1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pm66

    pm66 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti, ho bisogno di un chiarimento.
    Il padre di un mio amico dovrà affittare un appartamento che si trova in una palazzina di complessivi 3 appartamenti, tutti di sua proprietà. Visto che il contratto di affitto che dovrà essere stipulato è del tipo a "canone concordato 3+2", questo mio amico mi chiedeva se nel contratto può inserire una clausola relativa alle spese condominiali "fisse", visto che la pulizia delle scale, di tutti gli spazi comuni e la manutenzione del giardino vengono svolte da sua madre e quindi difficili da dimostrare a livello di spesa. Se tutto ciò è possibile, gentilmente mi potete suggerire cosa si può scrivere nel contratto? Vi ringrazio anticipatamente.
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Indicherai che le spese condominiali riguardanti la pulizia delle scale, dell'androne, degli spazi comuni e la manutenzione del giardino spettano all'appartamento nella misura di X mensili, da pagare alla signora AA entro il giorno ZZ di ogni mese.
     
  3. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi accodo per un dibbio simile: a volte capita di affittare appartamenti in cui il proprietario chiede un forfait (quota fissa, non modificabile per tutta la durata del contratto) per le spese condominiali. In questo caso le parti si mettono d'accordo su una cifra non soggetta a conguaglio di fine anno e nemmeno ad essere documentata in nessun modo.
    Vabbè... diciamo che finche le parti (locatore e conduttore) sono d'accordo, problemi non ce ne dovrebbero essere. Ma, mi domando: è legale? E se un domani l'inquilino, sospettando di pagare troppo, chiedesse una verifica delle spese? Ne avrebbe diritto, per legge, al di là di quello che è stato scritto sul contratto?
     
    A Limpida piace questo elemento.
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In questo caso, palazzina con tre appartamenti, è legale.
    Non esiste neppure l'obbligo della nomina dell'amministratore che dovrà essere operata se superiore a quattro.
     
  5. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    io consiglio una dichiarazione a parte dal contratto di locazione perchè da noi, all' ade ti tassano pure sulle spese condominiali se te le fai pagare insieme all'affitto! sarà uno scoop per voi, ma qui è così .. quindi facciamo un accordo in scrittura separata; l'inquilino quando farà i versamenti tramite bonifico indicherà canone di locazione e quota spese condominiali. :)
     
  6. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo. Le spese condominiali vanno sempre quantificate a parte.

    Non so se ti riferivi al mio intevento ma io chiedevo un'altra cosa.
     
  7. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    intendevo specificare solo dell'eventuale tassazione scrivendo in contratto che devo versare mensilmente x di spese.:D
     
  8. Beavis

    Beavis Membro Junior

    Altro Professionista
    Io ho nel contratto ho scritto canone locazione=X; forfait spese condominiali =Y SALVO CONGUAGLIO. Senza la dicitura "SALVO CONGUAGLIO" l'ade ti tassa anche le spese condominiali
    Poi è da vedere se il conguaglio si fa.....
     
  9. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non vedo dove sta il problema: Visto che le spese sono fisse, basta fare un contratto aumentando il canone dell'importo desiderato.... ovvero canone di X mensile compreso di spese condominiali
     
  10. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    il problema sta nel fatto che ti tassano anche le spese condominiali, sia nella registrazione del contratto sia in dichiarazione redditi:)
     
  11. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Io solitamente scrivo così e l'ade lo accetta: l'importo della locazione è di euro 10.000 e le spese condominiali di circa euro 2.000 salvo conguaglio. Il conduttore si impegna a versa nr. 12 rate anticipate di euro 1000 mensili comprensive di pigione e rata quota spese condominiali, che verranno conguagliate alla fine di ogni annualità.

    Pertanto le tasse sia di registro che ai fini IRPEF sono da calcolarsi esclusivamente sui 10.000, non vedo il problema
     
  12. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    non vedi il problema.. ribadisco purtroppo che ogni uffico ade la ragiona a modo suo:) dico purtroppo perchè da noi, mi hanno proprio detto di non inserirle e basta, di fare un foglio a parte! detto proprio così! quindi in qualsiasi modo le inserisco a loro non va bene! quindi mi devo per forza attenere alle loro decisioni, a meno che non vado a registrare da un'altra parte! e non ne ho voglia!:)
     
  13. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Certo che è una follia... la certezza del diritto !!! :disappunto:

    Bisogna dire ai clienti di optare tutti per la cedolare secca, così addio ufficio del registro :risata::risata:
     
  14. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    magari!:risata: il problema è che con la cedolare secca, per quello che al momento ho capito; conviene praticamente a chi ha redditi medio/alti.... all'operaio che magari ha ereditato un alloggio... non conviene!:) forse è ancora presto per avere le idee un po' più chiare!
     
  15. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ma, quando avrò notizie precise (a breve) comunicherò i dati sulla convenienza o meno.

    Il mio fiscalista di fronte a quello che dicevi tu, donatella, mi ha detto che bene o male conviene a tutti, anch'io sapevo che conveniva ai redditi medio alti, la risposta è stata no, ma sarò più preciso in seguito.

    Tutte le spese di registro, tutti i rinnovi e quant'altro vengono inglobati nel 20% in cambio della non applicazione dell'aumento istat
     
  16. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Fammi sapere! il problema è nei concordati però, qui ne facciamo tanti ma la mia città non rientra tra quelle ad alta tens.abitativa quindi si dovrebbe calcolare con il 21% e non con il 19%... quindi ho i dubbi anche perchè qui il comune prevede la riduzione dell'ICI al 7%° e non è poco, oltre alla riduzione del 30% sull'imposta per la registrazione... Aspetto notizie, sto leggendo tanto .. a chi mi chiede per ora dico di chiedere al proprio commercialista, visto che loro si occupano di quello ... e quando decidono mi fanno sapere per la registrazione!
     
  17. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
  18. Francesca90

    Francesca90 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, cosa significa che verrano conguagliate alla fine di ogni annualità?
     
  19. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Se le spese sono state di più l'inquilino mi dà la differenza, altrimenti, se sono state di meno le scontiamo dal prossimo affitto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina