1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giorgiam81

    giorgiam81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno!
    Io e il mio compagno stiamo procedendo all'acquisto di un terreno edificabile con progetto, già approvato e ritirato in comune, di costruzione di una casa singola. Il problema è il seguente. Noi abbiamo fatto un offerta scritta tramite agenzia immobiliare e su tale offerta ci sono scritte le seguenti parole "l'acquisto del terreno in oggetto è effettuato non a misura ma a corpo nelle condizioni di fatto e di diritto in cui si trova, intendendosi perciò il normale stato di conservazione ed esente da vizi occulti, con ogni inerente azione, ragione, diritto, uso ed eventuali servitù attive e passive.". Ora succede che tramite conoscenti siamo venuti a sapere che una persona sostiene di avere una servitù di passaggio su tale terreno e che questo è scritto nell'atto di acquisto del suo appartamento che si trova sull'edificio adiacente al suddetto terreno. Il venditore sostiene che la servitù di passaggio non esiste ed anche l'agente immobiliare sostiene che sui dati catastali non c'è scritto nulla. Premetto anche che con l'offerta abbiamo già emesso un assegno di 10.000 euro. E' possibile che una persona abbia un progetto approvato su un terreno edificabile, lo venda e non compaia da nessuna parte l'esistenza di una servitù di passaggio? Per lo stesso motivo potrei aspettarmi un domani che arrivi un altro pinco pallo e mi dica che sul suo atto di acquisto c'è scritto che possiede anche lui una servitù di passaggio sul mio terreno? Il rogito non è ancora stato fatto ma io intanto ho già speso 10.000 euro più 2400 di compenso per l'agenzia, li rivedrò eventualmente questi soldi?
    Graziemille
    Giorgia
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quello che conta sono i fatti e non le dicerie, per cui incarica un tecnico che faccia tutte le visure necessarie e, nal caso in cui questo diritto di passaggio esista, potrai rivalerti nei confronti del venditore e dell'agenzia.
     
  3. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ...
    ... e comunque non mi stupirei se la servitù di passaggio esistesse solo nella testa di chi la vanta.
    non sarebbe il primo fenomeno, in tal senso
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Sicuramente.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La servitù deve essere trascritta questo proprio per l'opponibilità ai terzi, questo perché essendo un titolo, se non è stato trascritto, se non compare in nessun atto, il terzo acquirente, nel nostro caso la nostra utente, sarà in buona fede e non avrà l'obbligo di rispettare tale diritto mi sono spiegata? Non solo essendo un obbligo del proprietario la trascrizione del titolo di servitù, in mancanza, dovrà risarcire l'altro proprietario, il dominante, del danno per il mancato rispetto da parte di terzi. Approfondisci questo aspetto con un tecnico e vedi chi altri ha questo diritto, non è sufficiente quella frase di rito che dice tutto e niente, bisogna specificare atti date ecc.
     
    A Bruno Sulis, francesca7 e maresa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina