1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve! Ho firmato meno di un mese fa, spinta anche da motivi contingenti (aggiungo che ad oggi il contratto non è ancora stato depositato all' ag delle entrate) un contratto di locazione "AD USO DI SECONDA ABITAZIONE"....la dicitura di per sè mi è nuova....rileggendo il contratto questo ha la formula del contratto transitorio, da quello che ho appreso in rete. Essendo io totalmente sprovveduta ed essendo il mio primo contratto di locazione non conoscevo le tipologie contrattuali e non sapevo che cosa avrebbe comportato la stipula di un contratto di questo tipo. Il "tizio" dell'agenzia peraltro ha secondo me volutamente taciuto la partiolare natura del contratto e a mia domanda precisa "ma posso fare la residenza?" la risposta è stata: "beh non dovrebbero esserci problemi , chiedi alla proprietaria." LA RESIDENZA NON SI PUO' FARE! in sede di firma ho posto altre domande, anche perchè l'agenzia si era davvero molto poco soffermata sulla durata del contratto e sui suoi aspetti, e di fatto, quando ho chiesto la motivazione di una durata così breve del contratto, il "tizio" mi ha risposto" la signora preferisce così, ha avuto brutte esperienze in passato". possiamo ritenerla una delle motivazioni alla base della stipula di questa tipologia di contratto? a livello puramente soggettivo, mi pare una risposta elusiva, mi sono lasciata prendere per i fondelli!!!!!
    lasciamo perdere anche il fatto che l'agenzia subito dopo la firma si è resa irreperibile, perchè è andata in ferie 10 minuti dopo avermi consegnato le chiavi dell'appartamento che ho trovato non conforme a quanto scritto sul contratto, cioè libero e in condizioni igieniche accettabili, ma questo non è il punto essenziale.
    Il problema più stringente adeso è che io di fatto risulto residente in un appartamento nella stessa città in cui ho preso in affitto l'apartamento, ho sì un lavoro a tempo determinato ma non ho mai espresso la volontà di avere una dimora transitoria. questa esigenza è del locatore. io in questa città ci voglio invecchiare.....
    ora l'appartamento di cui sopra è occupato dal mio ex che giustamente vuole che sposti la residenza. io non avendo una casa paterna, perchè la stiamo vendendo, non ho nessuna possibilità di prendere una residenza altrove. Questa cosa peraltro è già stata rappresentata sia al locatore (il cui numero di telefono mi è stato dato solo dopo un fax rovente fatto arrivare nel periodo di "ferie" dell'agenzia), che all'agenzia stessa. entrambi hanno fatto spallucce.
    che faccio? il contratto (momentaneamente una semplice stampa di pc firmata solo da me senza marche da bollo)è impugnabile?
    se recedo immediatamente rivedo almeno le 3 mensilità?

    sono molto angosciata, vi prego datemi un consiglio!
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il contratto transitorio è una forma particolare del contratto di locazione che prevede, appunto, la transitorietà dello stesso (durata fino a 18 mesi non rinnovabile) che deve essere giustificata (ad esempio con un contratto di lavoro di durata determinata). A fronte della transitorietà non è possibile spostare la residenza.
    E' una formula che viene spesso utilizzata dai locatori che, così facendo, pensano (a mio parere ingiustificatamente, perchè la utilizzano quasi sempre in modo non corretto :fico: ) di porsi al riparo da "brutte sorprese".
    Nel tuo caso siamo di fronte all'ennesimo caso di Agenzia Immobiliare superficiale, poco attenta alle necessità del cliente e pure abbastanza ignorante: il contratto di locazione va infatti inderogabilmente registrato nel termine di 30 giorni dalla data di stipula, altrimenti si è passibili di sanzione da parte dell'Agenzia delle Entrate, e l'Agente Immobiliare risponde in solido con le parti! :rabbia:
    Che fare?
    Sicuramente qualche collega più esperto di me in locazione ti darà nei prossimi giorni validi consigli tecnici .. per adesso ti dò un consiglio .... commerciale:
    aspetta che passino i 30 giorni dalla stipula poi vai a parlare con la proprietaria, spiegandogli la situazione ed informandola che l'unica possibilità di evitare la sanzione è quella di ristipulare il contratto con data diversa. Informala con l'occasione che stai valutando l'ipotesi di contattare un legale perchè senti di essere stata truffata. Nel frattempo controlla che l'Agente Immobiliare che, presumo, hai pagato (speriamo non in contanti ed a fronte di regolare fattura) sia iscritto a Ruolo (forse basta andare sul sito della CCIAA di Milano), e tieni traccia dei pagamenti.
    Insomma, l'obiettivo sarebbe quello di spaventarli per far sì che ti restituiscano i soldi versati e che cerchino un conduttore che voglia effettivamente un transitorio! :ok:
    Facci sapere! :stretta_di_mano:

    ;)
     
  3. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    fattura? neanche l'ombra. ho appena sentito il comune e riguardo alla reidenza che non so dove spostare non ha saputo suggerirmi soluzioni di sorta. se non impugno il contratto (senza peraltro avere la certezza di essere nella ragione) sono costretta a rescinderlo perchè io ora più che mai ho la necessità di spostare la mia residenza, e qui il contratto me lo impedisce. e ribadisco che l'esigenza del contratto ad uso transitorio non è mia. io sono residente qui da oltre 5 anni e pur con un contratto a tempo determinato non avevo assoluta necessità di una soluzione transitoria, anzi, è vero il contrario!

    ora vado sul sito della camera di commercio e vedo un po' chi sono sti personaggini qua. voglio farmi sentire solo quandosarò forte delle mie ragioni, vi prego supportatemi!!! :confuso:

    intanto grazie mille della risposta! :stretta_di_mano:
     
  4. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ho già sentito la cam com per chiedere l'iscrizione del soggetto e presentandomi allo sportello mi danno pure una visura camerale.............. :rabbia:
     
  5. russo70

    russo70 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Come gia' indicato dai colleghi i contratti di natura transitoria hanno una durata max di 18 mesi e non prevedono la possibilita' (per via della transitorieta') della "residenza" ...ma prevedono altresi' l'obbligo, di entrambe le parti, di indicare in forma scritta, quindi sul contratto, la motivazione per cui siintende ricorre a questa tipologia di contratto (mi sto costruendo casa...mia figlia si sposa fra 18 mesi ecc.).
    In caso contrario, non ricorrendo i presupposti per una transitorieta', si ricade in un classico 4+4 anni .... con tutto quello che ne consegue!!!
    Aldila' dell'avvenuta registrazione, bisogna leggere attentamente il contratto che avete sottoscritto e, nel caso mancassero i presupposti, far presente al proprietario che si considerera' il contratto come uno di tipo Libero ...quindi con durata di 4 anni rinnovabili e con la conseguente possibilita' di residenza.
    Saluti Andrea
     
  6. russo70

    russo70 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Nella precedente risposta ho dimenticato di chiedere: per quale motivo il contratto e' stato sottoscritto solamente da Lei?
    Saluti Andrea
     
  7. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Re: Spostare la residenza con un contratto di locazione ad uso t

    Sul forum ci diamo informalmente del "tu" così come vuole la netiquette del mondo del Social Network. :) Anche se entrasse a scrivere il Presidente della Repubblica :D
     
  8. Antonella Bisi

    Antonella Bisi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Anch'io ritengo che parlare con la proprietaria sia la situazione migliore dopo aver controllato chi sono questi agenti immobiliari...:triste:...Non essendo il contratto firmato dal Locatore che validità ha???... Hai una ricevuta per le tre mensilità di deposito versate? Se si giunge a miti consigli con la proprietaria meglio stipulare regolare contratto di 4+4
    Saluti
     
  9. Letizia Arcudi

    Letizia Arcudi Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Ciao
    a mio giudizio della situazione in cui ti trovi puoi ricondurre il contratto stipulato
    al quattro anni contestando l'inefficacia del contratto stesso.
    rivolgiti al sindacato inquilini della tua città al più presto.
    Saluti
    Letizia
     
  10. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao,
    quoto in pieno l'ultima risposta di Russo70. Aggiungo solamente che un contratto transitorio, per essere valido e considerato tale, deve contenere in allegato il documento che comprovi la natura della transitorietà (nel tuo caso il contratto di lavoro a tempo determinato). Mancando questo elemento, il contratto è da considerarsi libero 4+4.
     
    A russo70 piace questo elemento.
  11. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    grazie mille per le numerosissime risposte!


    cosa che forse ho omesso nei precedenti post è che la necessità della residenza è sempre stata conosciuta dall'agente immobiliare, e fra l'altro informandomi e leggendo meglio le clausole contrattuali non si fa riferimento in nessuna di queste ad un espresso divieto di portare lì la residenza. l'unica motivazione addotta verbalmente dalla proprietaria sono le passate brutte esperienze coi conduttori, e mi pare che come motivazione questa non compaia affatto tra quelle contemplate....

    L'elemento che forse potrebbe essere a giustificazione della natura transitoria è che il contratto dice che questa è una condizione si ne qua non all'affitto, diversamente la proprietaria non avrebbe affittato. quindi è nemmeno troppo implicito: o si fa questo contratto o lei non affitta. può costituire motivo valido? però allora tutti quelli che un giorno si svegliano e vogliono affittare così possono farlo? non è un contratto che si stipula a piacere! e di fatto non sono stati allegati dovumenti, e io non ho mai manifestato la necessità della natura transitoria del contratto, anzi, mia prima necessità è stabilire la residenza. vivo e lavoro in questo comune da 5 anni, ininterrottamente.
    io sono stata una cretina di prima categoria, firmo un contratto affermando che è ad uso seconda abitazione e che l'indirizzo nelle generalità corrisponde alla mia residenza, e poi chiedo all'agente immobiliare se posso cambiarla, e lui mi dice che non dovrebbero esserci problemi......ma sei tonto o mi vuoi fregare?????? Io avevo tre settimane per spostarmi di casa, sotto pressioni pesantissime, e sono stata davvero troppo sprovveduta. :disappunto: :disappunto: :disappunto:

    Sull'ammontare del canone poi, il contratto non fa assoluta menzione del fatto che il lo stesso sia stato calcolato rispettando i range previsti dalle indicazioni in materia di affitti di natura transitoria del comune di Milano. (non so se mi sono spiegata ma so che ci sono delle indicazioni precise e il canone non è libero ma soggetto a tabelle di riferimento).

    ma se come dite voi è quasi sicuro che il contratto sia privo dei requisiti che ne giustificano la stipula, è già tacito che si riconduce a un 4+4 e semplicemente si dovrà rifare, o dovrò impugnarlo?

    fra l'altro ieri ho chiamato in agenzia chiedendo delucidazioni sul contratto e sulla residenza, e quello, per l'ennesima volta, mi ha ribadito che non ci sono problemi a prendere la residenza, e mi ha liquidata dicendomi che avrebbero richiamato non appena il collega che si era occupato della stesura del contratto fosse stato disponibile. ad ora silenzio.

    chiamo un legale? chiamo la signora? (di cui non ho ancora visto la firma sul contratto)
     
  12. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    rispondo a Russo: la locatrice non è residente nella stessa città, non so come e quando firmerà, peraltro.....


    incort: da quello che ho letto la precarietà del mio contratto può costutuire motivazione del contratto di natura transitoria solo laddove l'attività lavorativa sia svolta in un comune diverso da quello di residenza. io lavoro e ho la residenza nel medesimo luogo, e ripeto, lavoro ininterrottamente da 5 anni....e comunque sia la residenza mi è necessaria, ora più che mai.
     
  13. russo70

    russo70 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    A parer mio non c'è da rifare proprio niente....aspetta semplicemente che siano trascorsi 30 gg dalla stipula e poi chiedi all'agenzia una copia vidimata del contratto, dopodichè lo impugni (non il collega anche se forse se lo meriterebbe :sorrisone: ) motivando l'azione con la mancanza dei requisiti.
    Tutto qua!!! ;)
    Chiedere comunque il parere ad un legale non potrà che esserti utile.
    Saluti Andrea

    Leggendo ora la tua replica mi sorgono altri 2 quesiti:
    nel contratto è indicata la data di stipula? Passati 30 gg da tale data, tu devi avere una copia del contratto!!!!
    Leggendo il contratto prima della tua sottoscrizione, hai notato se c'è una motivazione addotta dalla locatrice per concederti l'immobile in "via transitoria"???
    Se la Locatrice non ha indicato una motivazione (che sia plausibile e soprattutto che si avveri pena il rientro in possesso da parte tua alle medesime condizioni... ma sto andando O.T. :disappunto: ) il contratto non è di natura transitoria e allo stesso vengono applicate le norme che disciplinano i "normali" contratti 4+4.
    Saluti Andrea
     
    A il Custode e Maurizio Zucchetti piace questo messaggio.
  14. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    allora russo......ti devo una bottiglia di vino franciacorta... :fico: oh oooohhhh...... :sorrisone: il contratto porta la data 20/07/2009.......i 30 giorni sono decorsi!!!!!!!!!!!! (Con locazione a partire dal 01/08)
    non ho ancora copia controfirmata.

    ripeto, con contratto sotto agli occhi a riguardo della scelta della durata è scirtto che la durata stessa è condizione essenziale in quanto diversamente il locatore non sarebbe disposto ad affittare. altro non c'è.....


    :rabbia:
     
  15. russo70

    russo70 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il fatto che la locatrice ponga la durata di 18 mesi come essenziale (per lei) non conta nulla ...
    Mi domando come abbia fatto l'agente immobiliare a far sottoscrivere, a te e alla signora, una clausola del genere...manifestatamente nulla ....senza informarvi...
     
  16. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Un bicchierino anche per immobilio? :triste:
     
  17. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Quello che hai firmato è un contratto che si tramuterà automaticamente in un 4+4 poichè:
    1. Non è stata dimostrata la natura della transitorietà (il fatto che la proprietaria non volesse prenderne in considerazione altri non è contemplato dalla Legge);
    2. Il canone di locazione è stato patuito per libera contrattazione: come hai detto giustamente, il transitorio ricade nel gruppo dei contratti concordati, e pertanto il canone viene stabilito da tabelle ben precise (salvo che il Comune di Milano non si comporti diversamente).

    Oltretutto quello che hai in mano non è nemmeno da considerarsi un contratto, poichè, mancando la firma della proprietà, viene meno "l'accordo tra le parti", elemento imprescindibile perchè un contratto possa considerarsi tale!!! :shock:

    Una situazione come questa non l'avevo ancora sentita... adoro questo lavoro!!!!

    Comunque, se hai necessità ed urgenza di trasferire la residenza, sai se è stata fatta la Cessione di Fabbricato? In caso affermativo, puoi già fare richiesta per l'ottenimento della residenza.
     
  18. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ho sentito un avvocato. per lui io ho firmato tra le clausole vessatorie l'accettazione dell'uso di seconda casa a solo scopo transitorio e quindi mi impegno, e se dovessi impugnare comunque perderei.
    non so quanto di fatto ne sappia di questo tipo di diritto, ma quindi il fatto che il presente contratto sia privo dei requisiti che ne giustifichino di fatto la sua stipula non dovrebbe renderlo inefficace?

    l'avvocato mi ha detto: "tenta pacificamente di condurre il contratto al 4+4, se lei come sicuramante sarà non te lo concede, pretendi prima di tutto il contratto registrato e controfirmato, dopodichè subito lettera raccomandata e rescissione e cerchi altrove che te la sbrighi prima."

    :disappunto:

    ho sentito la proprietaria, che mi ha detto espressamente che non vuole che stabilisca lì la residenza e mi ha detto che se proprio ho necessità la posso mettere da un avvocato....
    N.B. a me e a lei gli agenti immobiliari hanno ddetto che sarebbero stati in ferie in date diverse..... :sorrisone:
    mi piacciono sempre meno questi.....
     
  19. dolcecasa

    dolcecasa Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    :sorrisone: ma sì, un calicetto....... :risata:
     
  20. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    E' forse per questo che il contratto deve ancora essere registrato?!?
    E perchè la proprietaria non lo firma?!?

    Innanzitutto proverei a chiedere il parere anche di altri legali (mi sa che la nostra esperta sia ancora in ferie, altrimenti sarebbe già intervenuta...). Ma al di là delle clausole firmate (solo da te, poi!), se la motivazione per la transitorietà non ricade tra quelle contemplate, c'è poco da fare, il contratto è da ritenersi libero. Oltretutto, quando si registra un contratto di locazione, l'Agenzia delle Entrate non fa MAI attenzione a quello che c'è scritto, controlla solo che i cod. fiscali delle parti siano corretti e che le imposte siano state pagate in misura giusta. Ed eccezione di quando si parla di contratto transitorio. Lì, lo so per esperienza, sono molto più attenti a controllare che i requisiti ci siano.
    Ritorno così alla mia domanda: è forse per questo che il contratto deve ancora essere registrato?!?
    Evidentemente sì. L'Agenti Immobiliari (provo ribrezzo a scriverlo) sa benissimo che se provasse a registrare quel contratto...
    1. se ne torna indietro senza registrarlo;
    2. se lo registra, lo fa come contratto libero.

    Cmq, prova a sentire il parere anche di altri legali.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina