1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno, spero sia questa la sezione corretta per la domanda che sto per formulare.

    Ho acquistato un villino in un piccolo "borgo" all'interno di una Comunità.
    Questo borgo ha come millesimi un valore di 34 ed è composto da 7 villini con diversi mq.
    Il costruttore è tenuto a presentare una ripartizione millesimale o come ha detto lui si può dividere tutto per 7 ?
    Grazie

    Fabrizio
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se gli immobili non sono perfettamente uguali, il costruttore deve effettuare sicuramente la ripartizione millesimale, perchè immagino che abbiano delle zone in comune, trattandosi di un borgo.
     
  3. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si infatti, ma vorrei sapere se il costruttore è OBBLIGATO, oppure no .
    GRazie
     
  4. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Nel rogito di vendita è citato il numero di millesimi afferenti il tuo alloggio ?
    Cioè siamo in presenza di millesimi contrattuali ?
    Da ciò possono discendere diverse considerazioni.
     
  5. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Non è obbligatorio che il costruttore indichi nel rogito la caratura millesimale di un cespite. Allo stato interessa la valutazione ai fini catastali.
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La tabella millesimale è vero che lungi dal dipendere qualsivoglia valore economico della singola unità immobiliare, è solo un prospetto numerico espresso in millesimi che indica la quota di comproprietà delle parti comuni che viene attribuita ad ogni porzione di immobile, ne scaturisce la misura in cui ogni condomino è chiamato a contribuire alle spese di manutenzione e conservazione, ma deve essere predisposta dall'originaio proprietario o dal costruttore, vanno indicate nel rogito con il regolamento condominiale, che di fatto viene accettato. In mancanza di tabelle redatte del costruttore le tabelle millesimali andranno redatte dall'assemblea con il consenso unanime di tutti i condomini.
     
    A H&F piace questo elemento.
  7. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    SAlve,
    nel rogito non vi è traccia di quote millesimali.
    il costruttore ha detto che vuol dividire il tutto per 7, ma all'interno del borgo oltre ad avere i mq dei giardini diversi da 200 a 770 mq, ci sono anche le parti comuni, il verde pubblico, e 4 parcheggi di proprietà del costruttore (il tutto rientra nei millesimi totali).
    grazie per gli eventuali aiuti.
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    E' la legge che proprio ai fini della quantificazione in concreto della contribuzione nelle spese, attribuisce al regolamento di condominio il compito di precisare il valore proporzionale di ciascuna proprietà in rapporto all'intero edificio. Ma il costruttore avrebbe dovuto farlo prima, non dopo. Dopo spetterà all'assemblea. Sarete voi ad incaricare un tecnico, di solito un geometra che in base al regolamento condominiale, farà scaturire le tabelle millesimali, in relazione al volume, ai vani e all'uso che ne viene fatto.
     
    A H&F piace questo elemento.
  9. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Non esiste alcuna disposizione di legge che obbliga il costruttore che vende appartamenti in uno stabile ad uso condominiale ad indicare nel regolamento le quote millesimali dei singoli appartamenti, e tantomeno a redigere e registrare un regolamento di condominio.
    27/02/2012)
    Cass, sez. II Civile, sentenza n. 2742 del 23/02/2012

    L'art. 1138 cod. civ. si limita a stabilire che la formazione del regolamento, per disciplinare l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, è obbligatoria quando il numero dei condomini è superiore a dieci, ma non pone affatto l'obbligo della sua redazione a carico del venditore delle singole unità abitative di cui è composto il condominio, che sia anche costruttore dello stabile. La conclusione che un tale obbligo ricada su quest'ultimo e non, come invece appare logicamente implicito nella norma, a carico dei singoli condomini, costituisce, pertanto, un palese errore di interpretazione ed applicazione del dettato normativo, del tutto priva di fondamento giuridico.
     
  10. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi se ho capito:
    il costruttore, in posseso di posti auto e villini con maggior mq, comunica all'amministratore di divide le quote in parti uguali, l'amministratore esegue e io per pagare "il giusto" devo richiedere ad un geometra di ricalcolare le quote millesimali.

    Posso diffidare l'amministratore ad non emettere più bollettini a mio nome in qaunto calcolati con millesimi non corretti ?

    Grazie
     
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Si contesta all'amministratore la questione e digli di indire l'assemblea per discutere la questione millesimi. Poi in assemblea potete decidere cosa fare. Si può anche trovare un compromesso realistico su cui tutti concordano senza ricorrere ad un tecnico. Il Codice Civile stabilisce che le spese condominialei si pagano in : in base al valore delle unità immobiliari. I millessimi sono un riferimento, altri usani la rendita catastale od i mq. E' un sistema convenzionale di riferimento.

    Il costruttore voterà in assemblea come condomino
     
  12. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Devi chiedere all'amministratore sulla base di quale criterio ti addebita quote di gestione. In mancanza di una risposta fai una visura catastale, acquisisci le rendite di tutti i cespiti facenti parte del complesso, chiedi (è tuo diritto) di conoscere l'intera spesa da dividere tra tutti e ripartiscila tu in funzione delle rispettive rendite catastali (E' una semplice proporzione).
    Gli manderai questa quota con la relativa spiegazione, in attesa che si facciano le tabelle millesimali. Se contesta o ti ingiunge il pagamento, lascialo fare: il giudice ti darà ragione sicuramente.
     
  13. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    faro così
    grazie
     
  14. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve,
    ho preso le rendite di tutte le proprietà e ho calcolato la percentuale di incidenza sui millesimi totali ed ho ottenuto un valore (4,63) . poi ho voluto fare u'altro esperimento.
    ho preso i mq che ho trovato sulle rendite e ho ottenuto un valore leggermente più basso (4,29)
    La formula usata è stata (totale rendita proprietà)/(totale rendita generale)*(millesimi generali).
    E' corretto ?
     
  15. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Potrebbe un compromesso equo. Per sicurezza andrebbe fatto per tutti gli immobili e vedere se si mantiene grossomodo la proporzione. Hai detto che ci sono dei posti macchina del costruttore anche ?
     
  16. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    si, ho fatto così per tutti gli immobili e grossomodo il valore non cambia di molto.
    mi si addebitava in millesimi un valore di 4,750 quando nei due calcoli ottengo 4,63 e 4,29, questo perchè i parcheggi era suddivisi per le proprietà.
     
  17. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Si tratta di mettersi d'accordo in assemblea. Vedi anche come cambierebbero le spese.
     
  18. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    diciamo poca roba circa 1 €, ma non è per il costo quanto perchè in questo modo vi è traccia dei parcheggi , cosa che al momento non sono mensionati.
    Sarebbe curioso capire il perchè ?
     
  19. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La posizione dei parcheggi andrebbe chiarita sotto tutti i punti di vista anche perchè un domani potrebbe essere necessaria la manutenzione di essi : chi pagherebbe e quanto ?
     
  20. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    ma i parcheggi sono aree private recintate o superfici indivise? (stalli disegnati)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina