brina82

Membro Storico
Professionista
Salve, come tecnico sto assistendo delle persone nella vendita del proprio fabbricato con corte.

Hanno trovato un costruttore che vorrebbe demolire e ricostruire, facendo presentare la pratica al Comune a nome dei venditori (pagherebbe le spese di progettazione ecc. comunque lui, anche se non venisse approvato il progetto), e poi si farebbe la voltura e l'atto, una volta ottenuta l'autorizzazione da parte del Comune.

Tuttavia i venditori vorrebbero evitare di presentare pratiche a loro nome, per cui mi chiedo se è possibile che il promissario acquirente possa presentare la pratica direttamente a nome suo (con autorizzazione da parte dei venditori, ancora proprietari: magari può bastare un preliminare non trascritto???).

Il problema è anche di tipo contrattuale: i venditori vogliono garantire SOLAMENTE l'oggetto attualmente presente nel lotto, e non la promessa di ciò che vi si potrebbe realizzare...

In altri termini, è un conto scrivere nell'atto che si vende un complesso immobiliare con progetto approvato per una demolizione e ricostruzione, e un altro conto scrivere (se si potesse, con qualche artifizio che sto chiedendo a voi) che si vende un complesso immobiliare su cui il promissario acquirente ha ottenuto dal Comune le autorizzazioni per una demolizione e ricostruzione.

Grazie.
 

sgaravagli

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
@brina82 la compravendita che il costruttore vuole intavolare è corretta, qui a Milano quando vendo le aree, i preliminari contengono sempre questa clausola, i venditori non rischiano nulla nella peggiore delle ipotesi non si vende il fabbricato..... spesso capita che le norme del comune siano farraginose e complicate, magari interviene qualche ente che potrebbe porre il veto. la strada da te indicata non l'ho mai percorsa non credo si possa fare.... è sempre la proprietà che firma la richiesta in comune, la società si accolla le spese e a permesso ottenuto si stipula l'atto. buona fortuna per la tua vendita
 

brina82

Membro Storico
Professionista
@brina82 la compravendita che il costruttore vuole intavolare è corretta, qui a Milano quando vendo le aree, i preliminari contengono sempre questa clausola, i venditori non rischiano nulla nella peggiore delle ipotesi non si vende il fabbricato..... spesso capita che le norme del comune siano farraginose e complicate, magari interviene qualche ente che potrebbe porre il veto. la strada da te indicata non l'ho mai percorsa non credo si possa fare.... è sempre la proprietà che firma la richiesta in comune, la società si accolla le spese e a permesso ottenuto si stipula l'atto. buona fortuna per la tua vendita
Ti ringrazio, tuttavia siccome in riunione con queste persone e i loro tecnici si parlava di "possibilità di revoca della SCIA", magari per qualche cavillo trascurato (diritti di terzi confinanti, essendo un lotto intercluso), non vorrei che poi ci accollassero a noi eventuali problematiche: possibilità remota? Una su 1.000? Una su 10.000? E' remota ma esiste, quindi se i venditori vogliono stare tranquilli su questo punto, non posso che condividere i loro dubbi.
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
, per cui mi chiedo se è possibile che il promissario acquirente possa presentare la pratica direttamente a nome suo (con autorizzazione da parte dei venditori, ancora proprietari: magari può bastare un preliminare non trascritto???).
Per presentare pratiche edilizie, e qui si intende demolire e ricostruire, occorre essere titolari di diritti reali sulla proprietà.
Un compromesso non rientra in una tale circostanza.

Ps: considerati i cavilli che indichi fossi il venditore direi che se la sbrighino gli acquirenti dopo il rogito di trasferimento.
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
.... volevo capire se ci sono appunto degli artifizi ...
Quali artifizi cerchi per una pratica edilizia 😀
Se ti presenti in un qualunque ufficio tecnico comunale
(non dire che sei un tecnico .. ..ma che passavi per caso 🤣)
E chiedi,
un promissario acquirente può presentare una pratica edilizia ?
Vedi che rispondono....e dai !!
 

brina82

Membro Storico
Professionista
Quali artifizi cerchi per una pratica edilizia 😀
Se ti presenti in un qualunque ufficio tecnico comunale
E chiedi,
un promissario acquirente può presentare una pratica edilizia ?
Vedi che rispondono....e dai !!
[/QUOTE]
Non è detto che chi risponda abbia il dono della sapienza, anzi...

Non dare per scontato che non si possa fare...

Ti faccio un esempio, basterebbe fare un atto notarile condizionato, con effetto immediato ma con annotazione della trascrizione connessa ad un determinato evento (nella fattispecie, l'approvazione del progetto). Il problema sarebbe la spesa enorme anche di imposta di registro da anticipare...
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto