Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    gRAZIE DEI CONSIGLI
    Faremo così secondo te puo' essere un giusto mezzo il 2%?
    Spero che questa persona che ha già insultato mio marito e i colleghi al telefono sia ragionevole e non faccia saltare l'affare per entrambi.
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Che senso avrebbe far saltare l'affare e perdere una vendita ?
     
    A H&F e mamicri piace questo messaggio.
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Nessun senso: ma ci si può aspettare di tutto da un agente che, di fronte ad un'offerta presentata da un'altra agenzia, rimane con le mani in mano e rinuncia ad una probabile provvigione. E a che pro gli insulti?
     
  6. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Forse tu stai vedendo le cose peggio di come sono.
    Questo agente non si è dato da fare con i suoi promittenti acquirenti.
    Avrà ritenuto che non valeva la pena, ed avrà restituito la proposta non accettata.
    Tu hai concluso mi sembra con quelli della seconda agenzia e sei contenta.
    Punto (e per me vuol dire punto ). Cosa c'entrano i timori sul tuo acquisto tramite quella agenzia ?
    Chiarisci e concludi ( ovviamente dopo avere fatto le tue verifiche sull'immobile ) invitando agente e proprietari a fare un preliminare insieme, seduti tutti insieme.
    Non sta scritto da nessuna parte che si mandano proposte unilaterali e si aspetta l'accettazione. In agenzia si può fare tutto in un colpo. Basta essere sicuri che tutto sia in regola o fare firmare al venditore le dovute assicurazioni in merito.

    Semplicità e chiarezza di rapporti, senza elucubrazioni su sospetti da romanzi gialli.

    Non è detto che il 2% sia sufficiente. Non è il cliente che decide le provvigioni.
    In commercio ci vuole prudenza, cosa succederebbe se quello trova un acquirente che da il 4% ? E' un esempio per farti riflettere che ci vuole tatto nel trattare con le persone.
    Altrimenti, magari, ti insultano e favoriscono l'acquisto di un altro.
     
    A Maurizio Zucchetti piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina